CALCIOMERCATO/ Genoa, altri viola in arrivo?

- La Redazione

Dalla Fiorentina potrebbero arrivare nuovi rinforzi per il Grifone. Si parla di Alessio Cerci e Lorenzo De Silvestri, che a Firenze sembrano essere diventati di troppo…

alessio_cerci_r400
Alessio Cerci, attaccante Fiorentina (Infophoto)

Il Genoa continua a guardare in casa Fiorentina, con l’obiettivo di rinforzare la propria squadra. Non sono bastati, evidentemente, gli arrivi di Dario Dainelli, Sebastien Frey e Alberto Gilardino: adesso, stando a quanto riferito da Repubblica, il Grifone vorrebbe pure Alessio Cerci e Lorenzo De Silvestri, che a Firenze sembrano essere diventati improvvisamente di troppo. L’esterno romano si è smarrito dopo un brillantissimo avvio di stagione, grazie al quale erano in molti a chiedere addirittura una sua convocazione in Nazionale. Il cambio di tecnico (e di modulo) e alcuni problemi con società e tifoseria, dovuti, a quanto pare, anche ad alcune ‘scorribande’ notturne, lo hanno progressivamente emarginato. Il terzino ex-Lazio, invece, sembra pericolosamente destinato a diventare un’eterna promessa, se non si darà una mossa. Nè Mihajlovic nè Delio Rossi gli hanno mai concesso fiducia incondizionata: colpa delle sue lacune, soprattutto in fase difensiva, e di una certa inclinazione alla lunaticità. Oggi potrebbe esserci un incontro tra i vertici di Genoa e Fiorentina per discutere del doppio affare. In alternativa a Cerci, nel ruolo di esterno offensivo, resta valida la candidatura dell’ex Beppe Sculli, attualmente in forza alla Lazio. Anche perchè sul gioiellino di scuola romanista ci sono pure Palermo ed Espanyol, anche se Enrico Preziosi, patron rossoblù, sembra in vantaggio. Lo è anche per Ronaldinho? Lui ha smentito categoricamente domenica scorsa, dopo la bella vittoria sull’Udinese: “Dinho? Sì, arriva con Kakà…”. Ma in Brasile dicono il contrario, sono sicuri dell’interesse e dell’offerta del Grifone. Si vedrà, comunque. Di certo il ‘Dentone’, nel 4-3-3 progettato da Pasquale Marino, non sembra di semplicissima collocazione tattica. Forse potrebbe giocare come ala sinistra, come già accaduto al Milan in diverse occasioni. Ma in un ruolo del genere bisogna correre, e tanto, e la corsa non è proprio la miglior caratteristica del funambolo verdeoro, che rimane, comunque, in rotta con il Flamengo per una questione di arretrati mai corrisposti. Brutte storie, quando ci sono di mezzo i soldi: anche i calciatori miliardari possono soffrirne, eccome.

Per il Genoa si avvicina, intanto, il match di Coppa Italia sul campo dell’Inter, in programma giovedì. Probabile turno di riposo per qualche big, come Palacio, in vista della prossima trasferta di Palermo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori