DIRETTA/ Empoli-Pescara live (Serie B 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Si gioca al Castellani, la partita valida per la seconda giornata di ritorno di serie B. Di fronte Empoli e Pescara, match che è quasi un testacoda. La diretta di Empoli-Pescara live

Zeman_r400
Zdenek Zeman

Si gioca oggi alle 15, al Castellani, la partita valida per la seconda giornata di ritorno di serie B. Di fronte Empoli e Pescara, match che è quasi un testacoda. In caso di vittoria l’Empoli aggancerebbe il Livorno che ha pareggiato ieri sera a quota 25 punti, sempre pericolante ma almeno fuori dalla zona spareggio – sempre che le altre non vincano. Il Pescara vuole i tre punti per tenere il passo di Torino e Sassuolo che la precedono rispettivamente di 3 e 1 punto, e al contempo tenere dietro il Verona che ha appena battuto. L’obiettivo dei biancazzurri è chiaro: la promozione in serie A, possibilmente senza passare dale forche caudine dei playoff. Il pareggio sarebbe un risultato più favorevole agli abruzzesi: l’Empoli non può più permettersi di rallentare mentre il Pescara con un punto sarebbe comunque certo di chiudere la giornata almeno al quarto posto.
L’Empoli viene dalla sconfitta di Castellamare di Stabia, un 3-1 senza appelli per gli uomini di Guido Carboni (terzo allenatore stagionale). Nelle ultime 5 partite sono arrivati appena 4 punti per i toscani, frutto della vittoria interna contro l’Ascoli e del pareggio contro il Grosseto sempre al Castellani. Il rendimento dell’Empoli è scarso sia in casa che fuori: nel proprio stadio 4 vittorie e 3 pareggi con 4 sconfitte, e 20 gol subiti. Troppi, bisogna invertire la tendenza se si vuole risalire la china. La formazione è quella annunciata, con la coppia d’attacco formata da Coralli e il georgiano Mchelidze e Brugman ad agire da trequartista, per un consueto 4-3-1-2 che vede il veterano Stovini al centro della difesa e Pelagotti in porta. 
Il Pescara arriva al Castellani con un bottino esterno che recita 14 punti sui 42 punti totali, segno che lontano dall’Adriatico la formazione di Zeman è certamente battibile, anche perchè non è nel DNA del boemo il catenaccio con ripartenze: i biancazzurri giocheranno a viso aperto, come hanno per esempio fatto a Torino, perdendo 4-2 ma provandoci sempre. Tre vittorie consecutive hanno spezzato il periodo nero di dicembre, 3 punti in 3 partite con due sconfitte. Insigne e compagni segnano tanto anche fuori casa, 22 le reti realizzate. Scendono in campo oggi con il collaudato 4-3-3 che vede però le assenze pesanti di Zanon e soprattutto il cannoniere Immobile: l’assenza dell’attaccante di scuola Juve (che piace al Bologna, si parla di giugno) si farà sentire, ma Maniero quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto bene, e comunque là davanti non sarà solo: gli intoccabili Insigne e Sansovini sono al loro posto. Manca poco all’inizio di Empoli-Pescara, segui la diretta con noi…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori