EMPOLI-PESCARA/ Probabili formazioni e ultime notizie (serie B, ventitreesima giornata)

- La Redazione

Trasferta toscana per la formazione di Zdenek Zeman. La squadra forse più spettacolare del torneo cadetto andrà a far visita ad un Empoli bisognoso di punti-salvezza…

zeman_r400
Zdenek Zeman (Infophoto)

Oggi alle 15 il Pescara di Zdenek Zeman, forse la formazione più spettacolare dell’intero campionato cadetto, andrà a far visita all’Empoli, attualmente quartultimo in classifica alla pari con il Gubbio (a 22 punti). Situazioni, dunque, completamente opposte per le due squadre, con gli abruzzesi che distano solo tre lunghezze dalla vetta, occupata dal Torino capolista. Il Pescara è reduce dal bel successo colto contro il Verona, diretta concorrente per la lotteria-promozione. Fuori casa gli uomini di Zeman hanno vinto quattro volte, segnando ben ventidue reti; ventidue, però, sono anche le reti subìte (tante, anche questa una costante delle squadre del boemo), due i pareggi, cinque le sconfitte. Ha assoluto bisogno di ossigeno l’Empoli invischiato nei quartieri bassi, anche per riscattare l’ultima sconfitta per 3-1 al cospetto della Juve Stabia. In casa i toscani non hanno fatto nemmeno malissimo, cogliendo quattro successi (ma sono quattro pure le sconfitte, con 20 reti al passivo). E’ in trasferta che il piatto piange: sono stati ben otto i rovesci lontani dallo stadio Castellani. Capitolo formazioni. I padroni di casa scenderanno in campo secondo il modulo 4-3-1-2. Tra i pali ci sarà Pelagotti, in difesa Vinci e Gorzegno saranno gli esterni bassi, con Tonelli e Stovini nel mezzo. A centrocampo Gallozzi, Signorelli e Coppola avranno il compito di proteggere le spalle al trequartista Brugman, posizionato a supporto della coppia d’attacco formata da Coralli e Mchedlidze. Queste le probabili scelte del tecnico Guido Carboni, che a novembre ha preso il posto dell’esonerato Bepi Pillon. Una curiosità: l’allenatore empolese è il fratello del più noto Amedeo, ex-difensore di Sampdoria e Roma. Il Pescara, dal canto suo, risponderà con il consueto 4-3-3, lo schema zemaniano per eccellenza. Davanti all’estremo difensore Anania, il quartetto difensivo sarà composto da Balzano, Romagnoli, Capuano e Petterini. In mediana Kone, Verratti e Cascione, davanti tridente Insigne-Maniero-Sansovini. Assenti per squalifica Zanon ed il bomberino di scuola Juve Ciro Immobile, accostato recentemente al Bologna in vista della prossima stagione. A dirigere l’incontro il signor Giacomelli di Trieste.

 

 

Pelagotti; Vinci, Tonelli, Stovini, Gorzegno; Gallozzi, Signorelli, Coppola; Brugman; Coralli, Mchedlidze. All. Carboni

 

Anania; Balzano, Romagnoli, Capuano, Petterini; Kone, Verratti, Cascione; Insigne, Maniero, Sansovini. All. Zeman

 

Arbitro: Giacomelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori