CALCIOMERCATO/ Fiorentina, nel mirino Bianchi e Pizarro, Amauri scalpita

- La Redazione

Il club viola è pronto a rinforzarsi in ogni reparto. Per centrocampo e attacco piacciono il romanista Pizarro e il granata Rolando Bianchi, mentre Amauri fa grandi progetti…

david_pizarro_r400-1
David Pizarro (Infophoto)

Domani Amauri sbarcherà a Firenze. Lo ha annunciato lo stesso attaccante, parlando ai microfoni di Radio Blu. “Domani farò le visite e poi sarò a disposizione”, ha spiegato l’italo-brasiliano, che ha dovuto rinviare l’arrivo nel capoluogo toscano per motivi familiari (la moglie sta per partorire). Amauri ha anche voluto ribadire che non c’era nulla di vero in merito al presunto corteggiamento del Milan nei suoi confronti. Una volta detto di sì ai viola, non avrei mai cambiato idea: questo il suo punto di vista. “Al momento opportuno chiarirò due o tre punti che in questa vicenda non mi sono piaciuti”, è stata la sua promessa. Con Jovetic sarà una bella accoppiata, garantisce Amauri, che ha già giocato con Cassani tra le fila del Palermo. La sua voglia di rivincita, di ritornare ad assaporare i piaceri del calcio giocato è enorme: “Non vedo l’ora di cominciare”, ha concluso fremente. Amauri scalpita, e chissà che a Firenze non possa trovare uno come David Pizarro a servirlo da dietro. Già, perchè il centrocampista della Roma rimane nel mirino dei gigliati, intenzionati a richiederlo con la formula del prestito. Difficile, però, che i giallorossi accettino: si tratta solo la cessione definitiva, la richiesta di Sabatini e soci è intorno ai 5 milioni di euro. Gli occhi di Pantaleo Corvino sono puntati anche sul campionato cadetto, in particolare sul Torino capolista: piace molto il bomber Rolando Bianchi. I granata, che seguono Alessio Cerci, ormai di troppo a Firenze, avrebbero proposto, per arrivare all’esterno, il prestito proprio di Bianchi più un’opzione su Angelo Ogbonna. Un affare interessante, ma occhio all’azione di disturbo del Genoa, che vorrebbe sia Cerci che Ogbonna. Un bel rompicapo. Una cosa, comunque, sembra chiara: il mercato della Fiorentina non si fermerà ad Amauri. Lo ha detto oggi il presidente Mario Cognigni, facendo capire di essere prontissimo ad “operare un secondo innesto”. I Della Valle, ha spiegato, non molleranno la presa e continueranno a rinforzare l’organico: lo vuole la piazza e lo pretende anche l’oggettivo impoverimento della rosa. Per finire, una battuta su Cerci e Munari, dati da qualche tempo in lista di sbarco.

Al momento, nulla sarebbe stato già deciso, ma i due centrocampisti, ha chiosato Cognigni, verranno sicuramente sostituiti in caso di addio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori