SERIE A/ Lecce-Chievo (2-2): la sintesi, i gol e i video highlights (diciannovesima giornata)

- La Redazione

Bella partita Lecce-Chievo, finita con il pareggio 2-2; veronesi avanti con la doppietta di Paloschi, il Lecce rimonta con Esposito e Di Michele. Guarda la sintesi video con i gol del match.

cosmir400
Serse Cosmi, allenatore del Lecce (Infophoto)

Bella rimonta per il Lecce, che agguanta il pareggio al 93’ minuto, ma il punticino fa più comodo al Chievo, che resta in una posizione di classifica tranquilla e festeggia il ritorno a grandi livelli di Alberto Paloschi. Per il Lecce solo la soddisfazione di non essere più all’ultimo posto. Le statistiche ci parlano di una partita nella quale è stato ovviamente il Lecce a dover condurre il gioco: quindi i padroni di casa hanno avuto il 59% di possesso palla e hanno tirato ben 15 volte durante la partita (7 nello specchio della porta avversaria), contro i 9 tiri complessivi e 4 in porta effettuati dal Chievo. Anche gli angoli sono stati doppi per il Lecce, 6-3, e le palle giocate 624 a 467. Ma tutto questo è servito solo per arrivare al pareggio all’ultimo minuto.
– Il Chievo sblocca subito il risultato. Siamo al 3’ minuto, Esposito e Tomovic pasticciano nel rinviare, ne approfitta Paloschi che batte Benassi con una conclusione perfetta. L’attaccante di scuola Milan si ripete dopo poco tempo: 24’ minuto, Esposito si fa soffiare palla da Pellissier e Paloschi raddoppia con un preciso pallonetto. Però il Lecce è bravo a rientrare in partita dopo soli 6 minuti: al 30’ Esposito si fa perdonare i due svarioni precedenti e approfittando di un’uscita a vuoto di Sorrentino su angolo dimezza di testa lo svantaggio. Si salta infine al 48’ del secondo tempo: Di Michele firma il pareggio catapultandosi in spaccata su un cross di Pasquato. Dopo, la rissa finale. 

– Soddisfatto per il pareggio in extremis David Di Michele: “Sotto di due gol la squadra è riuscita a risollevare con il cuore le sorti di una partita quasi persa. Il campionato non è finito e diremo la nostra sino alla fine, ma adesso dobbiamo continuare così. Oggi abbiamo creato tantissimo, spero che prima o poi ci sbloccheremo anche in casa”. Anche Cosmi festeggia un pareggio che vale come una vittoria: “Partita sofferta, abbiamo sprecato tantissimo, un pareggio in queste condizioni è un’impresa. La squadra ha confermato di avere il carattere giusto per lottare per la salvezza. Abbiamo lasciato l’ultimo posto in classifica e non era facile: adesso ci sono i presupposti per un girone di ritorno diverso”. Mimmo Di Carlo non fa una dramma per il pari subito nel recupero, cercando di esaltare quanto di buono fatto dal Chievo: “Sto chiedendo personalità ai ragazzi fuori casa, oggi siamo stati praticamente perfetti nel primo tempo ma non abbiamo chiuso la partita. Faccio i complimenti al Lecce che ha saputo tenere botta, noi abbiamo sprecato qualche contropiede di troppo e come spesso accade nel calcio si paga quando non si riesce a concretizzare. La baruffa finale è una cosa che non dovrebbe succedere, le due squadre volevano il risultato pieno ma dopo un po’ di tensione tutto è tornato nella normalità. Cercavamo di dividere i litiganti, sappiamo che sono brutti episodi ma dopo tanta intensità ci può stare”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori