AC CHIEVOVERONA/ Esonerato Di Carlo, Eugenio Corini è il nuovo allenatore

- La Redazione

Il ChievoVerona ha comunicato l’esonero di Mimmo Di Carlo, che paga le cinque sconfitte consecutive in campionato. Al suo posto Eugenio Corini: contratto di un anno con opzione sul secondo

corini_guardiola_chievo_bresciaR400
Da sinistra Eugenio Corini, 42 anni, e Josep Guardiola, 41: ieri calciatori, oggi allenatori (INFOPHOTO)

Mimmo Di Carlo non è più l’allenatore del Chievoverona. La società veronese lo ha comunicato sul proprio sito con una nota ufficiale questa mattina: “L’A.C. Chievoverona comunica di aver sollevato dall’incarico il tecnico Domenico Di Carlo. La società formula al mister e al suo staff i più sentiti ringraziamenti, non soltanto per gli ottimi risultati ottenuti nelle tre stagioni di permamenza al Chievo, ma soprattutto l’impegno, la professionalità e la dedizione sempre profusi” Nella stessa comunicazione la società ha reso noto il nome del successore di Domenico Di Carlo, che sarà una vecchia ed indimenticata conoscenza dei tifosi clivensi: “Si informa inoltre che la guida tecnica della prima squadra verrà affidata ad Eugenio Corini, che verrà presentato oggi alle 17.30 nella Sala Marco Polo del Parc Hotel di Peschiera“. Dall’anno del suo debutto in serie A è la quarta volta che il Chievo esonera il proprio allenatore a stagione in corso. Il primo a subire l’allontanamento fu Mario Beretta, nella prima stagione post Del Neri (2004-2005): il suo posto fu preso dalla bandiera Maurizio D’Angelo. Successivamente fu proprio Luigi Del Neri a subentrare al posto di Giuseppe Pillon, nel 2006-2007. Infine fu lo stesso Di Carlo a sostituire Iachini durante la stagione 2008-2009: il tecnico romano ha allenato il Chievo sino ad oggi con l’eccezione del 2010-2011, quando accettò la chiamata della Sampdoria. Per Di Carlo fatale l’avvio di campionato che ha registrato cinque sconfitte consecutive dopo l’iniziale vittoria contro il Bologna. Eugenio Corini sarà dunque presentato questo pomeriggio alle 17.30: sicuramente potrà puntare su una conoscenza dell’ambiante già sviluppata in virtù dei cinque anni trascorsi in gialloblù da giocatore. Corini era il perno del Chievo dei miracoli, quello che con Del Neri conquistò la coppa UEFA al suo primo, storico anno in serie A. Impossibile dimenticare quella formazione, Lupatelli-Moro-D’Anna-D’Angelo-Lanna-Eriberto-Corini-Perrotta-Manfredini-Corradi-Marazzina tutta d’un fiato. Da allora il rendimento del Chievo si è canonizzato su andamenti più naturali ma sempre sorprendenti, se consideriamo che il club è retrocesso solo una volta negli ultimi dieci anni (2006-2007). Sicuramente l’ambiente si stringerà attorno all’ex idolo Corini che ha tutto il tempo per risollevare le sorti di una squadra dal gioco ancora consolidata. L’intelaiatura tecnica è rimasta pressochè la medesima: Marco Rigoni è un sostituto più che degno di Bradley anche se più offensivo, la difesa…

…ha perso Acerbi ma può aspettarsi il definitivo salto di qualità di Andreolli. Il primo impegno ufficiale di Eugenio Corini come allenatore del Chievo Verona sarà la partita in casa contro la Sampdoria, proprio la ex squadra di Di Carlo. Corini, che sinora ha allenato Portogruaro, Crotone e Frosinone, ha firmato un contratto di un anno con opzione per il secondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori