DIRETTA/ Cagliari-Bologna live (serie A 2012/2013): la partita in temporeale

- La Redazione

Cagliari e Bologna giocano alle 12:30, anticipo dell’ora di pranzo della domenica: è una partita che vale per la corsa alla salvezza, è l’ottava giornata del campionato di serie A.

Cagliari_Bologna
Foto: InfoPhoto

L’anticipo dell’ora di pranzo della domenica è una sfida tutta rossoblù: allo stadio Dall’Ara si gioca Cagliari-Bologna, partita salvezza tra due squadre che hanno come obiettivo principale la permanenza in serie A. Il Bologna ci arriva con 7 punti in classifica, il Cagliari con 5 e una sola vittoria in campionato (ottenuta l’ultima giornata): una vittoria per i felsinei significherebbe staccare una diretta concorrente, per il Cagliari vorrebbe dire essere usciti definitivamente dalla crisi di inizio stagione, che ha portato al cambio di allenatore (dentro il tandem Pulga-Diego Lopez per Ficcadenti). Si sono giocate 26 partite a Cagliari, anche se questa sarà la prima alla Is Arenas di Quartu: il bilancio parla di 11 vittorie del Cagliari e 4 del Bologna, con 11 pareggi. Entrambe le squadre hanno assenze pesanti, e la tensione dovuta alla posta in gioco potrebbe far venir fuori una partita tesa e contratta; favorito sulla carta il Cagliari, per il fattore campo e perché arriva da una vittoria esterna che ha dato fiducia. Il Bologna però ha tanta qualità e vuole ripetere l’ottima stagione passata; nonostante abbia perso Ramirez può puntare ancora a traguardi importanti. 

Il Cagliari come detto arriva dalla prima vittoria stagionale, ottenuta sul campo del Torino grazie a un calcio di rigore. Ivo Pulga e Diego Lopez hanno vinto all’esordio: non ci si poteva augurare di meglio per i sardi, che hanno subito anche la sconfitta a tavolino contro la Roma a causa del proclama di Cellino e quindi sono ancora più attardati in classifica. Dalle parti di Cagliari non sono abituati a partire bene in campionato: negli ultimi anni i rossoblù hanno sempre accusato, anche nel biennio di Massimiliano Allegri (che addirittura aveva esordito con cinque sconfitte consecutive prima di guidare la squadra in zona UEFA, e crollare di nuovo). Il bilancio casalingo fino a qui parla di due partite giocate: un pareggio (1-1 contro l’Atalanta) e una sconfitta (1-2 contro il Pescara). Non può contare lo 0-3 contro la Roma: a classifica generale è una sconfitta, ma quando si parla di statistiche non può essere messa sul groppone al Cagliari. Pulga e Lopez oggi non potranno disporre di Cossu e Pinilla: assenze importanti perché nell’economia di gioco dei sardi sono due pedine importanti, anche se in questa stagione non si sono poi fatti notare particolarmente. Solo un gol per l’attaccante cileno, Cossu è ancora a secco e ha giocato poco.

Il Bologna invece arriva da una sconfitta, patita sul campo della Fiorentina; risultato di misura (0-1), ma sul piano del gioco i felsinei hanno opposto poca resistenza. E’ una squadra così, quella di Pioli: capace di centrare grandi prestazioni (la vittoria 4-0 sul Catania della settimana precedente) e poi sbagliare completamente approccio alla gara. Magari all’interno della partita stessa: a Roma i rossoblù sono andati sotto di due gol contro la squadra di Zeman, poi nel secondo tempo hanno rimontato e vinto. Il bilancio in trasferta parla di una vittoria (quella dell’Olimpico), ancora nessun pareggio e tre sconfitte. I gol realizzati sono 3 (su un totale di 9), quelli subiti 6 (10). Pioli oggi dovrà fare a meno di Cesare Natali, che a dire il vero starà fuori almeno fino a fine febbraio: brutta tegola per il tecnico rossoblù, che quantomeno ritrova Antonsson e può schierare uno dei due centrali titolari. Bisogna cercare di risolvere il problema gol: a parte Gilardino, capocannoniere della squadra con 5 gol, in rete sono andati soltanto Diamanti (in due occasioni), Kone e Guarente. Agliardi poi non sta giocando bene: Curci scalpita per un posto, ha fatto benissimo quando è stato chiamato in causa ma Pioli ha ancora fiducia nel suo numero uno.

Siamo curiosi di sapere che partita sarà: il Cagliari proverà a giocarsela, il Bologna è molto abile nelle ripartenze e potrebbe approfittare di eventuali varchi lasciati dagli avversari, che comunque eviteranno folate offensive. Vedremo comunque come andrà a finire: Cagliari-Bologna sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori