PAGELLE/ Chievo-Fiorentina (1-1): i voti della partita e il tabellino con marcatori e ammoniti (ottava giornata)

- La Redazione

Le pagelle con i voti dei protagonisti e il tabellino con il dettaglio dei marcatori e degli ammoniti di Chievo-Fiorentina, partita valida per l’ottava giornata del campionato di serie A.

Rodriguez_Fiorentina
Foto Infophoto

Chievo e Fiorentina pareggiano 1-1 nell’ottava giornata di serie A. Succede tutto in un minuto, con il vantaggio di Thereau e la replica immediata di Gonzalo Rodriguez. Rimane imbattuto Corini alla seconda partita sulla panchina dei clivensi, Montella si allontana dalla vetta e continua a non vincere in trasferta. Vediamo ora le pagelle della partita con i voti ai protagonisti.

Partita bruttina: le emozioni maggiori sono nel primo tempo con i due gol nel giro di un minuto, poi succede veramente poco. Il Chievo spreca all’inizio, la Fiorentina non concretizza qualche occasione una volta trovato il pareggio. Un punto a testa da non disprezzare, ma per lo spettacolo bisogna rivolgersi altrove. 

Aveva iniziato bene, costringendo la Fiorentina in difesa e trovando il vantaggio. Si è però distratto in occasione del pareggio, e non ha avuto la giusta lucidità offensiva. Corini centra comunque il quarto punto in due partite e può dirsi soddisfatto. 

Il solito problema: il mal di trasferta. A questo punto non può essere più un semplice caso: a parte la brillante prova di Napoli (comunque chiusa con 0 punti), la Fiorentina lontano dal Franchi non è la stessa squadra che impone il suo gioco con la qualità degli interpreti e la manovra corale. Senza i colpi grossi fuori casa non si fa molta strada, perciò occorre un’inversione di tendenza. 

Lo aiuta il guuardalinee in occasione del gol di Gonzalo Rodriguez, la palla è entrata tutta. Poi sbaglia quando non vede un fallo da rigore di Jokic su Roncaglia.

Prova il guizzo su Rodriguez: è anche sfortunato e non può impedire il gol. 

Si annulla con Pasqual: dalla sua parte, la Fiorentina è poca cosa.

E’ lui che non tiene Rodriguez che pareggia, poi si scontra con Toni: non perde, ma nemmeno vince.

Partita povera di spunti, una giornata di semi-riposo ()

Prestazione completa: attento in difesa, spinge quando può.

Corre e lotta, non lascia troppo il segno.

E’ il solito stantuffo di centrocampo che corre per due e detta i tempi all’azione. Non avrà il piede di Pirlo, ma è sempre efficace.

 Senza infamia e senza lode, cerca di essere pericoloso tra le linee ma non ci riesce.

 Manda in porta Thereau, ma poi sbaglia due conclusioni non esattamente difficili.

( Si limita al compitino, senza strafare)

 Bello il gol del momentaneo 1-0, in precedenza aveva praticamente messo in porta Luciano.

 Contraltare: non si vede mai. 

( Clamoroso rischio su Roncaglia: il rigore c’era, l’arbitro non vede)

All. CORINI 6 – Può essere soddisfatto: il suo Chievo non ha ancora perso e prende un punto importante in chiave salvezza.

 

 Non può nulla su Thereau, per il resto ha poco da fare.

 Si procura un rigore che Guida non vede, solita diga difensiva pur senza interventi da Pallone d’Oro.

 Segna l’importantissimo pareggio, un po’ fortunato ma bravo a essere lì. Attento in difesa.

 Spesso in difficoltà contro Thereau che ha un altro passo, limita i danni di mestiere.

 Corre tanto, ma quello che rimane è l’errore sotto porta e la fatica che fa contro Dramé ()

 Partita anonima: va sotto contro Rigoni e non inizia il secondo tempo.

( Meglio nel contenimento, ma anche lui non emerge alla distanza)

 Cerca di dare ordine ma non ha lo spunto giusto. 

 E’ il centrocampista più incisivo dei suoi, ma senza supporto non può nulla.

Non spinge mai, ma almeno devia di testa l’angolo del pareggio.

 Ci si aspetta sempre di più dal montenegrino, oggi non all’altezza del suo talento. Si ricorda solo un assist per Cuadrado.

 Prende il palo di testa, il fiuto del gol è quello di un tempo ma la mobilità logicamente no.

( Non si vede, ma la partita era già in ghaccio)

All. MONTELLA 5.5 – Deve far fare alla Fiorentina il salto di qualità in trasferta, altrimenti la sua rimarrà una squadra bella da vedere ma timorosa. 

 

Marcatori: 17’ Thereau (C), 18’ Rodriguez (F)

 Sorrentino, Dainelli, Andreolli (dal 81’ Farkas), Guana, Frey, Dramé, Luciano (dal 62’ Stoian), Rigoni, Thereau, Di Michele (dal 68’ Jokic), Hetemaj. All. Corini.

 Viviano, Roncaglia, Rodriguez, Tomovic, Cuadrado (dal 82’ Ljajic), Romulo (dal 46’ Migliaccio), Pizarro, Borja Valero, Pasqual, Toni (dal 69’ El Hamdaoui), Jovetic. All. Montella.

Arbitro: Guida

Ammoniti: 39’ Dramé (C), 46’ Tomovic (F), 72’ Jokic (C), 75’ Pizarro (F), 78’ Roncaglia (F)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori