PROBABILI FORMAZIONI/ Montpellier-Olympiacos: ultime novità (Champions League gruppo B)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Montpellier-Olympiacos, in campo stasera alle 20.45. Entrambe le squadre hanno assoluto bisogno di far punti per non dire addio agli ottavi di Champions League…

montpellier_esultanza_r400
Un'esultanza del Montpellier (Infophoto)

Match decisivo, quello in programma stasera alle 20.45 tra Montpellier e Olympiakos, valido per il terzo turno del gruppo B di Champions League. Entrambe le squadre, infatti, hanno assoluto bisogno di far punti, pena l’addio anticipato al sogno della qualificazione agli ottavi di finale. I campioni francesi, padroni di casa, hanno raggranellato finora un punto nelle prime due giornate, grazie al pareggio conquistato sul campo dello Schalke (in precedenza erano stati sconfitti in casa dall’Arsenal). Ancora a zero punti, invece, i greci dell’Olympiakos, che si sono arresi sia ai tedeschi che ai londinesi. Aspettiamoci dunque un match apertissimo, in cui nessuno potrà permettersi di fare troppi calcoli: altrimenti, l’obiettivo massimo sarà il terzo posto che vale l’Europa League. Il Montpellier giocherà anche per cercare di addolcire il proprio pubblico, deluso e amareggiato per i risultati negativi di queste primissime settimane della nuova stagione. Attenzione, ad ogni modo, alla grinta degli uomini di Jardim, non eccelsi dal punto di vista tecnico, ma che andranno presi per le molle, vista la loro sete di punti.

La compagine transalpina è reduce dalla sconfitta in campionato sul terreno di gioco del Rennes. Per i campioni di Francia in carica l’avvio di stagione è stato pessimo: due vittorie, due pareggi, e ben cinque sconfitte nelle prime nove giornate di Ligue 1. Il tecnico Renè Girard (squalificato in Champions) si è arrabbiato moltissimo per gli scarsi risultati e ha spronato pubblicamente i suoi ad uscire dalla crisi lavorando duro. Un po’ tutti i reparti stanno avendo problemi; in difesa, ad esempio, Mapou Yanga-Mbiwa, oggetto del desiderio del Milan, non sta ripetendo le brillanti prestazioni offerte lo scorso anno, e in avanti si sente moltissimo la mancanza di un bomber come Olivier Giroud, che in estate si è trasferito all’Arsenal (dove però sta un po’ faticando). Tra i pochi a salvarsi finora, il fantasista naturalizzato marocchino Younes Belhanda, una delle poche stelle rimaste della squadra, peraltro anche lui al centro delle speculazioni di mercato. Dunque, stasera in porta troveremo Jourdren; difesa con Congre, Yanga-Mbiwa, Hilton, Bedimo; mediani di centrocampo saranno Saihi e Stambouli; sulla trequarti agiranno Utaka, Belhanda e Cabella, in appoggio alla punta centrale Camara.

A disposizione per il Montpellier andranno a sedersi questa sera in panchina il secondo portiere Pionnier, e poi Jeunechamp, Marveaux, Pitau, Estrada, Mounier ed Herrera.

Assenti l’infortunato Ait-Fana e lo squalificato Bocaly: poche assenze ma pesanti, visto che sono due dei giocatori più importanti di questo Montpellier. Anche il tecnico Renè Girard deve fare i conti con una squalifica.

Leonardo Jardim è chiarissimo nella conferenza-stampa della vigilia: la squadra del Pireo (il porto di Atene), ancora ferma a zero punti, ha l’assoluto obbligo di vincere. Qualsiasi altro risultato vorrebbe dire l’addio anticipato al sogno di conquistare gli ottavi di Champions. Un colpaccio esterno invece potrebbe dischiudere nuovi orizzonti, mentre il pareggio terrebbe probabilmente la squadra in linea di galleggiamento soltanto per il terzo posto. Per la trasferta in terra transalpina, il tecnico lusitano manderà in campo i seguenti undici titolari: Megyeri tra i pali, Torosidis (obiettivo di mercato della Roma), Manolas, Contreras e Holebas in difesa, Maniatis e l’italiano ex giallorosso Leandro Greco sulla linea mediana, il trio Abdoun-Fuster-Mitroglou sulla trequarti, a sostegno della prima punta Djebbour.

A disposizione dell’allenatore portoghese della formazione greca si accomoderanno in panchina il secondo portiere Carroll, Diakite, Modesto, Fejsa, Machado, Pantelic e Lykogiannis.

Quattro assenze per il tecnico Jardim, che non potrà contare sui vari Papadopoulos, Ibagaza, Siovas e Fetfatzidis. Non il modo migliore per presentarsi al fischio d’inizio di una partita che sarà decisiva per l’Olympiacos.

 

 

Jourdren; Congre, Yanga-Mbiwa, Hilton, Bedimo; Saihi, Stambouli; Utaka, Belhanda, Cabella; Camara. All.: Girard (squalificato).

A disp.: Pionnier, Jeunechamp, Marveaux, Pitau, Estrada, Mounier, Herrera.

Squalificati: Bocaly.

Indisponibili: Ait-Fana.

Megyeri; Torosidis, Manolas, Contreras, Holebas; Maniatis, Greco; Abdou, Fuster, Mitroglou; Djebbour. All.: Jardim.

A disp.: Carroll, Diakite, Modesto, Fejsa, Machado, Pantelic, Lykogiannis.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Papadopoulos, Ibagaza, Siovas, Fetfatzidis.

 

Arbitro: Orsato (Italia).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori