PROBABILI FORMAZIONI/ Sassuolo-Juve Stabia: ultime novità (serie B, undicesima giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Sassuolo-Juve Stabia, in campo stasera alle ore 19 per l’undicesima giornata del campionato di serie B. Di fronte la capolista e le ‘Vespe’, al quinto posto.

sassuolo_esultanzaR400
Un'esultanza del Sassuolo (Infophoto)

L’undicesima giornata del campionato di serie B si aprirà stasera alle ore 19 con il match Sassuolo-Juve Stabia, uno dei due anticipi di oggi in programma (l’altro è Livorno-Cesena, con inizio alle 21). Saranno di fronte allo stadio ‘Alberto Braglia’ la capolista del torneo, a quota 25 punti (a +4 sul Verona secondo), e le temibili ‘Vespe’, che occupano al momento un sorprendente quinto posto in classifica, alla pari con Spezia e Ternana. Il Sassuolo di Eusebio Di Francesco arriva dalla sconfitta esterna sul campo del Cittadella, che ha spezzato l’imbattibilità degli emiliani. L’obiettivo, dunque, è presto detto: vincere per riallungare in vetta e riscattarsi così nel migliore dei modi. Sull’altro fronte, c’è invece la compagine di Piero Braglia, con il morale a mille dopo il convincente successo colto sul terreno di gioco dell’Ascoli (4-2 per i campani il risultato finale). Lo spettacolo, quindi, non dovrebbe mancare nel confronto di stasera, viste le forti motivazioni di entrambe le contendenti.

Il tecnico Di Francesco, nella conferenza pregara, è tornato sul match col Cittadella, riconoscendo che la squadra non ha avuto il migliore degli approcci possibili. Adesso, ha spiegato, massima attenzione ad una Juve Stabia in grande forma. I padroni di casa scenderanno in campo con il modulo 4-3-3. Davanti all’estremo difensore Pomini, linea difensiva a quattro costituita da Gazzola, Terranova, Marzorati e Longhi (da destra a sinistra), a centrocampo spazio a Magnanelli come play basso, con Chibsah e Missiroli come interni, davanti tridente offensivo Berardi-Boakye-Catellani. Occhi puntati soprattutto su Richmond Boakye, talento ghanese in prestito dalla Juventus ed in comproprietà con il Genoa.

A disposizione il secondo portiere Pigliacelli, il difensore Massoni, i centrocampisti Troiano, Bianchi e Valeri, gli attaccanti Pavoletti e Masucci. Attenzione soprattutto a Leonardo Pavoletti, elemento molto interessante e dotato di un buon fiuto del gol, che potrebbe risultare utile a gara in corso.

Assente per squalifica il solo Bianco, 35enne difensore.

In conferenza-stampa mister Braglia ha chiesto ai suoi attenzione e aggressività, doti necessarie, a suo avviso, per strappare punti ad una delle squadre migliori della B. Il modulo di partenza sarà un 4-3-1-2, con Nocchi tra i pali, Baldanzeddu, Figliomeni, Scognamiglio e Dicuonzo a formare il pacchetto arretrato, linea mediana con Genevier, Mezavilla e Caserta, Erpen sistemato alle spalle delle punte, che saranno Cellini e la rivelazione Mbakogu, già ambito da diverse squadre di serie A.

A disposizione il secondo portiere Seculin, i difensori Mauri, Gorzegno e Murolo, i centrocampisti Acosty e Jidayi, la punta Improta.

Assenti per problemi fisici Danilevicius, Bruno e Agyei, grave soprattutto il forfait del primo, elemento fondamentale per il reparto offensivo.

 

Pomini; Gazzola, Terranova, Marzorati, Longhi; Chibsah, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Boakye, Catellani. All.: Di Francesco.

A disp.: Pigliacelli, Massoni, Bianchi, Valeri, Troiano, Masucci, Pavoletti.

Squalificati: Bianco.

Indisponibili: nessuno.

Nocchi; Baldanzeddu, Figliomeni, Scognamiglio, Dicuonzo; Genevier, Mezavilla, Caserta; Erpen; Mbakogu, Cellini. All.: Braglia.

A disp.: Seculin, Maury, Murolo, Gorzegno, Jidayi, Improta, Acosty.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Danilevicius, Bruno, Agyei.

 

Arbitro: Ostinelli di Como.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori