CALCIOMERCATO/ Genoa, bloccato Torosidis. Enigma Jorquera

Il Grifone ha messo le mani sull’esterno greco, accostato nella scorsa sessione di mercato alla Roma. Potrebbe essere lui un valido rinforzo per la corsia destra…

01.11.2012 - La Redazione
vasilis_torosidis_r400
Il greco Torosidis (Infophoto)

Il Genoa ha pensato a Vasilis Torosidis per colmare il buco sulla fascia destra. Il club rossoblù, infatti, ha assoluta necessità di un rinforzo in quella zona del campo, e sul calciomercato di gennaio il greco sarà il primo obiettivo. In queste prime giornate di campionato De Canio prima e Del Neri poi hanno adattato in quel ruolo il giovane Mario Sampirisi, che tuttavia nasce calcisticamente come centrale difensivo. Il ragazzo, tra l’altro, è stato elogiato di recente dal presidente Enrico Preziosi, che ha detto di non essere assolutamente pentito per aver dato Nenad Tomovic alla Fiorentina: “Per me Sampirisi è molto più forte di lui”. Importante attestato di fiducia per un giovane certamente di prospettiva, ma fatto sta che la società ha deciso di affidare a Torosidis il ruolo di esterno destro. Segno che di Sampirisi si fida, ma forse in quella zona serve comunque un giocatore già esperto ed affermato, senza dimenticare che il ventenne siciliano potrebbe anche tornare al ruolo preferito di difensore centrale. In estate il terzino dell’Olympiacos era stato accostato più volte alla Roma, prima che la scelta dei giallorossi cadesse sul paraguaiano Piris, nel segno di una difesa tutta sudamericana che in verità non convince. Ma per tornare al Genoa, stando alle ultime indiscrezioni in merito, riferite dai colleghi di Sky Sport, pare che il Genoa abbia praticamente messo le mani sul jolly ellenico, impiegabile anche a sinistra e pure come esterno alto di centrocampo. Un giocatore maturo ed esperto, per di più in scadenza di contratto a giugno, e prelevabile dunque per una cifra limitata già a gennaio, anticipando la concorrenza che in estate sarebbe forte. Preziosi sembra essersi convinto ad effettuare l’operazione. E’ molto meno convinto, invece, sul futuro di Cristobal Jorquera. Dopo un primo anno di apprendistato, ci si aspettava che quest’anno il 24enne cileno desse finalmente sfogo al suo talento. E invece il pur bravo Jorquera è stato impiegato soltanto quattro volte in campionato, deludendo non poco, ad esempio, contro la Roma (nel match perso in casa dai rossoblù per 4-2), e venendo impiegato soltanto negli ultimi dieci minuti a San Siro contro il Milan dal nuovo tecnico Gigi Del Neri. Sul suo rendimento, probabilmente, hanno inciso anche i continui cambi di ruolo. Arrivato in Italia come centrocampista centrale, Jorquera è stato provato in estate da mister De Canio come ala sinistra nel tridente d’attacco: un esperimento che poi ha avuto poco seguito.

Adesso l’ex giocatore del Colo Colo potrebbe essere impostato definitivamente nella posizione di trequartista. Non da subito, però: stasera contro la Fiorentina Del Neri sta pensando di proporre un robusto 4-4-2 alla sua maniera, con Piscitella esterno di centrocampo e Hallenius in avanti al fianco di Immobile. Certo, se Jorquera non troverà spazio da qui a gennaio, non è da escludere un suo addio, magari in prestito: diverse squadre, soprattutto spagnole, potrebbero essere pronte ad accoglierlo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori