CLASSIFICA SERIE A/ I risultati delle partite (dodicesima giornata)

I risultati e la classifica della dodicesima giornata di serie A: la Lazio vince il derby 3-2, il Milan cade in casa contro la Fiorentina, il Napoli aggancia e supera il Genoa nel finale.

11.11.2012 - La Redazione
vladimir_petkovic_lazio_r400
Petkovic (Infophoto)

In attesa del posticipo di questa sera tra Atalanta e Inter, la classifica della serie A cambia fisionomia dopo le nove partite già giocate nella dodicesima giornata. Dopo che la Juventus si è assicurata un’altra settimana in testa alla classifica e Cagliari e Catania hanno chiuso a reti bianche, la partita del giorno è stata sicuramente il derby dell’Olimpico: se lo aggiudica la Lazio che sotto un diluvio universale ribalta e vince 3-2, volando a quota 22 in classifica, al quinto posto. Apre Lamela di testa (settimo gol in sei partite), ma la Lazio è viva e pareggia con punizione di Candreva (pessimo Goicoechea) e già nel primo tempo va in vantaggio con Klose. Nel secondo tempo arriva il 3-1 di Mauri, gentile omaggio di un inguardabile Piris; nel finale Pjanic sorprende Marchetti da 30 metri e riapre la gara, ma la Roma non ce la fa pur sprecando con Marquinho un’ottima occaisone. Lazio quinta, Roma sesta ma ora a cinque punti dai cugini. Vince, e conserva il terzo posto, anche il Napoli: partenopei che soffrono tantissimo a Genova, vanno sotto con Immobile e poi con Bertolacci che segna il 2-1 due minuti dopo il pareggio dell’ex Mesto. Poi Cavani, Hamsik e Insigne danno il 4-2 a Mazzarri, con il Genoa che resta al palo: Delneri ha quattro sconfitte in quattro gare. Chi si conferma è la Fiorentina: terza vittoria consecutiva e finalmente le cose girano anche in trasferta per Montella. Affondato il Milan grazie al primo gol in viola di Aquilani e al primo in serie A di Borja Valero, con Pato che spreca un rigore calciando alto. Allegri inserisce Pazzini e Bojan ad inizio ripresa e proprio l’ex viola accorcia, ma è tutto inutile: nel finale El Hamdaoui mette il sigillo e la Fiorentina vola a due punti dal Napoli, lasciando il Milan nella parte destra della classifica, a -17 dalla Juventus capolista e con appena 5 punti sulla terzultima. Proprio in coda la Sampdoria è in una crisi senza fondo: anche il Palermo batte Ferrara, che centra la settima sconfitta in fila proprio a una settimana dal derby. Decide una doppietta di Paulo Dybala, il giovanissimo talento fortemente voluto da Zamparini. Garrone conferma l’allenatore, ma la sensazione è che se dovesse fallire il derby ci sarebbe il ribaltone. Emozioni al Bentegodi: il Chievo per due volte va in vantaggio (Andreolli e un rigore di Paloschi), ma Luciano calcia sulla traversa un rigore generoso e così una clamorosa doppietta di Angella salva l’Udinese, che però non riesce a esplodere definitivamente. Poche emozioni nelle ultime due partite di giornata: reti bianche tra Torino e Bologna in novanta minuti nei quali non succede praticamente nulla (da segnalare solo una bella parata di Pegolo su colpo di testa di Belfodil), mentre il Torino migliora la sua classifica mettendo nei guai il Bologna. Altra partita nella quale le emozioni si contano sulle dita di una mano, alla fine decide un colpo di testa di D’Ambrosio a metà secondo tempo. Torino che aggancia il Milan a quota 14 punti. Questa sera come detto Atalanta-Inter: la squadra di Stramaccioni ha la possibilità di riportarsi a -1 dalla Juventus, ma l’Atalanta vincendo scavalcherebbe la Roma. Aggiornamento: nel posticipo l’Atalanta ha battuto a sorpresa l’Inter per 3-2, grazie al gol di Bonaventura, il terzo in campionato, e la doppietta di German Denis, bilanciate solo parzialmente dai gol di Guarin e Palacio. L’Inter resta seconda, l’Atalanta sale a quota diciotto scavalcando la Roma: se allunga lo sguardo Colantuono sente profumo d’Europa.

 

Cagliari-Catania 0-0 (giocata ieri)

Pescara-Juventus 1-6: Vidal (J), Quagliarella (J), Cascione (P). Asamoah (J), Giovinco (J), Quagliarella (J), Quagliarella (J) (giocata ieri)

Palermo-Sampdoria 2-0: Dybala, Dybala

Chievo-Udinese 2-2: Andreolli (C), Angella (U), rig. Paloschi (C), Angella (U)

Genoa-Napoli 2-4: Immobile (G), Mesto (N), Bertolacci (G), Cavani (N), Hamsik (N), Insigne (N)

Lazio-Roma 3-2: Lamela (R), Candreva (L), Klose (L), Mauri (L), Pjanic (R)

Milan-Fiorentina 1-3: Aquilani (F), Borja Valero (F), Pazzini (M), El Hamdaoui (F)

Parma-Siena 0-0

Torino-Bologna 1-0: D’Ambrosio

Atalanta-Inter 3-2: Bonaventura (A), Guarin (I), Denis (A), Denis (A) rig., Palacio (I)

Juventus 31

Inter 27 

Napoli 26

Fiorentina 24

Lazio 22

Atalanta (-2) 18

Roma 17

Catania 16

Parma 16

Cagliari 15

Udinese 15

Torino (-1) 14

Milan 14

Palermo 11

Pescara 11

Chievo 11

Sampdoria (-1) 10

Genoa 9

Bologna 8

Siena (-6) 7

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori