SERIE A/ Castagner: Juventus senza rivali. Inter, non me l’aspettavo, bravo Napoli, Milan… (esclusiva)

- int. Ilario Castagner

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Ilario Castagner fa il punto sulla dodicesima giornata di campionato. Elogi per la Juventus e il Napoli, la Fiorentina inizia a far paura…

hamsik_napoli_udineseR400
Marek Hamsik, centrocampista Napoli (Infophoto)

Tutto come prima. La Juventus si gode la dodicesima giornata di campionato che riporta i bianconeri a più quattro sulla seconda in classifica che è sempre l’Inter. Mentre i bianconeri travolgono il Pescara in casa l’Inter perde a Bergamo per tre a due e conferma il trend negativo sul campo dei bergamaschi. Il Milan affonda in casa un’altra volta contro una Fiorentina straripante che ora non può più nascondersi dall’inseguire sogni da Champions League. Al terzo posto c’è il Napoli che con grande cuore riesce a vincere a Genova contro la formazione ligure di Delneri che disputa un’ottima partita ma si deve arrendere alla forza dei singoli. Nel derby capitolino la Roma annaspa sul lago dell’Olimpico, la Lazio vince tre a due sfruttando pienamente le lacune della difesa giallorossa. In coda si prevede un derby tra “disperati” tra Genoa e Sampdoria che domenica si sfideranno in campo. In esclusiva a Ilsussidiario.net abbiamo intervistato Ilario Castagner per fare il punto sul campionato.

Tutto come prima, la Juventus si riprende i tre punti persi contro l’Inter… La classifica parla chiaro, i bianconeri hanno ristabilito le distanze.

Bianconeri travolgenti sabato sera… Esatto, io ho commentato la partita e devo dire che per un’ora c’è stata una Juventus che ha giocato un grandissimo calcio.

L’Inter perde a Bergamo. Si aspettava la caduta dei nerazzurri? Mi ha sorpreso perché l’Inter ha fatto benissimo in trasferta. Si vede che i nerazzurri soffrono molto l’assenza di Ranocchia e Samuel in difesa.

Che giudizio dà di Silvestre? Mi sembra molto in confusione, marca a distanza l’avversario diretto, non sta facendo bene. 

Manca la vera anti-Juventus? Penso proprio di si, i bianconeri sono la squadra più equilibrata del campionato, le altre sbandano, la Juventus a parte sabato scorso marcia spedito.

Il Napoli ritorna alla vittoria anche se non è stato facile… E’ stata una vittoria di cuore perché la squadra ha lottato fino alla fine contro il Genoa. Si è affidato ai singoli come Cavani e Hamsik.

Eppure Mazzarri continua a dire che la squadra non è Cavani-dipendente: cosa ne pensa? (ride, ndr) Non si può dire questo, perché abbiamo visto quanto pesa l’assenza di Cavani. Oltre all’uruguagio c’è anche Hamsik che è molto continuo. Anche perché in attacco sia Insigne che Pandev hanno qualche pausa.

La Fiorentina, quarta in classifica, non si può più nascondere, non crede?

E’ giusto, la Fiorentina è una grande squadra che gioca un calcio bello da vedere. Ha un centrocampo capace di fare tutto e ha iniziato a essere concreta in attacco.

Che dire del Milan? E’ una squadra totalmente da rivoluzionare, oggi come oggi sono in pochi a salvarsi.

Le cose non vanno bene neanche a Roma sponda giallorossa… La Roma prende gol da tutte le parti, ha una difesa che sbanda sempre. Penso siano spevantati dietro visti i tanti errori.

All’interno della squadra non sembra esserci l’armonia giusta vista l’espulsione di De Rossi e il labiale di Pjanic che sembra aver detto parole a Zeman… Da fuori sembra essere questa la situazione, però è sempre difficile parlare in questo modo.

Domenica ci sarà il derby della Lanterna tra Genoa e Sampdoria. Possiamo definirlo il derby delle disperate? Penso proprio di si, visto l’andamento delle due squadre. Non penso di aver mai visto un derby di Genova con così tante sconfitte consecutiva dall’una e dall’altra parte.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori