GOL/ Ibrahimovic show in Svezia-Inghilterra: rovesciata da 30 metri e poker! (video)

- La Redazione

Mostruosa prestazione di Zlatan Ibrahimovic che contro l’Inghilterra, nell’amichevole di ieri, realizza quattro gol fra cui una rovesciata da cineteca da 30 metri

ibrahimovic_psgR400
Ibrahimovic, protagonista contro la Norvegia (Infophoto)

La prestazione di Zlatan Ibrahimovic con la nazionale svedese, nella sfida amichevole di ieri sera contro l’Inghilterra, rimarrà indubbiamente negli annali calcistici. Capita raramente, infatti, di vedere un giocatore realizzare un poker con la casacca della propria nazione, di cui una rete in rovesciata, davvero da cineteca, al 91esimo, quando tutti già si stavano dirigendo negli spogliatoi. Già, proprio così, perché a pochi secondi dal fischio finale l’ex rossonero non ne aveva abbastanza della tripletta realizzata, e visto che Ibra è Ibra, ha ben deciso di entrare nella storia in maniera importante. Joe Hart, l’estremo difensore degli inglesi, esce dalla propria area colpendo di testa per anticipare Ibrahimovic, che intanto gli corre incontro: lo svedese decide comunque di avventarsi sul pallone e con una mossa acrobatica di kung fu / taekwondo, lo spedisce in rete da ben 25 metri e da una posizione angolatissima. Un vero e proprio gioiello, uno dei gol più belli di sempre, una delle perle della storia del calcio insieme alla rete di Maradona (sempre contro l’Inghilterra) e al gol di Van Basten contro la Russia negli Europei del 1988. Un record nel record visto che nessuno, dal 1872, da quando cioè è scesa in campo per la prima volta la nazionale inglese, aveva mai segnato 4 gol ai Tre Leoni. L’ultimo a segnare una tripletta fu il grande Marco Van Basten, leggenda del calcio, nel 1988, ma da ieri quel record già immenso è stato infranto da Ibra. E pensare che gli inglesi erano pronti a giocarsi il match contro la Svezia come una grande festa, arrivati a Stoccolma per celebrare l’inaugurazione del nuovo stadio Friends Arena nonché le 100 presenze del britannico Steven Gerrard… Per la cronaca, il match viene inaugurato da Ibrahimovic che al ventesimo del primo tempo realizza un gol semplice dopo un cross basso dalla sinistra. Gli ospiti britannici riescono a riequilibrare la gara al 35esimo grazie a Welbeck e pochi minuti dopo, al 39esimo si portano addirittura in vantaggio, ribaltando il match con Caulker. A quel punto si scatena Ibrahimovic, che dopo aver sentito i tifosi di Sua Maestà prenderlo in giro con il coro «Sei solo un Andy Carroll», realizza tre gol in 13 minuti: altra roba rispetto alla pochezza degli inglesi, roba da Ibra…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori