CALCIOMERCATO/ Genoa, Foschi: grande rapporto con Preziosi ma…. (esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Rino Foschi, ex dirigente del Padova, ha parlato del suo possibile ritorno al Genoa al posto di Capozucca che è stato mandato via dal presidente Preziosi.

02.11.2012 - int. Rino Foschi
Foschi_R400
Foschi (infophoto)

Non è piaciuto per niente al presidente del Genoa Enrico Preziosi il k.o. contro la Fiorentina di ieri sera. Non tanto per il punteggio quanto per la poca qualità dei giocatori del Genoa. Per questo è nato l’ennesimo ribaltone in società. Il calciomercato del Genoa presto si metterà al lavoro per l’ennesima campagna acquisti show di gennaio. Ma non ci sarà più Stefano Capozucca, da otto anni dirigente del Genoa. L’attuale d.s. del club ligure è stato licenziato dal presidente Preziosi che a Sky Sport ha però voluto usare altre parole: “Sia Capozucca che Donatelli si godranno delle ferie lunghe, si sa da tempo che non rientrano nei piani del Genoa, ma non li ho licenziati perché non è colpa loro la sconfitta di ieri”. Preziosi ha poi dichiarato: “Stiamo programmando per altri collaboratori che li sostituiscano. Foschi? E’ un buon candidato e mi lega una profonda amicizia”. Quindi Rino Foschi potrebbe tornare al Genoa dove è stato per poco tempo nell’estate del 2008 il tempo di condurre il calciomercato. Contattato in esclusiva da Ilsussidiario.net, lo stesso Rino Foschi, ex dirigente di Palermo e Padova, ha dichiarato: “Sono tornato proprio in questo momento dal Sudamerica e ho saputo di questa notizia tramite altri giornalisti. Mi dispiace in primis per Capozucca. Ritorno al Genoa? Con Preziosi ho un rapporto di amicizia importante che mi lega da anni. Ma in questo momento non posso dire altro perché ripeto, sono appena tornato dal Sudamerica”. Foschi dunque non conferma i contatti con Preziosi ma rivela di avere di avere dei rapporti importanti con lo stesso presidente del Genoa. Chissà che Foschi non possa tornare in Liguria come dirigente del club rossoblu e condurre il club verso la classifica che gli spetta. Il Genoa ha sostituito due giornate fa De Canio con Delneri che però ha raccolto due sconfitte consecutive per uno a zero contro Milan e Fiorentina. Preoccupa soprattutto la poca qualità della rosa che ieri non ha saputo reagire al gol subito dalla Fiorentina con Pasqual (su grave errore difensivo). I liguri sono a quota 9 punti a un punto dal terz’ultimo posto, una situazione che sicuramente in estate nessuno si aspettava visto che il club ligure ha riportato a Genova un giocatore importante come Borriello e ha acquistato calciatori come Immobile e Juan Vargas che hanno sicuramente la qualità per un campionato di classifica ben migliore di quella attuale.

In estate il Genoa è stato affidato a Pietro Lo Monaco, ex a.d. del Catania, ma il rapporto con Preziosi si è subito deteriorato. Ora Lo Monaco è a Palermo da un altro presidente vulcanico come Zamparini. Anche lì la situazione è complessa, chissà se i due reggeranno…

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori