PROBABILI FORMAZIONI/ Nordsjaelland-Shakhtar: ultime novità (Champions League gruppo E)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Nordsjaelland-Shakhtar Donetsk, in campo stasera per la quinta giornata del gruppo E di Champions League, lo stesso della Juventus… Ucraini favoriti.

lucescu_shakthar_donetskR400
Mircea Lucescu, allenatore Shakhtar (Infophoto)

Importante ‘match point’ per gli ucraini dello Shakhtar Donetsk, che in terra danese possono trovare la vittoria in grado di garantirgli il passaggio agli ottavi di Champions League con un turno d’anticipo. Tutto dipenderà dall’esito di Juventus-Chelsea, ma in ogni caso contro il Nordsjaelland gli uomini di Lucescu hanno la ghiotta opportunità di compiere un bel balzo in avanti in ottica passaggio del turno. Gli scandinavi, visto l’unico punto conquistato finora nel girone contro i bianconeri, hanno poco o nulla da chiedere alla manifestazione e almeno sulla carta rappresentano un cliente abbordabile per la compagine ucraina, anche se in casa loro non sono un ‘materasso’. All’andata lo Shakhtar, attualmente primo nel girone E in coabitazione con il Chelsea a sette punti ottenuti in quattro partite, si impose per due reti a zero, inaugurando al meglio il proprio cammino in Champions, e ora spera di ripetere quanto avvenuto in quel di Donetsk per archiviare la pratica, in attesa di ricevere tra le mura amiche la Juve nell’ultima giornata. Ecco le ultime notizie sulle probabili formazioni.

Il tecnico Hjulmand, nella conferenza stampa della vigilia, ha assicurato: “Ci piacerebbe ottenere una vittoria. Siamo qui per questo. Daremo tutto ciò che abbiamo: lotteremo, mangeremo l’erba per vincere”. Il suo scopo è fermare la corsa dello Shakhtar, schierando i suoi secondo un 4-5-1 pronto a far male sulle ripartenze: Hansen tra i pali, in difesa Mtiliga e Parkhurst agiranno sulle corsie esterne con Runje e il giovane Okore (finito nel mirino proprio di ‘Madama’) al centro della retroguardia. Lorentzen e Laudrup fungeranno da schermo davanti alla linea a quattro arretrata, con Stokholm incaricato di dettare i tempi in mediana. Sulle fasce, Adu e John potranno inserirsi e appoggiare l’unico punto di riferimento offensivo Beckmann.

A disposizione dell’allenatore danese, oltre al secondo portiere Villadsen, ci saranno il difensore Kildentoft, quattro centrocampisti, Gundelach, Ticinovic, Christensen e Issah, oltre all’attaccante Nordstrand.

Scandinavi con l’organico al gran completo per la sfida contro gli ucraini: Hjulmand potrà disporre di tutta la rosa, vista l’assenza di calciatori infortunati e squalificati. Avanti tutta, con l’intero battaglione, verso lo scoglio ucraino.

La squadra di Lucescu scenderà in campo contro i danesi con il classico 4-2-3-1 che anche a Stamford Bridge è riuscito a mettere in crisi i Campioni d’Europa in carica del Chelsea. Il tecnico rumeno, alla vigilia della partita, ha avvisato i suoi: “Per il Nordsjælland è l’ultima partita di Champions League in Danimarca e lotterà fino alla fine. Dovremo prendere questa gara seriamente e dare il massimo”. Pyatov sarà il numero uno; Srna e Rat agiranno sulle corsie esterne di difesa, pronti a spingere e aiutare il tandem di centrali composto da Rakitskiy e Kucher. A centrocampo, classe e dinamismo di Fernandinho andranno di pari passo con la corsa di Ilsinho, mentre dietro l’unica punta Luiz Adriano occhio al trio tutto fantasia che prevede Douglas Costa a destra, l’armeno Mkhitaryan centrale e la ‘stella’ Willian.

Kanibolotskiy sarà il dodicesimo a disposizione di Lucescu, che per la retroguardia potrà contare su Kryvtsov come alternativa. Per il reparto nevralgico del campo, possibile l’ingresso a gara in corso di Gai, Kobin, Stepanenko e Alex Texeira, mentre in avanti il ricambio si chiama Eduardo (ex Arsenal).

– Tre le pedine di cui Lucescu non potrà disporre contro i danesi: si tratta del difensore Chygrynskiy, del ceco Hubschmann e dell’attaccante Marko Devic.

 

 

J. Hansen; Mtiliga, Runje, Okore, Parkhurst; Adu, Lorentzen, Stokholm, Laudrup, John; Beckmann. All.: Hjulmand.

A disp.: Villadsen, Kildentoft, Gundelach, Ticinovic, Christensen, Issah, Nordstrand.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

Pyatov; Srna, Kucher, Rakitsky, Rat; Ilsinho, Fernandinho; Douglas Costa, Mkhitaryan, Willian; Luiz Adriano. All.: Lucescu.

A disp.: Kanibolotsky, Krivtzov, Gai, Kobin, Stepanenko, Teixeira, Eduardo.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Hubschmann, Devic, Chygrynsky.

 

Arbitro: Gautier (Francia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori