SERIE B/ Verona-Sassuolo (1-0) e Modena-Juve-Stabia (1-0): tabellino e classifica

La cronaca e i tabellini di Verona-Sassuolo e Modena-Juve Stabia, posticipi della 13esima giornata del campionato di serie B 2012-2013: l’Hellas è secondo in classifica a 3 punti dalla vetta

05.11.2012 - La Redazione
verona_tifosiR400
I tifosi del Verona (Infophoto)

Con i due posticipi del monday night cala il sipario sulla tredicesima giornata del campionato si serie B 2012-2013. Nella partita delle 19 il Modena ha battuto la Juve Stabia in casa con il punteggio di 1-0. Decide un gol di Matteo Ardemagni, l’ottavo in campionato, a cinque minuti dal novantesimo su assist del neoentrato Giuseppe Greco. L’azione del gol è stata contestata dei giocatori della Juve Stabia, che lamentano un controllo di braccio dello stesso Greco pochi istanti prima del passaggio decisivo. La decisione dell’arbitro Pinzani non è apparsa scandalosa. Al Braglia di Modena il primo tempo si è sviluppato su ritmi gradevoli, coi padroni di casa a cercare l’azione più manovrata e la Juve Stabia a puntare su folate rapide. Un paio di occasioni per parte hanno condito un primo tempo privo di gol ma non banale nel suo sviluppo. Più agonisticamente accesa la ripresa, con la traversa di Acosty a spaventare il Modena nei primi minuti e i gialloblù a riassestarsi gradualmente. Col passare dei minuti gli ospiti hanno arroccato più indietro il proprio baricentro, pur difendessi con ordine. Ma a poi minuti dalla fine un azione di Greco ha bucato la difesa, consentendo ad Ardemagni di insaccare d’interno destro e tu per tu col portiere Nocchi. Nel finale il difensore Gozzi ha sfiorato il raddoppio con un colpo di testa impreciso a porta semivuota. Con i tre punti acquisiti il Modena raggiunge proprio la Juve Stabia a quota 18, in piena corsa playoff anche se le rispettive risorse non permettono ancora voli pindarici, come del resto i due allenatori non si stancano di ripetere. Alle 21 invece è andato in scena il match più atteso, quello tra il Sassuolo capolista e il Verona, che sulla carta è la squadra da battere. L’hanno spuntata gli scaligeri col risultato di 1-0, maturato grazie al quinto gol in campionato di Juanito Gomez, al 42′ del primo tempo. Clima da serie A allo stadio Bentegodi, incessante nell’incitamento dal primo all’ultimo minuto e festante a fine gara assieme ai suoi eroi. 4-3-3 per entrambi gli allenatori: Mandorlini ha mantenuto Moras in difesa (era in dubbio) e Grossi a sinistra del tridente, mentre Di Francesco ha schierato Troianiello al posto dell’annunciato Boakye, arretrando Missiroli nel trio di centrocampo. In attacco invece Pavoletti è stato preferito a Catellani. Il primo tempo è stato molto equilibrato, col Sassuolo inizialmente attendista a raccogliere le prime chance. Col passare dei minuti è emerso il Verona che ha pareggiato il conto delle occasioni, e poi colto l’attimo fuggente su calcio d’angolo. 42′: cross da sinistra di Hallfredsson, sponda aerea di Moras sul secondo palo e torsione vincente di Gomez, che quasi dalla linea di fondo ha girato sul legno opposto un bel pallonetto di testa. Nella ripresa generoso ma confuso arrembaggio del Sassuolo, che ha raccolto solo un paio di occasioni pulite rischiando grosso nel finale, quando Hallfredsson ha sprecato un due contro zero (poteva comodamente servire Crespo al suo fianco) calciando clamorosamente sul palo. Il fischio finale ha sancito la vittoria dell’Hellas, magari non tecnicamente nitidissima ma meritata per l’impegno profuso contro la capolista. I tre punti proiettano il Verona al secondo posto, a meno tre punti dagli emiliani. 

Il tabellino

Marcatore: 85′ Ardemagni

Modena (3-4-3): Colombi; Zoboli, Gozzi, Perna; Nardini, Signori (81′ G.Greco), D.Dalla Bona, Minarini (52′ F.Moretti); Pagano (56′ Pagano), Ardemagni, Lazarevic (N.Mnafredini, Andelkovic, Ciaramitaro, Stanco). All.Marcolin.

Juve Stabia (4-3-3): Nocchi; Baldanzeddu; Muary, Murolo, Di Cuonzo; Genevier (53′ Erpen), Caserta, Mezavilla; Danilevicius (64′ Gorzegno), Cellini, Acosty (72′ Improta) (Seculin, Scognamiglio, Doninelli, Jidayi). All.Braglia.

Arbitro: Velotto

Ammoniti: Maury (J), Danilevicius (J), Surraco (M) per gioco scorretto, Ardemagni (M) per comportamento non regolamentare.

 

Il tabellino

Marcatore: 42′ J.Gomez

Hellas Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Maietta, Martinho (81′ Rivas); Laner, Jorginho, Hallfredsson; J.Gomez (76′ J.Crespo), Cacia (88′ Cacia), Grossi (Berardi, Ceccarelli, Bacinovic, Bojinov). All.Mandorlini.

Sassuolo (4-3-3): Pomini; Gazzola, Terranova, Bianco, Longhi; Valeri (69′ Catellani), Magnanelli, Missiroli; Troianiello (83′ Troiano), Pavoletti, Berardi (61′ Boakye) (Pigliacelli, Marzorati, Laverone, Bianchi). All.Di Francesco.

Arbitro: Pinzani di Como

Ammoniti: J.Gomez (V), Troianiello (S) e Troiano (S) tutti per gioco scorretto.

 

Sassuolo 31

Hellas Verona 28

Livorno 26

Cittadella 20

Padova 19

Modena 18

Juve Stabia 18

Brescia 18

Spezia 18

Varese 17

Ternana 16

Ascoli 15

Empoli 15

Cesena 13

Bari 12

Vicenza 12

Lanciano 12

Crotone 11

Pro Vercelli 11

Novara 10

Reggina 10

Grosseto 6

 

Squadra penalizzata (Padova -2 punti, Modena -2, Varese -1, Ascoli -1, Empoli -1, Bari -7, Crotone -2, Novara -4, Reggina -3, Grosseto -6).

 

(Carlo Necchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori