CALCIOMERCATO/ Fiorentina, Borja Valero, retroscena Inter. Due sudamericani nel mirino

- La Redazione

Il punto sul mercato viola: lo spagnolo Borja Valero poteva finire all’Inter, ma alla fine ha scelto la formazione toscana. Intanto sono nel mirino due giovani talenti del Sudamerica…

borja_valero_fiorentina_r400
Borja Valero - Infophoto

È indubbiamente una delle più belle sorprese del campionato italiano 2012/13. Il centrocampista spagnolo, che la Fiorentina ha prelevato in estate dal retrocesso Villarreal, si è subito ambientato nel nostro calcio, a differenza di tanti altri suoi connazionali del recente passato (e vale anche per gli allenatori, vedi Luis Enrique lo scorso anno). Raro esempio di giocatore capace di unire quantità e qualità, Valero in estate ha ‘rischiato’ di finire a Milano, esattamente all’Inter. E’ stato il suo agente Alejandro Camano a rivelare il retroscena di mercato ai microfoni del portale FirenzeViola.it: “In Italia il mio assistito piaceva più che altro all’Inter, visti anche i miei ottimi rapporti con i nerazzurri, ma alla fine il giocatore è stato voluto fortemente dalla Fiorentina ed ha scelto questa opzione”. Il giocatore però ha preferito sbarcare a Firenze, città che ha amato da subito e che subito ha imparato ad amarlo. “E’ contento di vestire la maglia gigliata”, ha spiegato il procuratore, che ha poi smentito che in passato il ragazzo sia stato vicino a vestire la maglia della Juventus. Idee chiare, inoltre, sul suo boom in serie A: “Non sono affatto stupito dell’approccio che Borja ha avuto con il calcio italiano. Si è formato nel Real Madrid e questo lo rende un giocatore che può adattarsi a qualsiasi campionato senza problemi”. Borja Valero è stato decisivo anche ieri, segnando il gol della qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia contro l’Udinese, il secondo in Italia dopo quello che aveva realizzato a San Siro contro il Milan. Se la Fiorentina si gode e continuerà a godersi il 27enne madrileno, c’è da dire che il lavoro degli uomini-mercato viola non si ferma mai. Soprattutto con un occhio rivolto al futuro, dal momento che i toscani avrebbero messo gli occhi su due promettenti talenti sudamericani, ovvero Carlos Nunez, classe 1992, in forza al Liverpool Montevideo, e Nicolas Castillo, classe 1993, militante nell’Universidad Catolica. Il primo è un attaccante centrale, di nazionalità uruguaiana, molto forte soprattutto col destro; può essere la prima punta del futuro, vista l’età già avanzata di Luca Toni che comunque sta garantendo un ottimo rendimento. Il secondo ha un anno in meno, è cileno ed in patria è stato paragonato addirittura ad Ibrahimovic per caratteristiche tecnico-tattiche. E’ dotato infatti di una buona fisicità e soprattutto di un’ottima tecnica, che lo rendono una punta molto moderna. La ‘Viola’, insomma, guarda anche al futuro: un futuro che nei piani della dirigenza…

…dovrà essere sempre più roseo e pieno di successi. La prima annata del progetto Montella sta andando a gonfie vele: la squadra sta andando anche oltre le aspettative della vigilia. Il quarto posto in serie A forse non era preventivabile, ma dopo un grande girone di ritorno (cui mancano ancora due partite), il difficile viene adesso: i gigliati dovranno essere capaci di confermarsi a questi livelli e cercare fino all’ultimo di centrare il bersaglio grosso, ovvero la qualificazione ai preliminari di Champions League. Dovesse essere così, i sogni dei tifosi e di Andrea Della Valle potrebbero diventare realtà: giocando nella massima competizione europea si possono attirare tanti talenti, e magari trattenere Jovetic per un altro anno. Ad ogni modo, per il momento la strategia della società sta dando i suoi frutti, e i tifosi dopo due anni bui stanno tornando a divertirsi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori