PROBABILI FORMAZIONI/ Pescara-Catania: notizie alla vigilia (serie A, 18esima giornata)

- La Redazione

Domani sera alle ore 18.00 il programma della diciottesima giornata di serie A si aprirà con l’anticipo Pescara-Catania: ecco le notizie sulle due squadre e le probabili formazioni

bergodi_allenatore_pescaraR400
Cristiano Bergodi (Infophoto)

Domani sera alle ore 18.00 il programma della diciottesima giornata di serie A si aprirà con l’anticipo Pescara-Catania. In previsione del Natale, tutto il calendario anticipa di un giorno, ed ecco perché si scenderà in campo già venerdì alle 18.00. La partita dello stadio Adriatico si annuncia piuttosto importante, soprattutto per i padroni di casa, che hanno solamente 14 punti in classifica e per questo motivo in questo momento retrocederebbero in serie B. Dunque questa è una di quelle partite che bisogna tentare di vincere se si vuole tentare di rimanere nella massima categoria, anche se per i ragazzi di Cristiano Bergodi non sarà facilissimo contro l’ottima formazione di Rolando Maran. Per il Catania infatti finora sono arrivati 25 punti (oltre che i quarti di finale di Coppa Italia), e continua il sogno di arrivare in zona Europa. Difficilissimo, considerando soprattutto la forza delle squadre che i siciliani hanno davanti: ma perché smettere di sognare, soprattutto a pochi giorni dal Natale? Questo dunque sarà il filo conduttore della partita in Abruzzo. Andiamo ora a vedere le ultime notizie sul momento delle due squadre e le loro probabili formazioni.

I numeri delle statistiche di squadra degli abruzzesi non sono in realtà così negativi, a dimostrazione del fatto che il Pescara è una squadra che sa giocare bene al calcio. Undicesimo per numero di palloni giocati, dodicesimo per possesso palla e percentuale di passaggi riusciti, tredicesimo per supremazia territoriale, il team ora di Bergodi è però in difficoltà nelle due graduatorie che indicano l’efficacia di un attacco. Il quindicesimo posto per numero di tiri in porta e il diciannovesimo per pericolosità degli attacchi indicano benissimo il tallone d’Achillo degli abruzzesi, ed infatti nessuno è ancora riuscito a segnare più di tre gol (Weiss). Proprio lo slovacco agirà da trequartista alle spalle della coppia d’attacco Abbruscato-Vukusic, che di reti ne hanno segnate tre in due nell’intero campionato. Troppo poco.

I numeri dei siciliani non sono molto migliori, ma l’efficacia è diversissima. I ragazzi di Maran sono noni per percentuale di pericolosità degli attacchi (e qui la differenza con il Pescara è lampante), dodicesimi per numero di tiri in porta e supremazia territoriale, tredicesimi per possesso palla, sedicesimi per la percentuale di passaggi riusciti e diciassettesimi per numero di palloni giocati. Per Maran il problema sono però le indisponibilità di Gomez e Bergessio in avanti, che lo costringeranno a schierare un tridente a dir poco inedito con Castro, Doukara e Barrientos. Per il resto, nessuna novità di rilievo.

 

Perin; Balzano, Terlizzi, Capuano, Modesto; Nielsen, Togni, Bjarnason; Weiss; Abbruscato, Vukusic. All. Bergodi.

A disp.: Pelizzoli, Zanon, Crescenzi, Bocchetti, Romagnoli, Soddimo, Brugman, Caprari, Quintero, Celik, Jonathas.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Blasi, Cosic, Colucci, Cascione.

Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Castro, Doukara, Barrientos. All. Maran.

A disp.: Frison, Terracciano, Spolli, Potenza, Capuano, Augustyn, Rolin, Paglialunga, Morimoto, Keko.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Biagianti, Sciacca, Gomez, Bergessio, Salifu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori