PAGELLE/ Palermo-Fiorentina (0-3): i voti e il tabellino della partita con marcatori e ammoniti

- La Redazione

Le pagelle e il tabellino di Palermo-Fiorentina 0-3, partita valida per la diciottesima giornata del campionato di serie A 2012-2013: i voti, i marcatori e gli ammoniti del match del Barbera

jovetic_arevalo_riosR400
Stevan Jovetic (sinistra), 23 anni, e Egidio Arevalo Rios, 30 (INFOPHOTO)

Altro successo rotondo per la Fiorentina, che batte il Palermo al Renzo Barbera col punteggio di 3-0. In gol Stevan Jovetic (su assist di Cuadrado e dal dischetto) e Gonzalo Rodriguez su calcio di rigore. I viola salgono a 35 punti raggiungendo l’Inter al terzo posto, mentre il Palermo resta a quota 15, in terzultima posizione. Nella prossima giornata, l’ultima del girone di andata, il Palermo giocherà in trasferta contro il Parma, mentre la Fiorentina riceverà il Pescara.

Partita veloce in avvio, in cui la Fiorentina ha cercato di imporsi dettando il ritmo e raccogliendo due grosse occasioni da gol nei primi dieci minuti. Col passare dei minuti il match si è mantenuto ad alto ritmo, con la Fiorentina a spingere sulle fasce e il Palermo a minacciare qualche ripartenza, negli spazi concessi dalla retroguardia viola, alta a sostegno dell’azione. Dopo la mezz’ora la Fiorentina ha preso il sopravvento territoriale, giocando più stabilmente all’attacco. Nella ripresa il precoce vantaggio viola ha indirizzato definitivamente il match, che la squadra di Montella ha condotto in porto con poche difficoltà.

Difesa a tre molto larga in fase di possesso ed altrettanto stretta in quella difensiva, in cui i terzini si allineano dietro formando un reparto a cinque. Davanti invece solo un attaccante puro (Miccoli). La tattica ha funzionato solo per un tempo: lo svantaggio di inizio ripresa ha sciolto il Palermo che ha centrato la porta di Neto solo una volta, pur senza mai rinunciare ad attaccare. La squadra di Gasperini, oggi priva di Ilicic, appare ancora inesperta soprattutto nella sua metacarpo; nell’altra invece abbisogna di un attaccante più pesante da affiancare a Miccoli, che non può fare reparto da solo.

Con Migliaccio titolare al posto di Pizarro, la Fiorentina ha tenuto meno il pallone (il divario nel possesso palla è “solo” del 4%) ma lo ha trattato con grande efficacia, specie nella ripresa dopo aver trovato il vantaggio. Nel primo tempo l’aggressività del Palermo e le parate di Ujkani hanno bloccato il rubinetto; ma alla fine la vittoria è netta su un campo dove anche la Juventus aveva avuto i suoi grattacapi. Il portiere brasiliano Neto ha superato un altro esame, Tomovic non ha fatto rimpiangere Roncaglia: Montella consolida le sue alternative, ritrova i gol e la verve di Jovetic e si gode un Natale coi fiocchi.

Concede due rigori da regolamento, distribuisce sette gialli perlopiù corretti.

Palermo

Un miracolo su Jovetic (8′), altre tre parate importanti.

Concentrato ma spesso in apprensione: sembra soffrire gli spazi larghi del trio difensivo dal 18’st DYBALA 5,5 Non riesce ad incidere.

Scavalcato dall’assist di Cuadrado, causa il primo rigore

Parte terzino e finisce centrale: ci mette molta grinta e rimbalza qualche pallone.

Mezz’oretta di movenze insidiose sulla destra, arriva anche al tiro (24′) poi si spegne dal 10’st KURTIC 5 Entra in un brutto momento e non si raccapezza.

Proposto ancora interno, non riesce a limitare Valero. Causa il secondo rigore.

Corre ma spesso a vuoto, impreciso in più di un’esecuzione.

Il più lucido dei centrali, pur non costruendo granché.

Sbirro all’inseguimento di Cuadrado: manco la targa.

Un assist per Giorgi (24′) e un primo tempo volenteroso, poi sparisce dal 33’st ZAHAVI s.v.

Non si accende nemmeno lui, certo la squadra non lo aiuta.

All.GASPERINI 5 Alcune scelte (Pisano a sinistra, Morganella a centro, solo Miccoli davanti) non convincono.

 

Fiorentina

Tranquillo.

Ha gioco facile in marcatura e si sgancia a sostegno dell’azione.

Osserva Miccoli agitarsi all’intorno e chiude i conti su rigore: quinto gol in campionato.

Lascia un buco nel primo tempo, poi va sereno.

Apre il match con l’assist decisivo, e quando si accende abbaglia: peccato faccia un pò il “venezia” dal 42’st CASSANI s.v.

Un tentativo dal limite (28′), fa correre veloce la palla dal 25’st PIZARRO 6 Gestisce la situazione.

Un bell’assist per Jovetic (9′), a suo modo non fa rimpiangere il maestro Pizarro.

Un gran destro in area (36′), e tante giocate utili e dilettevoli dal 36’st M.FERNANDEZ s.v.

Spinge anche lui, e centra più di un cross insidioso.

Vicino alla doppietta già nel primo tempo, la trova nel secondo tempo con freddezza e tecnica.

Guadagna il secondo rigore ma non riesce a segnare, anche per sfortuna.

All.MONTELLA 7 Vittoria da grande squadra.

 

Il tabellino

Marcatori: 5’st Jovetic, 38’st rig.Jovetic, 44’st rig.G.Rodriguez

Palermo (3-5-1-1): Ujkani; Munoz (18’st Dybala), Donati, S.Garcia; E.Pisano, Morganella, A.Rios, E.Barreto, Giorgi (10’st Kurtic); Brienza (33’st Zahavi); Miccoli (Benussi, Brichetto, Cetto, N.Viola, Sanseverino, Malele). All.Gasperini.

Fiorentina (3-5-2): Neto; Tomovic, G.Rodriguez, Savic; Cuadrado (42’st Cassani), Aquilani (25’st Pizarro), Migliaccio, B.Valero (36’st M.Fernandez), Pasqual; Jovetic, Toni (Viviano, Lupatelli, Llama, Romulo, Della Rocca, Madrigali, Ljajic, El Hamdaoui, Seferovic). All.Montella.

Arbitro: Celi di Bari

Ammoniti: G.Rodriguez (F), Munoz (P), Migliaccio (F), Cuadrado (F), Donati (P), E.Pisano (P) per gioco scorretto, Cassani per comportamento non regolamentare.

 

(Carlo Necchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori