CALCIOMERCATO/ Palermo, fatta per Aronica, Budan e Bertolo verso la cessione

- La Redazione

Il punto sul mercato rosanero: è praticamente fatta per il difensore del Napoli, si aspetta solo il sì di De Laurentiis. Tante cessioni in vista per Zamparini, che ha blindato Gasperini

bertolo_donati
Nicolas Santiago Bertolo, 26 anni, centrocampista argentino del Palermo (INFOPHOTO)

Il Palermo si è praticamente assicurato Salvatore Aronica. Per il 34enne difensore del Napoli la trattativa è pressochè conclusa, come confermato oggi dal presidente rosanero Maurizio Zamparini: “Penso sia un affare fatto, bisogna aspettare il rientro del presidente De Laurentiis dalle Maldive per la firma“. Insomma, una volta ottenuto il via libera ufficiale (non sono previsti ostacoli da parte del Napoli) dal numero uno partenopeo, si procederà con il nero su bianco. Il difensore mancino, palermitano doc, sarà il primo rinforzo della formazione allenata da Gian Piero Gasperini, in attesa di altri regali dal presidente. Successivamente sarà la volta di rafforzare gli altri reparti, ovvero centrocampo e attacco. Che potrebbero perdere presto due pedine, rispettivamente Nicolas Bertolo e Igor Budan. Il primo, che è già sbarcato in Messico, dovrebbe incontrarsi a breve con la dirigenza del Deportivo Cruz Azul. La firma potrebbe arrivare nel giro di qualche giorno, in modo da rendere disponibile l’argentino per l’inizio del Torneo Clausura del 2013. In avanti, invece, si prepara a fare le valigie Budan, come detto. L’ariete croato è stato richiesto, come riferito da StadioNews.it, dal Pescara, da tempo in cerca di una punta di peso per zavorrare un reparto un po’ troppo inesperto per il palcoscenico della serie A. Gli abruzzesi avrebbero già presentato la loro offerta al giocatore, che pare propenso a dire di sì. Zamparini ad ogni modo è pronto a rimpiazzare i due partenti, ormai con le valigie in mano. Il patron rosanero, rivolgendosi ai tifosi, ha invitato l’ambiente ad essere più ottimista in vista del 2013, che per forza di cose dovrà essere migliore dell’anno che sta per andare in archivio. “Spero che la prossima sia l’annata della rinascita del Palermo“, ha spiegato Zamparini, pronto ad investire massicciamente a gennaio. “I giocatori che ci mancano per rendere la squadra più forte li troveremo già a gennaio“, ha assicurato. Parole dolci non sono mancate anche per il tecnico Gasperini: “Ho grande fiducia in lui, anche se continuo a ripetergli che non basta giocare bene per vincere le partite, bisogna anche segnare“. Parentesi Inter a parte, l’allenatore di Grugliasco ha fatto bene ovunque, per cui non c’è ragione di pensare che non faccia lo stesso pure a Palermo. In conclusione, Zamparini è poi tornato sul…

…mancato approdo di Montella sulla panchina rosanero: “Dopo due anni senza direttore sportivo avevamo costruito una squadra su misura per lui che, però, all’ultimo minuto ci è stato soffiato dalla Fiorentina“. Il rimpianto non manca, visto quello che l’Aeroplanino sta facendo vedere in quel di Firenze. Ma ora avanti tutta con Gasperini: un patto unitario per ottenere l’agognata salvezza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori