PROBABILI FORMAZIONI/ Montpellier-Schalke 04: ultime novità (Champions League gruppo B)

- La Redazione

Alle 20:45 si gioca Montpellier-Schalke 04, ultima partita del gruppo B della prima fase di Champions League. Francesi già eliminati, Schalke che gioca per assicurarsi il primo posto.

Huntelaar
Klaas-Jan Huntelaar, attaccante dello Schalke 04 (Infophoto)

Alle 20:45 di questa sera si gioca l’ultimo turno della prima fase di Champions League. Nel gruppo B è tutto deciso, almeno quasi: Montpellier-Schalke 04 vale esclusivamente per i tedeschi, che vogliono conservare il primo posto nel girone. Per farlo devono vincere: in questo modo sono padroni del proprio destino e non si devono curare di quanto l’Arsenal, che segue di un punto, farà in casa contro l’Olympiacos. Avventura europea finita invece per il Montpellier, come del resto era ampiamente nelle previsioni: troppo poco esperta e competitiva la formazione guidata da René Girard, come dimostra anche la fatica nel confermarsi ai vertici della Ligue 1. Il girone non era certo dei più impegnativi, ma i transalpini hanno finora raccolto un misero punto, e quindi sono fuori anche dall’Europa League. Lo Schalke dunque non può sottovalutare l’impegno: il primo posto eviterebbe squadroni scomodi agli ottavi di finale (il Barcellona, il Manchester United che lo eliminò in semifinale due stagioni fa) e soprattutto sarebbe una bella iniezione di fiducia. Il Montpellier però va in campo con molti dei titolari: bisogna onorare la competizione fino in fondo, la vittoria rappresenta comunque un’entrata in termini economici e davanti al proprio pubblico si vuole regalare una soddisfazione europea. 

René Girard non nasconde la sua delusione per una partita senza valore: “Non c’è nessun obiettivo per noi, ma è una gara di Champions League e dobbiamo giocarla. Vogliamo continuare a lavorare seriamente, in Germania abbiamo fatto bene (era finita 2-2, ndr) e sarebbe bello vincere in casa”. Poi continua: “Sono frustrato perchè so che sono piccole cose ad averci eliminati. Ho grossi rimpianti e sarebbe una delusione terminare la coppa con una sconfitta. Avremmo potuto fare meglio, ma questa è ancora una grande partita. Dunque, giocheremo per l’onore”. Lo dimostra la formazione: in campo vanno sostanzialmente i migliori. In porta Jourdren, c’è il capitano Yanga-Mbiwa e c’è Belhanda sulla linea della trequarti (può partire a gennaio? Le italiane ci pensano), dietro alla punta unica Charbonnier. Panchina invece per Utaka e Camara, pronti però ad entrare a partita in corso. Estrada e Pitau saranno i mediani davanti alla difesa, sugli esterni d’atacco Mounier e Cabella. 

Alcuni sono giovani: a parte i già citati Utaka e Camara, vanno a sedersi il secondo portiere Pionnier, Bedimo, El Kaoutari, Stambouli, Herrera. Girard proverà a dare spazio a chi ha giocato di meno, essendo consapevole che potrà passare del tempo prima che il Montpeller torni a calcare i campi di Champions League (sicuramente non il prossimo anno, vista la situazione di classifica in campionato).

Sono in tre: Alt Fana, Saihi, Bocaly e Marveau, tutti per infortunio. 

 Huub Stevens naturalmente affronta con piglio diverso la conferenza stampa: “La mia priorità è mantenere la testa del girone. Vedremo come i giocatori si stanno allenando e valuteremo le scelte. Nei turni a eliminazione diretta non ci sono squadre deboli, ma terminare primi ci permetterebbe di evitare alcune delle migliori. Dunque dobbiamo vincere la partita; le cose sarebbero naturalmente diverse se dovessimo ancora qualificarsi, perciò penso che saremo più rilassati, ma non deconcentrati. Il Montpellier gioca un buon calcio, ha meno esperienza delle altre squadre del girone ma nel nostro primo incrocio ha mostrato che è una formazione di qualità”. Anche Stevens va con i migliori: in porta Timo Hildebrand, poi Uchida e Fuchs sugli esterni, la difesa comandata da Howedes, Jones e Neudstadter in mediana. Davanti c’è grande qualità: dietro alla punta centrale Huntelaar giocano il finlandese Pukki e due giovani talenti tedeschi come Holtby e Draxler (che piace tanto anche in Italia). 

 Unnerstall di solito è titolare in campionato: qui va in panchina. Con lui anche Escudero, Matip, Kolasinac, l’ex Bayer Leverkusen Tranquillo Barnetta (era nel mirino della Lazio) e Cipria Marica. Anche Stevens se possibile darà spazio ai meno utilizzati.

 Tre assenze pesanti per infortunio in casa Schalke: Papadopoulos, Farfan e Afellay.

 

 

Jourdren; Congre, Yanga-Mbiwa, Hilton, Deplagne; Pitau, Estrada; Mounier, Belhanda, Cabella; Charbonnier. All. Girard

A disp: Pionnier, Bedimo, El Kaoutari, Stambouli, Utaka, Camara, Herrera

Squalificati:

Indisponibili: Alt Fana, Saihi, Bocaly, Marveau

Hildebrand; Uchida, Howedes, Metzelder, Fuchs; Jones, Neudstadter; Holtby, Pukki, Draxler; Huntelaar. All. Stevens

A disp: Unnerstall, Escudero, Matip, Kolasinac, Barnetta, Marica

Squalificati:

Indisponibili: K. Papadopoulos, Farfan, Afellay

 

Arbitro: Matheu Lahoz (Spagna)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori