PROBABILI FORMAZIONI/ Udinese-Liverpool: ultime novità (Europa League gruppo A)

- La Redazione

L’Udinese ospita il Liverpool nella sesta e ultima partita del gruppo A di Europa League. I friulani sono già eliminati dalla coppa, i Reds con una vittoria vanno ai sedicesimi di finale.

DiNatale_Anfield
Antonio Di Natale segna ad Anfield Road nella partita di andata (Infophoto)

Alle 19 allo stadio Friuli si gioca Udinese-Liverpool: è l’ultima partita del gruppo A di Europa League. Una gara amara per i bianconeri, che al termine dei 90 minuti saluteranno le competizioni europee. I 4 punti raccolti fin qui sono infatti insufficienti per proseguire nel cammino: anche con un arrivo di tre squadre a 7 punti (possibile) i friulani sarebbero eliminati per aver fatto un punto in meno rispetto allo Young Boys. E’ la stessa situazione del Liverpool, che però di punti ne ha già sette: dunque, ai Reds sarà sufficiente vincere per eliminare gli svizzeri, visto il vantaggio negli scontri diretti (una vittoria e un pareggio). In testa al girone c’è l’Anzhi, cui sarà sufficiente un pareggio a Berna per centrare il primo posto nel girone. L’arbitro della partita di Udine sarà il portoghese Gomes. 

La sensazione nella conferenza stampa di presentazione del match è quella della fine di un ciclo. Lo chiarisce bene Francesco Guidolin: “Abbiamo vissuto nu anno e mezzo importante, abbiamo giocato su campi e palcoscenici importanti, abbiamo fatto cose buone e meno buone. Dispiace uscire dall’Europa che è sempre un palcoscenico importante: è un po’ una bocciatura, ma usciamo come altre squadre più importanti di noi e siamo orgogliosi del cammino fatto”. Gli fa eco Di Natale, che si apre a maggior fiducia: “Smetterò di giocare nel 2015, spero di poter tornare in Europa con l’Udinese e sono voncinto che nel prossimo anno e mezzo ce la faremo”. Giocando questa sera il capitano eguaglierebbe le 33 presenze in Europa di Valerio Bertotto: “Sarebbe un orgolio raggiungere il record di un amico, il calcio è bello anche per questo”. Guidolin però – giustamente – non lo schiererà dal primo minuto, anche se sicuramente gli regalerà passerella e primato: in attacco gioca lo svedese Ranegie supportato da un Fabbrini in crescita. Il tecnico pare intenzionato a schierare la difesa a 4, con Faraoni e Pasquale che arretrano e fanno i terzini lasciando in mezzo Benatia e Danilo. A centrocampo Pereyra e Armero sulle fasce, Badu e Pinzi al centro. 

Potrebbe esserci gloria per qualche giovane: innanzitutto Filippo Berra, che ha sempre accompagnato la squadra in panchina ma senza mai giocare. Poi Rainthaler e Marsura. Detto di Natale, gli altri componenti della panchina sono Brkic (il titolare per una sera sarà Padelli), Heurtaux e Coda. 

Anche quest’anno Guidolin deve fare i conti con i tanti infortuni: Muriel non si è mai visto se non nella prima partita stagionale, Basta si è fermato al rientro in campo, Lazzari e Domizzi sono out. In più c’è la squalifica di Willians.

I Reds possono qualificarsi anche con una sconfitta, se lo Young Boys dovesse cedere all’Anzhi; ma Brendan Rodgers non vuole fare nessun tipo di calcolo: “Dobbiamo fare il nostro gioco per 90 minuti e mantenere quella concentrazione che all’andata abbiamo smarrito nella ripresa. Saremmo delusi se dovessimo uscire, ma non ci sto pensando. Crediamo nella nostra vittoria, abbiamo una squadra forte nonostante le assenze, abbiamo la forza del gruppo. Suarez è un fuoriclasse che fa la differenza, domani non vede l’ora di giocare. Non abbiamo vantaggi: noi giochiamo per passare il turno, loro per l’orgolio”. L’ex tecnico dello Swansea vara comunque la formazione di Coppa, al netto delle assenze: in porta c’è comunque Pepe Reina, Glen Johnson e José Enrique sulle corsie con Carragher e Skrtel. Henderson fa coppia davanti alla retroguardia con Nuri Sahin, le mezzepunte sono di qualità: il giovanissimo spagnolo Suso, poi Sterling e Shelvey che ha già segnato quattro gol in questa edizione di Europa League. Davanti Luis Suarez.

A disposizione, Rodgers non ha troppe armi: ci sono però Joe Cole e Downing, in grado con il loro passo di dare vigore alla squadra. C’è l’uruguayano Coates come cambio dei difensori, poi il secondo portiere Jones, Wisdom, Allen e Assaidi.

Assenze pesanti per i Reds: il capitano Gerrard, Lucas Leiva e Fabio Borini, che starà fuori a lungo.

 

 

Padelli; Faraoni, Benatia, Danilo, Pasquale; Pereyra, Badu, Pinzi, Armero; D. Fabbrini; Ranegie. All. Guidolin

A disp: Brkic, Heurtaux, Coda, Berra, Rainthaler, Marsura, Di Natale

Squalificati: Willians

Indisponibili: Domizzi, Basta, A. Lazzari, Muriel

Reina; G. Johnson, Carragher, Skrtel, José Enrique; Sahin, Henderson; Sterling, Shelvey, Suso; L. Suarez. All. Rodgers

A disp: Jones, Coates, Wisdom, J. Cole, Downing, Allen, Assaidi

Squalificati:

Indisponibili: Lucas Leiva, Gerrard, Borini

 

Arbitro: Gomes (Portogallo)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori