PROBABILI FORMAZIONI/ Atalanta-Parma: notizie alla vigilia (27esima giornata serie A)

L’Atalanta reduce dal bel pareggio di Udine affronta il Parma, che in settimana ha preso un punto in extremis nel recupero contro la Fiorentina. Leggi le probabili formazioni alla vigilia.

10.03.2012 - La Redazione
Giovinco-2
Sebastian Giovinco (Infophoto)

Atalanta-Parma va in scena alle 15 di domani. Bergamaschi a quota 32 punti (sarebbero 38) e non ancora tranquilli, Parma due punti più sotto e in cerca di almeno un pareggio, anche se una vittoria sarebbe ovviamente meglio. 

Arbitra Gervasoni, che in stagione ha due 0-0 interni negli incroci con l’Atalanta (Udinese e Lecce), mentre in campionato non ha mai incrociato il Parma quest’anno (solo in Coppa Italia: vinse il Parma 4-1).

L’Atalanta viene dal pareggio di Udine, che ha dato morale al gruppo. Colantuono continua a ripetere che è orgoglioso dei suoi ragazzi ma che causa la penalizzazione c’è ancora tanta strada da fare per la salvezza, che innanzitutto passa da vittorie casalinghe.

Squalificato Marilungo (oltre a Doni), si allunga la lista degli indisponibili: Raimondi, Lucchini, Capelli, Stendardo e Tiribocchi.

L’Atalanta ha lavorato a porte chiuse nella giornata di ieri. Ha parlato Cigarini: “Serviranno grinta e concentrazione per battere il Parma”, queste le parole del centrocampista orobico. 

Colantuono non cambia modulo nemmeno in emergenza, si affida sempre al 4-4-1-1: in difesa Ferri a destra e Bellini a sinistra, Manfredini-Peluso in mezzo. Schelotto e Carrozza sulle fasce, sarà Maxi Moralez, scontato il turno di stop, a supportare Denis in attacco, per una gara che l’Atalanta cercherà di condurre con il solito gioco a coinvolgere gli esterni e innescare El Tanque.

Il Parma in settimana ha pareggiato nel recupero contro la Fiorentina. Un punto importante, così l’ha definito Donadoni, che però sa che i suoi, dopo un paio di prestazioni brillanti, hanno sofferto nella ripresa. C’è preoccupazione per i due punti in tre partite, la classifica non è certo serena.

Mancherà Morrone per squalifica, oltre agli indisponibili Palladino, Galloppa e Gobbi.

Concentrati su noi stessi, più lucidi sotto porta, non guardare la classifica se lavoriamo bene e con fiducia: questi i concetti di Donadoni in conferenza stampa. Sulle scelte: “Decisiva la rifinitura di domani”. Massimo riserbo dunque, ma probabile che si confermeranno le ultime soluzioni, con Okaka al fianco di Giovinco, Musacci in mezzo – è il sostituto naturale di Morrone – e Biabiany sulla destra con Modesto a destra. 

Il Parma cercherà le ripartenze sugli esterni, con la velocità di Biabiany e i guizzi di Giovinco, imposterà la gara aspettando l’Atalanta e cercando il contropiede. Nelle prossime pagine le probabili formazioni di Atalanta-Parma.

 

Consigli; Ferri, Manfredini, Peluso, Bellini; Schelotto, Cigarini, Brighi, Carrozza; Maxi Moralez; Denis. All. Colantuono

A disp: Frezzolini, Carmona, Minotti, Cazzola, Ferreira Pinto, Bonaventura, Gabbiadini

Squalificati: Doni, Marilungo

Indisponibili: Raimondi, Capelli, Lucchini, Stendardo, Tiribocchi

Mirante; Zaccardo, A. Lucarelli, Paletta; Biabiany, Mariga, Musacci, Valiani, Modesto; Giovinco, Okaka. All. Donadoni

A disp: Pavarini, Ferrario, Santacroce, Joanthan, Marques, Valdes, Floccari

Squalificati: Morrone

Indisponibili: Gobbi, Galloppa, Palladino

 

Arbitro: Gervasoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori