CESENA/ Deferito il presidente Igor Campedelli

- La Redazione

Brutta notizia sul Cesena Calcio, non bastasse la’mara situazione di classifica: il presidente Campedelli è stato infatti inibito per sei mesi per violazioni del Codice di Giustizia Sportiva

igor_campedelli_cesenaR400
Igor Campedelli (in primo piano), presidente del Cesena (INFOPHOTO)

La situazione del Cesena calcio è piuttosto burrascosa. La squadra è in sbandata completamente incontrollata, e a 10 giornate dalla fine del campionato appare come la candidata più seria alla retrocessione in Serie B. Il lavoro di mister Beretta, terzo allenatore stagionale, per ora non sta pagando. Ma c’è di peggio. E’ infatti arrivato oggi il deferimento al presidente Igor Campedelli ed all’amministratore delegato della società, Luca Della Vedova. La Commissione Disciplinare nazionale della Federcalcio, presieduta dall’avvocato Sergio Artico, ha inflitto un’inibizione di sei mesi per una serie di violazioni al Codice di giustizia sportiva ed al regolamento degli agenti. Sono stati inoltre comminati tre mesi di inibizione a Giorgio Lugaresi, Presidente e Legale rappresentante della società romagnola all’epoca dei fatti incriminati. Il Cesena è stato inoltre punito con un’ammenda di 40.000 euro. Siamo ancora in attesa di una risposta da parte del club cesenate. Il deferimento tocca anche l’agente Claudio Peverani, nonchè il calciatore Alessandro Pellicori ed il dirigente Tommaso Aloisi, all’epoca dei fatti incriminati (2007) rispettivamente attaccante e Segretario e Procuratore Speciale dell’Avellino.  Come si può leggere nel comunicato ufficiale numero 73/CDN, al presidente del Cesena viene rinfacciata la colpa di “aver conferito all’agente Claudio Paverani l’incarico senza l’utilizzo degli appositi moduli predisposto dalla commissione Agenti di calciatori, nonchè per averlo depositato o inviato presso la predetta Commissione, con le modalità e le forme prescritte dal Regolamento Agenti (…), e per aver perfezionato il suddetto accordo per la cura e la promozione dei rapporti fra le società A.C. Cesena e più calciatori in vista della stipula di contratti di prestazione economica, in violazione della richiamata normativa federale, che prescrive che ogni mandato deve riguardare esclusivamente solo un calciatore determinato“. Per quanto riguarda la società Cesena, si legge dunque di un deferimento “in violazione dell’art.4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva per responsabilità diretta in relazione alle violazioni ascritte al proprio Presidente ed al proprio Amministratore Delegato all’epoca dei fatti“. Proprio ieri, il presidente Campedelli si era esposto ufficialmente per scuotere la propria squadra, in chiara difficoltà, con un comunicato che ancora campeggia sul sito web ufficiale. 

Il deferimento di oggi arriva davvero inaspettato per una persona che in questi anni si è sempre distinta per l’alta professionalità gestionale con cui si è è posto alla guida del Cesena. Che non a caso ha contribuito a riportare nella massima Serie, dopo averne rilevato la maggioranza delle azioni nel 2007, proprio da Lugaresi, ai tempi della Serie C. Vedremo come si muoverà a seguito del provvedimento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori