SERIE B/ La classifica completa dopo Pescara-Brescia, posticipo della 31esima giornata

- La Redazione

Si è conclusa ieri sera la trentunesima giornata di Serie B dopo il pareggio per 1 a 1 fra il Pescara e il Brescia all’Adriatico. Gli abruzzesi falliscono il sorpasso ai danni del Torino

Zeman
Zdenek Zeman: questa sera può tornare in serie A (Infophoto)

CLASSIFICA SERIE B – E’ terminata ieri sera la trentunesima giornata di Serie B con il posticipo del lunedì fra il Pescara e il Brescia. La compagine spettacolare guidata da Zdenek Zeman viene fermata in casa dal Brescia con il risultato di 1 a 1. Gli abruzzesi perdono così l’opportunità di portarsi in vetta in solitaria approfittando del mezzo passo falso del Torino che ha pareggiato sul campo dello Juve Stabia sabato pomeriggio. Pescara che sale così a quota 62 punti ad una sola distanza dalla squadra allenata da Beppe Ventura, che guarda tutti dall’altro con 63 lunghezze. Terzo posto per il Verona di Mandorlini, sempre più sorprendente, che sabato, nel derby contro il Vicenza, ha surclassato i biancorossi al Bentegodi con il risultato di 2 a 0. Verona che sale a quota 60 avvicinandosi moltissimo alla vetta. Il Vicenza rimane invece a 29 punti quintultima e a rischio play out. Grande vittoria del Sassuolo. Gli emiliani superano i bergamaschi dell’Albinoleffe per 3 a 2 in Lombardia e confermano così il quarto posto in classifica con 59 punti, guadagnando un bel distacco dalla quinta, il Padova. L’albinoleffe rimane fermo a 25 lunghezze, penultima squadra della serie cadetta. Il Padova sale a 50 punti dopo il pareggio con il Varese nell’anticipo di venerdì. I lombardi raggiungono invece quota 49 distanziando appunto di una lunghezza i rivali veneti. A quota 46, invece, Reggina e Brescia. I calabresi superano per 2 reti a 1 al Granillo il Livorno (34 punti) mentre i lombardi, come già anticipato, ottengono un ottimo punto all’Adriatico di Pescara. Sampdoria a quota 45 dopo il pareggio a reti bianche contro l’Ascoli (terzultimo a 26 lunghezze, penalizzato di 7 punti). Il Bari rimane fermo a 41 dopo la sconfitta contro l’Empoli (31 punti) e viene appaiato dal Grosseto che pareggia in casa contro il Cittadella (38 lunghezze in classifica). I campani della Juve Stabia raggiungono quota 39 dopo il grande punto guadagnato contro la corazzata Torino. Chiudono la classifica il Crotone, penalizzato di un punto e reduce dallo spettacolare pareggio per 3 a 3 contro il Gubbio (27 punti) al Barbetti, e fanalino di coda la Nocerina, sempre ultima e ferma a 22 punti.

Torino 63

Pescara 62

Verona 60

Sassuolo 59

Padova 50

Varese 49

Reggina, Brescia 46

Sampdoria 45

Bari (-4), Grosseto 41

Juve Stabia (-4) 39

Cittadella 38

Modena 36

Livorno 34

Crotone (-1), Empoli 31

Vicenza 29

Gubbio 27

Ascoli (-7) 26

AlbinoLeffe 25

Nocerina 22

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori