CALCIO INTERNAZIONALE/ Tevez torna e risolleva il City, il Real rallenta

- La Redazione

Carlos Tevez rientra e il Manchester City batte 2-1 in rimonta il Chelsea, restando a un punto dallo United. Il Real Madrid pareggia a Villarreal e vede diminuire il vantaggio sul Barcellona

tevez_r400
Carlos Tevez (Infophoto)

Robero Mancini batte Roberto Di Matteo nella sfida tra allenatori italiani in Inghilterra e si rilancia all’inseguimento al Manchester United ringraziando anche il rientrante Carlos Tevez, Jose Mourinho invece rallenta l’andatura (secondo pareggio consecutivo per il Real Madrid) e la Liga si riapre, con il Barcellona che si riporta a “soli” 6 punti di distanza in classifica. Questi sono stati gli esiti più importanti dei turni infrasettimanali di campionato che si sono giocati ieri sia in Spagna sia in Inghilterra. Partiamo dunque dall’Inghilterra, dove Manchester City-Chelsea è diventato praticamente un derby italiano, con Mancini costretto ad inseguire il Manchester United che aveva abbozzato la fuga e con Di Matteo alla ricerca di una clamorosa quinta vittoria consecutiva da quando ha sostituito Andre Villas Boas sulla panchina dei Blues. Il primo tempo non è stato granchè, si segnalano solo una traversa di Nasri e una buona occasione sprecata da Balotelli, poi sostituito da Barry all’intervallo. Nella ripresa è stato il Chelsea a portarsi in vantaggio per primo: angolo di Mata, botta di Cahill deviata da Yayà Toure e ospiti in vantaggio. La Premier sembrava stesse prendendo la strada della metà “rossa” di Manchester, e a quel punto Mancini ha buttato nella mischia l’ex reietto Carlos Tevez. Un fallo di mano di Essien su affondo di Zabaleta ha portato al calcio di rigore trasformato da Aguero, poi la splendida azione Tevez-Nasri ha completato il ribaltone: 2-1 City, che torna ad un solo punto di ritardo in classifica dallo United. Anche in Spagna il campionato non è ancora finito: il Real pareggia a Villarreal e il Barcellona (che aveva giocato martedì) recupera altri due punti, portandosi a -6. Margine ancora consistente, ma a Madrid ora la tranquillità è sparita. Ieri sera non è bastato l’ennesimo gol di Cristiano Ronaldo – imbeccato da un colpo di tacco di Ozil – perchè ancora una volta i Blancos si sono fatti raggiungere a pochi minuti dalla fine su calcio di punizione, stavolta di Marcos Senna. Real nervosissimo, espulsi Sergio Ramos, Ozil e lo stesso Mourinho, mentre Cristiano Ronaldo esce dal campo gridando “Questo è un furto”. Vedere avvicinarsi il Barcellona sicuramente non può lasciare tranquillo nessuno, il Real deve ripartire subito. In Francia invece Psg-Lione 1-3: Ancelotti eliminato dalla Coppa di Francia. Nelle prossime pagine i risultati più significativi della giornata.

LIGA – 28ESIMA GIORNATA

 

Giocate ieri:

Atletico Madrid-Athletic Bilbao 2-1

Real Sociedad-Levante 1-3

Gijon-Maiorca 2-3

Valencia-Saragozza 1-2

Villarreal-Real Madrid 1-1

 

Classifica (prime posizioni):

Real Madrid 72

Barcellona 66

Valencia 47

Levante 44

Malaga 41

Osasuna 40

 

Giocate ieri:

Manchester City-Chelsea 2-1

Tottenham-Stoke 1-1

Everton-Arsenal 0-1

Qpr-Liverpool 3-2

 

Classifica (prime posizioni):

Manchester United 70

Manchester City 69

Arsenal 55

Tottenham 54

Chelsea 49

Newcastle 47

 

Bayern Monaco-Borussia Monchengladbach 0-0 (4-2 ai rigori)

Borussia Dortmund-Greuther Furth 1-0

 

 

Paris Saint Germain-Lione 1-3

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori