PROBABILI FORMAZIONI/ Ascoli-Pescara, ultime novità (trentaduesima giornata serie B)

- La Redazione

Trasferta impegnativa per il gruppo Zeman, che mira a rimanere nelle zone altissime della classifica. Per il boemo un altro importante esame: occhio al super-attacco abruzzese…

zeman_r400
Zdenek Zeman (Infophoto)

Allo stadio Del Duca scendono in campo oggi alle 15 Ascoli e Pescara. E’ quasi un testacoda: si affrontano infatti la terzultima in classifica – penalizzata di 7 punti – e la seconda, raggiunta ieri dal Sassuolo (vittorioso 1-0 sull’Empoli) a quota 62. Il Torino capolista dista un solo punto; facile immaginare la sete di punti del gruppo Zeman, anche se i marchigiani non potranno assolutamente permettersi di fare sconti.

L’Ascoli si presenterà alla sfida con il modulo 5-3-2: un modulo molto difensivo, studiato per cercare di contenere al meglio il pericolosissimo attacco avversario, il migliore del torneo cadetto con 64 reti all’attivo. Davanti al portiere Guarna, il tecnico Silva manderà in campo un terzetto centrale formato da Ciofani, Peccarisi e Faisca. Sulle fasce agiranno Scalise e Tomi, mentre in mezzo al campo toccherà a Parfait dirigere il traffico, con l’assistenza di capitan Di Donato ed uno tra Sbaffo ed Ilari (con il primo nettamente favorito). In avanti, infine, spazio al recuperato Papa Waigo, che farà coppia con Soncin. Stanno meglio anche Peccarisi e Romeo, che dovrebbero accomodarsi quantomeno in panchina.

Sul fronte Pescara, Zdenek Zeman deve fare i conti con la pesantissima assenza di Ciro Immobile, che in allenamento ha accusato un problema muscolare alla coscia destra, poi rivelatosi una lesione di primo grado, che non gli consentirà nemmeno di rispondere alla convocazione di Ciro Ferrara nell’Under 21. In avanti il suo sostituto sarà l’ex Maniero, che proverà a tradurre in gol gli assist che gli arriveranno da Sansovini e Insigne, gli altri due componenti del tridente. A centrocampo mancherà invece per squalifica Marco Verratti, che sarà rilevato dal brasiliano Togni. La mediana a tre verrà poi completata da Cascione e da uno tra Kone e Nielsen (favorito l’ivoriano sul danese), mentre il quartetto difensivo sarà composto da Zanon e Balzano sulle fasce e dal duo Capuano-Romagnoli (quest’ultimo dovrebbe spuntarla su Brosco) al centro. In porta, come sempre, Anania.

L’arbitro sarà Ciampi di Roma, con l’assistenza dei guardalinee Melloni e Vivenzi e del quarto uomo Palazzino. Nelle prossime pagine potrete consultare le formazioni complete di Ascoli e Pescara.

 

Guarna; Scalise, Ciofani, Peccarisi, Faisca, Tomi; Sbaffo, Parfait, Di Donato; Papa Waigo, Soncin. All.: Silva

 

Anania; Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; Kone, Togni, Cascione; Sansovini, Maniero, Insigne. All.: Zeman

 

Arbitro: Ciampi di Roma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori