PROBABILI FORMAZIONI/ Torino-Gubbio, ultime novità (trentaduesima giornata serie B)

- La Redazione

I granata vogliono confermarsi al 1° posto e per farlo cercheranno di superare l’ostacolo Gubbio, che sulla carta non pare insormontabile. Ma solo sulla carta, forse…

ventura_r400
Giampiero Ventura, allenatore del Torino (Infophoto)

Il Torino capolista di Giampiero Ventura affronterà oggi alle 15 il Gubbio, quartultimo in classifica. I granata, che sentono il fiato sul collo di Pescara e Sassuolo (entrambe a -1, ma gli emiliani hanno già giocato – e vinto – ieri), vogliono assolutamente vincere per continuare la corsa-promozione. L’ostacolo umbro non sembra insormontabile, ma guai a scendere in campo pensando di aver già vinto. Sulla panchina degli eugubini, ci sarà Marco Alessandrini, al suo esordio dopo la scelta di Gigi Simoni di tornare al ruolo di direttore tecnico.

In casa Torino, Ventura recupera Stefano Guberti. L’ex-sampdoriano dovrebbe partire dalla panchina, ma non è da escludere un suo utilizzo a sorpresa dal primo minuto. Lo schema di partenza sarà il consueto 4-2-4, con Benussi tra i pali, linea difensiva a quattro con Darmian, Glik, Ogbonna e Parisi, Vives e Iori a metà campo, Stevanovic e Surraco ali, ed al centro dell’attacco Rolando Bianchi e Antenucci. I granata hanno fatto quasi sempre benissimo in casa, raccogliendo dieci vittorie e quattro pareggi, e perdendo in una sola occasione, contro il Verona. La quaterna incassata dagli scaligeri, però, fa ancora malissimo: Ventura e i tifosi, di sicuro, non l’hanno ancora rimossa del tutto.

Il Gubbio, che dovrà rinunciare agli squalificati Mario Rui e Sandreani, scenderà in campo con il solito 4-3-3: in porta ci sarà Donnarumma, in difesa Bartolucci e Caracciolo sugli esterni e in mezzo il duo Cottafava-Benedetti, a centrocampo Gerbo, Boisfer e Nwankwo, davanti Ciofani, Guzman e Graffiedi. 

Il tecnico Alessandrini, nella conferenza-stampa della vigilia, si è detto consapevole della forza dell’avversario, aggiungendo però che un impegno contro una squadra di questo tipo deve fornire ai suoi gli stimoli per affrontare la gara con la giusta determinazione. Dal punto di vista squisitamente tecnico, non dovrebbe esserci partita. Per rimediare al gap, dunque, il Gubbio dovrà dare il meglio di sè, scendendo in campo con “un atteggiamento positivo e al tempo stesso tosto”. 

Ad arbitrare l’incontro ci sarà il signor Giancola di Vasto; assistenti Bianchi e Cini, quarto uomo Marini. Nella pagina seguente ecco le probabili formazioni di Torino e Gubbio.

 

Benussi; Darmian, Glik, Ogbonna, Parisi; Vives, Iori; Stevanovic, Bianchi, Antenucci, Surraco. All.: Ventura

 

Donnarumma; Bartolucci, Cottafava, Benedetti, Caracciolo; Gerbo, Boisfer, Nwankwo; Ciofani, Guzman, Graffiedi. All.: Alessandrini

 

Arbitro: Giancola di Vasto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori