PAGELLE/ Chievo-Siena (1-1): i voti, la cronaca e il tabellino (ventinovesima giornata)

- La Redazione

Un tempo a testa e Chievo-Siena finisce 1-1. Al vantaggio di Acerbi dopo pochi minuti risponde Destro nella ripresa. Le due squadre si dividono la posta in palio e avvicinano la salvezza.

siena_sannino_R400
Il tecnico del Siena Giuseppe Sannino (Infophoto)

Un tempo a testa e Chievo-Siena finisce 1-1. Al vantaggio di Acerbi risponde Destro nella ripresa. Le due squadre si dividono la posta in palio ed avvicinano a piccoli passi la salvezza. Partita che dura poco più di un tempo, poi le due compagini si accontentano e portano a casa un buon pareggio.

Riposto in un cassetto il sogno europeo dopo l’eliminazione nella semifinale di Coppa Italia, per il piccolo Siena di Sannino è giunto il momento di tornare con i piedi per terra. Nella complicata trasferta di Verona i toscani cercano punti fondamentali per il discorso salvezza dopo il pesante KO rimediato a Novara. Di Carlo opta per il rombo a metà campo e conferma Thereau nella posizione di falso trequartista. Sannino, invece, recupera Destro e lo affianca al rigenerato Bogdani. L’inizio non è però dei migliori per gli ospiti perché dopo neanche dieci minuti il Chievo passa. Calcio d’angolo di Bradley, incornata di Andreolli che esalta i riflessi di Pegolo (aiutato dalla traversa), sulla ribattuta però il pallone arriva ad Acerbi che da due passi infila per il vantaggio clivense. Sull’1-0 per gli scaligeri, la partita cambia. I ritmi infernali tenuti nei primissimi minuti si abbassano vertiginosamente ed il Siena, nonostante l’attacco pesante, fatica al momento della conclusione. Le due formazioni mandano in scena una partita equilibrata e povera di emozioni. La verve di Destro però, non basta per cancellare l’idea di una partita noiosa ed affidata a spunti estemporanei. Il duplice fischio di Doveri al 45esimo arriva allora come un sollievo per tornare negli spogliatoi e riordinare le idee, da un lato e dall’altro.

Ad uscire meglio dai blocchi è sicuramente il Siena che sin dai primissimi minuti preme il piede sull’acceleratore alla ricerca del pareggio. Brienza crea i presupposti dopo solo due minuti, sul suo cross in mezzo, il colpo di testa di Destro però è debole. Una rete solo rimandata di qualche minuto, perché al sesto arriva la rete senese. Errore sanguinoso di Bradley che lancia Destro a tu per tu con Sorrentino. La giovane punta bianconera supera l’estremo difensore clivense in uscita ed a porta vuota ribadisce in rete. Il nuovo equilibrio blocca la squadra di mister Di Carlo che nella ripresa fatica a trovare le giuste misure e soffre la maggiore vivacità della squadra ospite. Nonostante tutto però le occasioni continuano a stentare e, se si esclude una protesta di Sammarco per un contatto dubbio in area, la partita se ne scivola via velocemente. Nel finale le mosse dei due tecnici non sbloccano l’equilibrio ed alla fine le formazioni finiscono per accontentarsi di un pareggio utile a smuovere la classifica. Con il pass lento tenuto lì in fondo è già un ottimo risultato.

Il Tabellino

 Sorrentino; Frey, Andreolli, Acerbi, Dramè; Sammarco (83′ Vacek), Bradley, Hetemaj; Thereau; Pellissier, Paloschi (70′ Moscardelli, 90′ Cruzado). All: Di Carlo.

 Pegolo; Vitiello, Pesoli (73′ Contini), Rossettini, Del Grosso; Giorgi (67′ Sestu), Vergassola, Gazzi, Brienza; Destro, Bogdani (80′ Larrondo). All: Sannino

Doveri

9′ Acerbi, 51′ Destro

Giorgi (S), Gazzi (S), Frey (C), Vergassola (S), Moscardelli (C)

:

:

Chievo

 

Sorrentino 6: Sbriga con attenzione l’ordinaria amministrazione.

Frey 6.5: Nel primo tempo non sbaglia praticamente nulla, troppo timido nei secondi 45 di gioco.

Acerbi 7: Il tocco di petto con il quale sblocca la partita è solo la ciliegina sulla torta di un’ottima prestazione.

Andreolli 5.5: Perde la bussola nella ripresa e Destro diventa imprendibile.

Dramé 5: Tanto volenteroso quanto impreciso. In attacco non sfonda ed in difesa apre voragini pericolosissime.
Sammarco 6:
Partita senza infamia ne lode. (Dal 37’st Vacek sv)

Bradley 5: Prestazione macchiata dall’erroraccio sul gol senese.

Hetemaj 5.5: Spaesato e poco nel vivo del gioco.

Thereau 5.5: Prestazione così, così. Buonissimo l’avvio di gara nel quale fa sentire il suo fisico ed è il punto di riferimento per la manovra clivense. Completamente abulico al rientro dagli spogliatoi.

Paloschi 5.5: Ci mette tanta voglia ma si divora un gol ad inizio partita. Quest’oggi gli manca la zampata (Dal 25’st Moscardelli 5.5: Nervoso, impreciso e molto sfortunato abbandona allo scadere per infortunio). (Dal 45’st Cruzado sv)

Pellissier 5: Spreca ogni pallone transiti dalle sue parti.

 

All. Di Carlo 6: Solito Chievo preciso e lineare. Pochi fronzoli e molta sostanza, peccato per un secondo tempo assolutamente nullo.

 

Siena

 

Pegolo 6.5: Sempre più titolare. Quest’oggi è sfortunato ma comunque convince.

Vitiello 5.5: Potrebbe spingere ma rimane in trincea.

Rossettini 6: Prestazione convincente nonostante l’incessante movimento degli attaccanti clivensi.

Pesolo 6: Si guadagna il sei con un secondo tempo privo di affanni. (Dal 28’st Contini sv)

Del Grosso 5.5: Ha vissuto giornate migliori.

Giorgi 5: Brutta prestazione. Prova da solista all’interno dell’orchestra Sannino. (Dal 22’st Sestu 5: Spende male le sue carte).

Vergassola 6: Si riprende alla grande dopo una prima mezz’ora altamente problematica.

Gazzi 5: Gli mancano il fiato e la continuità dei giorni migliori.

Brienza 6.5: Molto meglio da trequartista piuttosto che esterno. La rinascita del Siena nel secondo tempo è in gran parte merito suo.

Destro 7: Importante ritorno per il Siena. Oggi è davvero l’uomo in più per la squadra di Sannino.

Bogdani 5: Giornata vissuta a distanza di sicurezza dalla porta di Sorrentino. (Dal 35’st Larrondo sv)

 

All. Sannino 6.5: Un Siena doppio all’interno dei novanta minuti. Primo tempo inguardabile, ripresa di grande cuore.

 

(Massimiliano de Cesare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori