DIRETTA/ Apoel Nicosia-Real Madrid live (Champions League 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Davide contro Golia: così si potrebbe riassumere Apoel Nicosia-Real Madrid di questa sera. Ma attenzione ai ciprioti, rivelazione del torneo. Segui e commenta la diretta sul nostro sito.

Cristiano-Ronaldo
Cristiano Ronaldo, attaccante portoghese del Real Madrid (Infophoto)

Questa sera si gioca Apoel Nicosia-Real Madrid, andata dei quarti di finale di Champions League. Una gara sulla carta segnata: troppo il divario tecnico in campo, troppo il talento a disposizione di José Mourinho e decisamente dalla parte delle merengues la differenza di esperienza in partite come questa. Ma attenzione: i ciprioti hanno fatto fuori, oltre al Porto nel primo turno, il Lione agli ottavi, mostrando un’ottima organizzazione difensiva e qualche eroe solitario (Manduca, che però questa sera non ci sarà, e il portiere Chiotis). Chiaro, nè i portoghesi nè i francesi sono il Real Madrid, che resta enormemente favorito. L’Apoel cercherà, giocando in casa, di strappare quantomeno un pareggio, per poi provare il miracolo al Bernabeu. Il Real vuole vincere, ovviamente, ma anche un pareggio con gol permetterebbe di giocarsi il ritorno con totale serenità.

L’Apoel è per la prima volta nella storia ai quarti di finale di una manifestazione europea. Nel girone eliminatorio ha eliminato Porto e Shakhtar Donetsk, passando il turno a braccetto dello Zenit San Pietroburgo ma come prima in classifica: decisivo il rendimento casalingo e la difesa, un vero bunker nelle partite giocate a Cipro. Negli ottavi si è ripetuta la stessa storia: i gialli hanno perso a Lione, ma in casa hanno impattato il risultato con Manduca (poi espulso) e ai rigori ci ha pensato Chiotis a far entrare nel mito l’Apoel. Questa sera, è ovvio, si gioca contro dei titani del calcio mondiale, ma i ciprioti sono già contenti di essere qui e vedono come un onore la sfida con il Real; poi, se ci saranno i presupposti, proveranno a far male ai blancos. Il Real Madrid, che sta dominando la Liga, delle sette partite giocate in questa edizione di Champions League ne ha vinte sette, pareggiando solo a Mosca, contro il CSKA, nell’andata degli ottavi. Nel girone di qualificazione le merengues hanno fatto fuori Ajax, Lione e Dinamo Zagabria: tre vittorie esterne senza subire alcun gol e realizzandone 7, stentando solo nella prima partita, quella in Croazia. Agli ottavi la doppia sfida con il CSKA Mosca: al Luzhniki l’1-1 subito in rimonta, poi 4-1 al Bernabeu. Mourinho non può contare su Di Maria e lo squalificato Xabi Alonso, ma la forza di questa squadra, soprattutto paragonata alla caratura dei ciprioti, non può far preoccupare Mourinho. Che, peraltro, sembra aver imparato a non snobbare l’avversario come la prima volta (quando, probabilmente in maniera voluta, “confuse” l’Apoel con l’Anorthosis Famagosta). Meglio così, sai mai che arrivi uno scherzetto sul campo…. intanto Apoel Nicosia-Real Madrid sta per cominciare: segui e commenta con noi la partita in diretta.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori