SERIE A/ Siena-Cagliari (3-0): sintesi, gol e video highlights (ventiseiesima giornata)

Sintesi, gol e video highlights di Siena-Cagliari 3-0: preziosa vittoria per la squadra di Sannino, firmata dalle reti di Bogdani, Calaiò (gol meraviglioso) e Del Grosso.

05.03.2012 - La Redazione
siena_sannino_R400
Il tecnico del Siena Giuseppe Sannino (Infophoto)

Il Siena ottiene un preziosissimo e netto successo nella strada verso la salvezza: travolge per 3-0 il Cagliari grazie alle reti di Bogdani, Calaiò (gol splendido) e Del Grosso e porta a quattro le lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione. Il Cagliari invece non vive un grande momento: la squadra di Ballardini deve invertire la tendenza se non vuole essere risucchiato in zone pericolose. Le statistiche ci raccontano una partita in cui in realtà il Cagliari ha giocato, ma il Siena è stato molto più concreto: a vantaggio dei sardi ci sono il possesso palla (59% per gli ospiti), il numero di palloni giocati (714-481, differenza davvero netta) e quello dei tiri totali (13-9). Ma questo dominio è davvero sterile, se si pensa che in tutta la partita una sola volta i cagliaritani hanno inquadrato la porta avversaria; il Siena invece può farsi forte di cinque tiri in porta e di migliori percentuali di attacco alla porta, pericolosità e difesa della propria area. Insomma, la quantità è del Cagliari, ma la qualità del Siena.

— Per il Siena un gol nel primo tempo e due nel secondo. A sbloccare il risultato per la squadra di Sannino provvede Bogdani con un destro al volo dopo la corta respinta di Agazzi su un tiro di Giorgi, bravo a tagliare verso la porta su un’ottima iniziativa di Destro. Azione non bella ma insistita, con Bogdani che alla fine riesce a trovare il giusto pertugio. La partita resta in bilico fino a dieci minuti dalla fine, poi i padroni di casa chiudono la pratica con un uno-due terrificante: il 2-0 è davvero splendido, frutto di un meraviglioso tiro di sinistro di Calaiò, di quelli che “da soli valgono il prezzo del biglietto”. Il controllo di Calaiò è perfetto, alza la testa e spara un tiro di collo pieno dal lato sinistro dell’area di rigore: la palla carica di effetto parte tesa e si inarca quel che basta per insaccarsi alla sinistra di un Agazzi davvero incolpevole. Un effetto trepitoso per il tiro secco a mezza altezza che in molti ricordano solo nei più fantasiosi cartoni animati. Subito dopo la partita viene messa in ghiaccio dai padroni di casa. Arriva il 3-0, con un bel sinistro sottoporta di Del Grosso che fulmina il povero Agazzi. Assist servito da Brienza, sipario.

— Giuseppe Sannino è molto soddisfatto al termine della partita ai microfoni di Stadio Sprint (Rai): “Sicuramente oggi è andata molto bene. Abbiamo guadagnato due punti sul Lecce e abbiamo accorciato le distanze dalle altre squadre, che adesso sentono la nostra presenza. Il nostro destino comunque dipende sempre da noi stessi. L’umiltà, infatti, ci deve accompagnare sempre. A Lecce, ad esempio, abbiamo sbagliamo partita, purtroppo. Dopo quella gara ci siamo guardati negli occhi e abbiamo cambiato rotta. Abbiamo centrato due importanti vittorie; ma dovremo lottare fino all’ultimo minuto, per questa società, per questa città e, magari, anche per Sannino, alla sua prima esperienza in serie A”, conclude parlando di sé in terza persona. Ovviamente ben diverse la parole di Ballardini, sempre a Stadio Sprint: “Il Cagliari nelle ultime due partite ha raccolto zero punti. Siamo in emergenza, purtroppo, per colpa di alcune defezioni; ma sappiamo come uscire da questa difficile situazione. La partita oggi l’ha fatta il Cagliari. Il Siena, però, è stato bravo a chiudersi ed a ripartire in velocità. Noi purtroppo ci siamo scoperti troppo e abbiamo prestato il fianco ai nostri avversari. Adesso abbiamo 6 punti di vantaggio sulla terzultima e contiamo di mantenere, o se possibile aumentare, questo distacco sino alla fine del campionato”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori