PESCARA-JUVE STABIA/ Probabili formazioni e ultime notizie (recupero 27^ giornata Serie B)

Per il recupero della 27^giornata del campionato cadetto, il Pescara riceve la Juve Stabia, in una partita che promette spettacolo. Il Pescara ha 55 punti, la Juve Stabia 37

06.03.2012 - La Redazione
zeman_pescaraR400-1
Per Zeman, 64 anni, insidiosa sfida interna contro la Juve Stabia (INFOPHOTO)

Questa sera allo stadio Adriatico di Pescara scendono in campo Pescara e Juve Stabia, per il recupero della 27^giornata di Serie B (la partita fu rinviata per neve). Il Pescara ha la ghiotta occasione di riportarsi a meno 1 dal Torino capolista, staccando il Sassuolo con cui attualmente condivide la seconda posizione, a 55 punti. La Juve Stabia però è una delle squadre più insidiose di questo torneo cadetto, e certamente saprà dar battaglia, anche perché i 37 punti di classifica, (+11 sui playout) garantiscono una certa tranquillità agli uomini di Braglia. Per Zeman due indisposizioni: quelle di Brosco in difesa e Caprari a centrocampo. Davanti ad Anania, la coppia centrale sarà composta da Romagnoli e Capuano, con Zanon e Balzano soliti terzini-stantuffi. Il terzetto di centrocampo vedrà Verratti in posizione centrale, affiancato da Cascione e Nielsen. In attacco spazio all’ormai celeberrimo trio meraviglia, quel Sansovini-Immobile-Insigne che tanto sta fecondo divertire i tifosi abruzzesi. Proprio Insigne è stato in dubbio sino ad oggi per un acciacco muscolare, ma quasi per certo sarà regolarmente in campo. La Juve Stabia risponderà col 4-4-2 con Seculin in porta; in difesa mancherà Scognamiglio ma rientrerà Donovan Maury, che affiancherà Molinari nella coppia centrale. Baldanzeddu e Di Cuonzo saranno i terzini. Sulle face agiranno Raimondi e Mbakogu, dirottato largo a sinistra per mettere in difficoltà Zanon con la sua velocità. In mezzo Mezavilla e l’esperto Fabio Caserta. La coppia d’attacco, ormai collaudata, vede l’imprescindibile Sau affiancato da Danilevicius. La partita si presenta come di notevole interesse: le due squadre infatti sono solite giocare a viso aperto, senza particolari preoccupazioni o accortezze difensive. Questo è uno dei motivi che spiegano le rispettive classifiche: quella dei campani se vogliamo è ancor più clamorosa, se consideriamo il -4 di penalizzazione e le previsioni di Agosto. Il Pescara dovrà dunque imporre il proprio gioco a ritmi ancor più decisi, contro un avversario che l’ha già sconfitto. Nella gara d’andata infatti la Juve Stabia seppe imporsi per 3-2, con le reti di Danilevicius, Scozzarella ed Erpen (oggi indisponibile) su rigore. Arbitro dell’incontro sarà il signor Giancola di Vasto, fischio d’inizio alle ore 18:30. Nella prossima pagina le probabili formazioni di Pescara-Juve Stabia.

 

Pescara (4-3-3): Anania; Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; Noelsen, Verratti, Cascione; Sansovini, Immobile, Insigne. All. Zeman.

A disp.: Ragni, Bocchetti, Martin, Togni, Kone, Maniero, Soddimo.

Diffidati: Anania, Cascione, Soddimo.

 

Juve Stabia (4-4-2): Seculin; Baldanzeddu, Maury, Molinari, Di Cuonzo; Raimondi, Caserta, Mezavilla, Mbakogu; Danilevicius, Sau. All. Braglia.

A disp.: Colombi, Biraghi, Cappelletti, Zito, Danucci, Tarantino, Falcinelli.

Squalificati: Scozzarella.

Diffidati: Colombi, Di Cuonzo, Mbakogu, Sau.

 

Arbitro: Baracani di Firenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori