DIRETTA/ Cesena-Catania live (recupero 22esima giornata serie A): la partita in temporeale

Alle 18:30 si recupera Cesena-Catania, partita della 22esima di serie A che era stata rinviata per il maltempo. Il Cesena ha bisogno di vincere, il Catania è tranquillo ma vuole punti.

07.03.2012 - La Redazione
Cesena_R400
Iaquinta, Mutu e Parolo: su di loro poggiano le speranze del Cesena (Infophoto)

Alle 18:30 si gioca Cesena-Catania, partita della ventiduesima giornata di serie A che era stata rinviata a causa del maltempo che ha flagellato la Romagna nel mese scorso. Diversi gli obiettivi: se il Cesena deve necessariamente vincere visto l’ultimo posto in classifica (e la vittoria potrebbe comunque non bastare), il Catania è ottavo, culla addirittura ambizioni europee e potrebbe accontentarsi di un pareggio; risultato questo che di fatto condannerebbe i romagnoli alla retrocessione. 

Il Cesena ha 16 punti in classifica: di questi, 9 sono arrivati in casa, dove i romagnoli sono già caduti 6 volte e non sono andati oltre i 9 gol realizzati. Se c’è un dato positivo, è la tenuta della difesa al Manuzzi: dei 40 gol incassati, solo 13 sono stati subiti tra le mura amiche. Ma i romagnoli sono in crisi: quattro sconfitte consecutive, l’ultimo risultato utile è il pareggio di Napoli che risale ormai al primo febbraio. Vero che il calendario non era dei migliori (Lazio, Milan e Fiorentina), ma il rendimento del Cesena non è stato all’altezza e serve un cambio di passo se si vuole ancora credere in una salvezza comunque molto problematica (i punti di distanza da Siena e Parma sono 12, davvero tanti). Bisognerà affidarsi a Mutu e Iaquinta: l’ex juventino ha segnato all’esordio, aggiungendo un assist per Mutu, ma poi non è più andato in gol. Mancherà Von Bergen, che non ha ancora recuperato dalla microfrattura al calcagno: un’assenza importante per il reparto arretrato dei romagnoli, che però hanno ritrovato Moras. 

Forse può aiutare anche il fatto che il Catania fuori casa non sia del tutto affidabile: solo 11 punti sui 34 totali sono arrivati lontano dal Massimino. Le vittorie esterne sono appena due, ma per contro il Catania nelle ultime uscite esterne ha piegato il Siena (1-0) in una partita fondamentale per la salvezza, e poi ha giocato una fantastica gara a San Siro, dove conduceva per 2-0 sull’Inter e  ha messo tre o quattro volte l’uomo davanti alla porta per il colpo del kappaò, prima di crollare fisicamente e farsi rimontare. I 10 punti conquistati nelle ultime 5 gare hanno innalzatto il Catania all’ottavo posto in coabitazione con il Palermo: salvezza di fatto ipotecata, e il lusso di poter pensare a qualcosa di più. Gli infortunati in casa etnea sono ormai di lungo corso: sia Potenza che Biagianti hanno giocato poco in questa stagione, le loro assenze sono state pienamente assorbite da Montella che ha trovato in Motta e Izco due validissimi interpreti e quindi Montella non può certo parlare di assenze importanti. Lo stesso vale per Campagnolo, solo 4 presenze: qui però è un altro discorso, sembra che a Catania ci sia una maledizione legata ai portieri. Recupera Capuano, ma andrà in panchina. Cesena-Catania sta per cominciare: segui e commenta la diretta sul nostro sito.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori