PROBABILI FORMAZIONI/ Catania-Lecce: ultime novità (trentaduesima giornata serie A)

- La Redazione

Catania-Lecce si gioca questa sera allo stadio Massimino. Derby del Sud tra due formazioni con obiettivi diversi, il Lecce ha molto più bisogno di prendere i tre punti per la salvezza.

LecceMuriel_R400
Gennaro Delvecchio e Luis Muriel (Infophoto)

Questa sera allo stadio Massimino di Catania si gioca Catania-Lecce, derby del Sud tra due squadre che approcciano la giornata con obiettivi diversi. Il Catania, salvo da ormai qualche tempo, sta cercando quei punti che potrebbero voler dire una storica qualificazione in Europa League; i rossazzurri di Montella giocano con grande serenità e per questo sono ancor più da temere. Il Lecce è terzultimo, deve vincere per puntare alla salvezza e viene da un ottimo momento, culminato con la grande vittoria sulla Roma dello scorso weekend.

Nel Catania saranno assenti Spolli per squalifica e i lungodegenti Biagianti e Potenza. 

Il Catania ha perso domenica dopo otto risultati utili consecutivi. Sconfitta senza troppo clamore, un po’ perchè come detto gli etnei sono tranquilli in classifica, un po’ perchè in orbita Europa League Inter e Roma non hanno vinto, mantenendo così una distanza ben colmabile. L’ambiente è del tutto sereno e si deve guardare solo dalle insistenti voci di mercato che coinvolgono un giorno Montella, l’altro Lo Monaco, l’altro ancora Barrientos.

L’Aeroplanino non cambia nulla rispetto alla formazione tipo: ovviamente sostituisce Spolli (gioca Bellusci in coppia con Legrottaglie), ma il resto rimane invariato, con Izco, Lodi e Almiron a formare la cerniera di centrocampo e Bergessio in attacco con il Papu Gomez e Barrientos, che dovrebbe rientrare dopo il turno di riposo concessogli sabato (anche perchè non era al meglio).

Gli uomini che possono fare la differenza nel Catania sono sicuramente Legrottaglie, leader della difesa in assenza di Spolli e all’occorrenza goleador (pesantissima la rete della vittoria contro la Lazio); Lodi, faro della squadra, motore del centrocampo e uomo che si occupa di tirare tutti i calci piazzati; e Gomez, un peperino a destra o a sinistra dell’attacco, che innesca Bergessio e non disdegna la conclusione personale. Tutti e tre non hanno particolarmente brillato nella sconfitta di Verona, riuscendo a guadagnarsi una sufficienza stiracchiata.

Il Catania, giocando in casa, cercherà di fare la partita, di impostare la sua solita trama offensiva fatta di possesso palla e spinta sulle fasce. Dovrà stare attento al Lecce, che avendo bisogno di vincere cercherà di aggredire gli etnei. 

Il Lecce continua la sua lunga rincorsa alla salvezza. La grande vittoria sulla Roma, mai in discussione al di là dei due gol subiti a partita finita (ma che devono far riflettere la banda Cosmi sulle disattenzioni difensive) ha portato grande entusiasmo in un ambiente che non ha mai smesso di crederci. Adesso i punti di ritardo dalla coppia Parma-Genoa sono 4, assolutamente recuperabili se i salentini saranno quelli visti sabato. E’ anche indicativo che i giallorossi abbiano dominato la Roma proprio nella settimana più difficile del club, con le voci e le accuse di coinvolgimento dei Semeraro nell’ambito del calcioscommesse. Il Lecce vuole la salvezza sul campo, poi si vedrà.

Sono tutti disponibili nel gruppo, a parte Julio Sergio che ha concluso in anticipo la sua stagione.

Cosmi non cambia nulla rispetto agli undici che hanno vinto 4-2 contro la Roma. Oddo, Miglionico e Tomovic in difesa davanti a Benassi, a centrocampo Giacomazzi in regia con Blasi e Delvecchio mezzali e Cuadrado e Brivio ad agire sulle fasce; davanti la coppia terribile Muriel-Di Michele. 

Il Lecce cercherà naturalmente di sfruttare le ripartenze, che hanno già fatto male a tante squadre. La chiave è sempre la stessa: la solidità difensiva dei tre uomini davanti a Benassi, di cui scegliamo Miglionico per l’ottima prova fornita sabato pomeriggio (7 in pagella), la velocità e i guizzi degli esterni, soprattutto di Cuadrado, reduce da una partita pienamente sufficiente, e la vena realizzativa di Muriel, che contro la Roma ha ricordato a molti i numeri di un certo Ronaldo per la facilità con la quale è in grado di accelerare palla al piede. Nelle prossime pagine le probabili formazioni di Catania-Lecce.

 

Carrizo; M. Motta, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez. All. Montella

A disp: Kosicky, Capuano, Seymour, Ricchiuti, Llama, Lanzafame, Ebagua

Squalificati: Spolli

Indisponibili: Potenza, Biagianti

Benassi; Oddo, Miglionico, Tomovic; Cuadrado, Blasi, Giacomazzi, Delvecchio, Brivio; Muriel, Di Michele. All. Cosmi

A disp: Petrachi, Carrozzieri, Giandonato, Obodo, Bertolacci, Seferovic, Corvia

Squalificati:

Indisponibili: Julio Sergio

 

Arbitro: De Marco



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori