BAYERN MONACO-REAL MADRID/ Furto nello spogliatoio dei blancos: rubate magliette e scarpini

- La Redazione

Minuti prima della partita si è verificato un furto nello spogliatoio del Real Madrid: sparite alcune magliette e qualche paio di scarpini di Ronaldo, Ozil e Benzema. Mourinho indignato.

jose_mourinho_R400
Josè Mourinho (Infophoto)

Non solo calcio ieri sera all’Allianz Arena. Pochi minuti prima della partita, infatti, alcuni ladri si sono introdotti nello spogliatoio del Real Madrid e hanno fatto incetta di magliette e scarpini. Nel mirino sono finiti in particolare tre giocatori: Cristiano Ronaldo, Mesut Ozil e Karim Benzema. Pare che i ladri si siano introdotti nella stanza, comunque sorvegliata da telecamere, mentre la squadra era sul prato dell’Allianz Arena, impegnata nel riscaldamento pre-match. Ci sarebbe la responsabilità da parte dei magazzinieri, che hanno portato tutto il materiale nello spogliatoio e poi si sono allontanati, lasciando incustodito l’ambiente.  La refurtiva ammonta a sei paia di scarpini, tra cui tre appartenenti a Cristiano Ronaldo, e qualche maglietta, sempre del fantasista portoghese, di Ozil e di Benzema. Il Real Madrid, naturalmente, ha immediatamente presentato una denuncia alla UEFA, che ora farà partire un’indagine ufficiale; il fatto che lo spogliatoio fosse provvisto di telecamere potrebbe agevolare la cattura dei colpevoli e, chissà, il recupero degli oggetti rubati. Mourinho dopo la partita non ci è andato leggero: “E’ una vergogna che sia successa una cosa del genere. A Madrid fatti simili di sicuro non accadono”. Come dargli torto? Non fosse bastata la sconfitta dopo una partita in cui il Bayern Monaco ha schiacciato per novanta minuti i suoi nella metacampo difensiva, lo Special One e il Real Madrid tornano in Spagna con il furto subito. Stupisce che il fatto sia accaduto proprio in Germania, un Paese da sempre considerato “pulito” e libero da cose del genere. Non immaginiamo per quanto se ne sarebbe parlato se fosse successo in Italia: probabilmente, l’attenzione si ssarebbe spostata sui ladri di scarpini invece che sulla partita. Per una volta allora siamo contenti di non essere noi a finire nell’occhio del ciclone. Il Real Madrid tra otto giorni ospiterà il Bayern Monaco al Santiago Bernabeu con l’obiettivo di ribaltare l’1-2 subito ieri sera e raggiungere la finale di Champions League. Avrà anche uno stimolo in più, quello di “vendicare” il furto, sperando che ciò non avvenga secondo la legge del taglione ma semplicemente sul campo. Campo che ieri sera ha però decretato che Mourinho se vorrà tornare all’Allianz Arena a giocarsi la Champions dovrà sudare più di quanto avesse forse messo in conto alla vigilia:

Il Bayern di Heynckes ieri ha sostanzialmente dominato la partita, ed è difficile pensare che sia andata così perchè le Merengues erano scosse per le magliette sottratte loro. Al Bernabeu probabilmente vedremo un’altra partita, ma attenzione, perchè se i bavaresi terranno il pareggio in finale ci andranno loro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori