INGHILTERRA/ Roy Hodgson è il nuovo commissario tecnico

- La Redazione

Roy Hodgson è il nuovo commissario tecnico della Nazionale dell’Inghilterra. L’ex allenatore dell’Inter è a Wembley per definire i dettagli del contratto con la FA, la Federazione inglese.

hodgson_r400
Roy Hodgson (Infophoto)

Il complicato dopo-Capello della Nazionale inglese sembra ormai essere alla svolta finale. La Federcalcio inglese ha scelto come prossimo c.t. Roy Hodgson, ex allenatore dell’Inter (1995-1997 e poi 1999) e dell’Udinese (2001), attualmente alla guida del West Bromwich Albion e già con una vasta esperienza di calcio internazionale, essendo stato già su ben tre panchine di nazionali: Svizzera dal 1992 al 1995 (immediatamente prima della doppia avventura con l’Inter), Emirati Arabi Uniti dal 2002 al 2004 e Finlandia dal 2006 al 2007. Il tecnico del WBA è da pochi minuti giunto a Wembley per parlare con i massimi dirigenti della F.A. E definire i dettagli della nuova avventura, ma salvo clamorose rotture l’accordo è già stato trovato. Ora si tratta di stabilirne e conoscerne i dettagli: si parla di un contratto pluriennale con probabile scadenza nel 2016; in tal caso Hodgson guiderebbe l’Inghilterra ad Euro 2012 e 2016 e ai Mondiali di Brasile 2014, un “regno” piuttosto lungo per una panchina prestigiosa ma anche decisamente scomoda. I vertici della Federazione hanno chiesto e ottenuto l’autorizzazione del West Bromwich per trattare con Hodgson e per definire i dettagli dell’accordo. Va detto che il contratto di Hodgson col West Bromwich Albion scade a fine stagione, e questa è sicuramente una carta a favore della scelta, visto che il tecnico si libererà a parametro zero. La Football Association ha scelto, dopo un periodo di “vacanza” iniziato l’8 febbraio (cioè il giorno delle dimissioni di Capello) e l’interregno di Stuart Pierce – che guiderà la nazionale olimpica britannica a Londra 2012 – giusto in tempo per l’inizio dell’Europeo. L’Inghilterra tornerà così ad avere un c.t. inglese dopo il flop di McClaren, che fallì la qualificazione agli scorsi Europei del 2008. La scelta di Hodgson può forse apparire sorprendente, perché tutti gli indizi per il dopo-Capello portavano a Harry Redknapp, manager del Tottenham, anche se in realtà qualche voce su Hodgson c’era. Redknapp era però il nome più gettonato dai tabloid, molto influenti tra i tifosi, oltre ad essere la scelta preferita dai giocatori stessi, almeno stando a Twitter. Il comunicato del 29 aprile della FA era stato però molto chiaro in proposito: “Roy è l’unico manager che abbiamo contattato e siamo nei tempi stabiliti per la scelta del nuovo c.t.”.

Nel corso di un’intervista alla Bbc lo scorso gennaio – quando sulla panchina dei Bianchi c’era ancora Capello – Hodgson non aveva nascosto le sue ambizioni: “Se la Federcalcio decidesse che sono l’uomo giusto per guidare l’Inghilterra, ne sarei felicissimo”. A compromettere la candidatura di Redknapp sono stati soprattutto i 10 milioni di sterline che il Tottenham pretendeva per liberare il suo tecnico. Redknapp ha commentato con signorilità l’ultima svolta: “Nessun problema. Gli auguro tutto il meglio. E’ una grande persona e io ho già un ottimo lavoro al Tottenham, nessun rancore. Roy mi piace, abbiamo giocatori fantastici e non vedo l’ora che arrivi l’Europeo”. 

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori