NAZIONALE/ Per Chiellini sospetto stiramento all’adduttore, in forse per gli Europei

- La Redazione

Sospetto stiramento all’adduttore: è questa la prima diagnosi del responsabile medico della Nazionale sulle condizioni di Giorgio Chiellini, infortunatosi ieri pomeriggio contro l’Atalanta.

Chiellini
Giorgio Chiellini ha disputato gli Europei nel 2008 e i Mondiali nel 2010

Sospetto stiramento all’adduttore destro. E’ questo il responso, ancora da verificare, sulle condizioni di Giorgio Chiellini. E’ quanto riscontrato dallo staff medico dela Juventus, fa sapere il responsabile medico della Nazionale Enrico Castellacci. Il difensore della Juventus e dell’Italia si è infortunato ieri pomeriggio, nel finale della partita contro l’Atalanta, ultimo impegno di campionato. Chiellini ha perso un pallone sulla trequarti a causa della pressione di Bonaventura: ha cercato di recuperare, ma a quel punto la sua gamba ha fatto un movimento innaturale e il difensore è rimasto a terra mentre l’azione proseguiva. Conte, che aveva ancora un cambio a disposizione, ha inserito Andrea Barzagli, togliendo quindi la passerella ad Alex Manninger, che rimane dunque l’unico componente della rosa della Juventus a non aver giocato nemmeno un minuto. Ma la notizia non è questa, e nemmeno il gol realizzato su rigore da Barzagli, che porta a 20 il numero di giocatori bianconeri andati in rete nel corso della stagione. La notizia, che rischia di diventare spiacevole, è che per Chiellini si tratta probabilmente di uno stiramento all’adduttore. “Il problema è la quantificazione della lesione”, informa sempre Castellacci. Il giocatore è uscito in lacrime dal terreno di gioco, poi si è andato a prendere la medaglia riservata ai Campioni d’Italia camminando molto lentamente lungo la passerella d’onore. Chiellini, comunque, è stato convocato da Prandelli all’interno della lista dei 32 giocatori che prenderanno parte al raduno pre Europeo voluto dal CT, che nella conferenza stampa di questa mattina si è detto assolutamente fiducioso circa le condizioni del suo difensore. Lo stesso Chiellini, però, non sarà sicuramente in campo domenica sera, quando la Juventus affronterà il Napoli, all’Olimpico di Roma, nella finale di Coppa Italia. La notizia era arrivata da Conte, che già ieri, a margine della festa scudetto, aveva fatto trapelare l’indisponibilità del suo giocatore: ed è stato il numero 3 bianconero, pochi minuti fa, a renderlo ufficialmente noto attraverso il suo account di Twitter: “Ciao a tutti,domani farò i primi esami per valutare l’entità dell’infortunio. Sicuramente non è stato il modo più bello per festeggiare… all’inizio ero un po’ scosso e spaventato,già in serata ero più tranquillo,purtroppo non ci sarò sicuramente per la finale di coppa Italia”, queste le parole del difensore. Domani, quindi, dovremmo saperne di più. Al di là della fiducia, Prandelli si augura che Chiellini possa recuperare: 

Oltre a essere uno dei leader emotivi della Nazionale, è un giocatore che può ricoprire il ruolo di centrale in una difesa a 3 o una a 4, nonchè il laterale sinistro. Lui, sempre su Twitter, si esprime così circa il suo recupero: “Ma sono fiducioso per gli Europei,aspettiamo solo qualche giorno per capire meglio!”. Intanto, la Juventus dovrà sostituirlo domenica: favorito Caceres nel probabile 3-5-2 messo in campo da Conte. Sempre in ottica Nazionale, Castellacci si è espresso su Cassano: “Per noi è validissima la diagnosi espressa da specialisti in materia, il che rende per superfluo effettuare altri esami”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori