NAZIONALE/ De Rossi è ok, Chiellini recupero in tre settimane: ci sarà

- La Redazione

Giorgio Chiellini e Daniele De Rossi sono arrivati al raduno di Coverciano con alcuni problemi fisici di diversa natura: il romanista non rischia, nemmeno Chiellini, tre settimane di stop.

Chiellini
Giorgio Chiellini ha disputato gli Europei nel 2008 e i Mondiali nel 2010

Sono arrivati al raduno della Nazionale italiana, la due giorni di Coverciano voluta da Prandelli per eseguire test fisici, in condizioni non esattamente perfette. Daniele De Rossi e Giorgio Chiellini sono due perni dell’Italia che il 10 giugno prossimo affronterà la prima partita del girone di Euro 2012, contro la Spagna campione in carica. Potenzialmente sono due titolari, uno dovrebbe essere l’interditore di fianco a Pirlo, aiutando lo juventino anche in fase di impostazione, l’altro è il perno della retroguardia che ragionevolmente sarà impostata sulla Juventus campione d’Italia. Entrambi non stanno bene, ma le diagnosi sono differenti. De Rossi è arrivato a Coverciano lamentando una frattura scomposta della falange del secondo dito della mano destra. Un infortunio molto doloroso e fastidioso, ma anche non lungo come tempi di recupero. Da chiarire, soprattutto, è il metodo che si dovrà attuare per la cura: si parla di una possibile operazione. Se così fosse, De Rossi avrebbe bisogno di più tempo, ma comunque la sua partecipazione agli Europei non è in discussione, quindi possiamo tirare un sospiro di sollievo. Diversa la situazione per quanto riguarda Chiellini: il difensore della Juventus si è beffardamente infortunato al termine della partita contro l’Atalanta, cercando di recuperare un pallone che aveva perso in un contrasto con Bonaventura. Si è capito subito che non era una cosa da poco: al di là dell’espressione dolorante di Chiellini e della lenta e sofferta camminata lungo la passerella d’onore per andare a ritirare la medaglia, le immagini lo hanno colto in lacrime mentre rientrava negli spogliatoi appena dopo la fine della partita. Il suo umore è lentamente ma decisamente migliorato durante la festa per la conquista dello scudetto, e lo stesso difensore ha twittato sul suo profilo circa le sue condizioni. Oggi, riporta un’ultim’ora di Sky Sport 24, il dottor Castellacci, responsabile medico della Nazionale, ha espresso la sua diagnosi in merito: per Chiellini sono previste tre settimane di stop. Niente di grave dunque: i tempi di recupero gli permetteranno di essere a piena disposizione di Prandelli in tempo utile per partire, il 5 giugno, per gli Europei. Chiellini sarà dunque regolarmente a Coverciano il prossimo 21 giugno:

Lo staff medico della Nazionale lo curerà, e poi il difensore della Juventus sarà pronto. Sospiro di sollievo anche qui. Confermati invece i 10 giorni di stop per Sebastian Giovinco, mentre Riccardo Montolivo, l’altro acciaccato, dovrà sta fuori un paio di settimane. Insomma: il gruppo non sta benissimo fisicamente, ma per l’inizio degli Europei tutto dovrebbe essere a posto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori