PAGELLE/ Fiorentina-Novara (2-2): i voti, la cronaca e il tabellino (36esima giornata serie A)

- La Redazione

Succede di tutto in Fiorentina-Novara (2-2): doppio vantaggio ospite con Jeda e Rigoni, la rissa Rossi-Ljajic, la rimonta firmata da Montolivo. Pagelle, voti, cronaca e tabellino del match.

riccardo_montolivo_fiorentina_r400
Riccardo Montolivo (Infophoto)

La retrocessione matematica del Novara e il clamoroso litigio tra Delio Rossi e Ljajic faranno ricordare a lungo questo Fiorentina-Novara 2-2. A parte l’episodio “pugilistico” tra l’allenatore viola e il suo giocatore, la partita del Franchi ha dunque sancito l’addio del Novara alla massima stagione dopo una sola stagione, ma con la massima dignità. Oggi i piemontesi hanno fatto vivere un vero e proprio incubo ai padroni di casa, andando in vantaggio per ben 2-0 nel corso del primo tempo grazie alle reti di Jeda e Rigoni. Nella ripresa provvede Riccardo Montolivo a sistemare tutto con una doppietta che di fatto salva la Fiorentina: +6 sul Lecce a due giornate dal termine, anche se proprio nella prossima giornata ci sarà lo scontro diretto Lecce-Fiorentina, e questi giorni probabilmente saranno abbastanza turbolenti a Firenze.

CRONACA PRIMO TEMPO – La prima frazione di gioco allo stadio Franchi è quella del doppio vantaggio del Novara e del folle episodio in panchina. Andiamo con ordine e partiamo dal 14’ minuto della partita: sul primo affondo del Novara, arriva immediata la rete della squadra di Tesser. L’azione coglie totalmente impreparata la difesa dei padroni di casa: così Gemiti può liberamente crossare per Jeda, che di testa firma il gol dello 0-1 per il Novara. Paura e fantasmi iniziano a volteggiare sul Franchi, e al 30’ minuto la situazione dei viola precipita: Lazzari commette fallo su Porcari e Giannoccaro fischia il rigore. Rigoni va sul dischetto e non fallisce: gol numero otto per lui, la Fiorentina è sull’orlo del dramma. La tragedia inizia invece un minuto dopo: Rossi decide di rivoluzionare l’attacco e inserisce Olivera per lo spento Ljajic. Il serbo esce e mentre si avvia verso la panchina si lascia andare a un applauso polemico nei confronti di Rossi. Comincia dunque uno scambio di insulti tra i due, che si conclude con la rabbiosa reazione del tecnico: Rossi si fionda in panchina ed esplode la rissa con pugni e strattoni. Deve intervenire tutto lo staff per sedare la furia dell’allenatore.

CRONACA SECONDO TEMPO – All’inizio della ripres la Viola reagisce: questa partita non può essere ricordata solo per la rissa Rossi-Ljajic. Dopo pochi minuti la Fiorentina si conquista un rigore assegnato per una spinta di Gemiti su Cassani. Montolivo si assume la pesante responsabilità e spezza la maledizione dei rigori falliti nelle ultime giornate da Ljajic (contro l’Inter) e Jovetic (Atalanta). Il Novara comunque non fa una piega e continua nella sua ottima partita: i piemontesi sfiorano addirittura il terzo gol prima con Jeda e poi con Morganella. La Fiorentina va avanti a forza di folate di orgoglio ma rischia anche troppo in difesa. L’ultimo a mollare, miglior risposta alle tante critiche di questa stagione, è Montolivo. Prima arriva un gran tiro da fuori area, neutralizzato a fatica dai pugni di Coser. Ci vuole un altro tentativo del centrocampista per bucare la porta del Novara: il 2-2 arriva grazie a un gran tiro di destro e lo stadio si divide nell’esultanza con il centrocampista bergamasco. La vittoria però non arriva e la salvezza matematica è rimandata: davvero una brutta serata per la Fiorentina.

Boruc; Camporese, Natali, Nastasic; Cassani, Salifu, Montolivo, Lazzari (6’st Marchionni), Pasqual; Ljajic (32’pt Olivera), Cerci. (Neto, Felipe, De Silvestri, Acosty, Romulo). Allenatore: Rossi.

Coser; Morganella, Lisuzzo, Centurioni, Garcia, Gemiti; Porcari, Radovanovic (13’st Pesce), Rigoni; Rubino (30’st Morimoto), Jeda (43’st Paci). (Fontana, Jensen, Gabriel Silva, Mazzarani). Allenatore: Tesser.

Giannoccaro di Lecce.

14’pt Jeda (N), 30’pt Rigoni su rigore (N); 3′ su rigore e 26’st Montolivo (F).

Jeda, Lazzari, Camporese, Garcia, Pasqual, Morganella, Olivera, Gemiti.

Boruc 5.5, Camporese 4.5, Natali 5, Nastasic 5.5, Cassani 5.5, Montolivo 7.5, Salifu 5, Lazzari 5 (Marchionni 5), Pasqual 4.5, Cerci 5, Ljajic 3 (Olivera 5.5). All. Rossi 4.

Coser 6.5, Morganella 6, Lisuzzo 6, Centurioni 6, Garcia 6.5, Gemiti 6.5, Porcari 6, Radovanovic 6 (Pesce 6), Rigoni 6.5, Rubino 6 (Morimoto sv), Jeda 7 (Paci sv). All. Tesser 6.5

 

Arbitro: Giannoccaro 5.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori