CAMPIONATO PRIMAVERA/ Sorteggiato il tabellone dei quarti di finale

- La Redazione

Terminati i playoff, sono stati sorteggiati oggi a Gubbio gli accoppiamenti dei quarti di finale del torneo Primavera. Spiccano Milan-Juventus e Roma-Varese, riedizione della scorsa finale.

viviani_romar400
Federico Viviani, capitano della Roma campione in carica (Infophoto)

Sono stati sorteggiati oggi, presso la sala consiliare nel Palazzo Pretorio, a Gubbio, gli accoppiamenti dei quarti di finale del campionato Primavera. La formula prevede tre turni a eliminazione diretta: per l’appunto i quarti, poi le semifinali e infine la finale per stabilire la squadra campione d’Italia. Nelle urne erano inserite le sei formazioni qualificate direttamente alla Final Eight (Juventus, Inter, Roma, Lazio, Milan e Torino) più le due uscite dai playoff (Varese e Palermo). Il regolamento era molto semplice: Juventus, Inter e Roma, in quanto prime nei rispettivi gironi, non potevano incontrarsi tra loro, al pari della Lazio risultata la migliore seconda. Dalle urne sono usciti accoppiamenti interessanti: intanto c’è Milan-Juventus, sfida infinita tra i “grandi” che si protrae anche a livello giovanile. La Juventus ha vinto il torneo di Viareggio lo scorso febbraio e ha raggiunto la finale di Coppa Italia, quindi è una formazione da non sottovalutare; per contro, il Milan ha fallito al Viareggio (fuori addirittura al primo turno) e in Coppa Italia è stata spazzata via in semifinale dalla Roma. Favoriti i bianconeri che possono contare su giocatori di primo piano come Spinazzola, Beltrame, Bouy e Appelt, e probabilmente Marrone; ma i ragazzi di Dolcetti hanno qualità, due attaccanti straordinari come Comi e Ganz e la classe di Carmona, scuola Barcellona. L’incontro più interessante però è Roma-Varese: è la riedizione della finale dello scorso anno, che i giallorossi portarono a casa strappando i tempi supplementari proprio all’ultimo secondo. Il Varese nel frattempo ha perso De Luca e Pompilio, uomini di punta della stagione passata, ma Lazaar è rimasto e su di lui si poggiano le speranze lombarde. La Roma parte chiaramente avvantaggiata: ha vinto la coppa Italia e perso la finale del Viareggio, non ha più Caprari ma conta su giocatori già avvezzi alla serie A come Viviani, Piscitella e Tallo, oltre ai vari Ciciretti, Sabelli e Verre. Torino-Lazio parrebbe un incontro meno nobile, in realtà non è così: le due squadre hanno disputato un ottimo torneo, i granata hanno raggiunto i quarti di finale a Viareggio, così anche la Lazio. Forse un gradino sotto Roma e Juventus, ma due formazioni di spessore. Chiude il programma Inter-Palermo: qui, i rosanero dovrebbero fare più o meno da vittima sacrificale ai nerazzurri, che lo scorso marzo hanno vinto la Next-Gen Cup e hanno chiuso il loro girone davanti al Milan. Attenzione però: l’addio di Stramaccioni potrebbe aver influito a livello psicologico sui ragazzi, e allora il Palermo proverà ad approfittarne. Tutte le gare si giocheranno in Umbria. Nella prossima pagina il dettaglio degli accoppiamenti dei quarti di finale e delle semifinali.

 

1) Roma-Varese (sabato 2 giugno ore 16)

2) Torino-Lazio (sabato 2 giugno ore 21)

3) Inter-Palermo (domenica 3 giugno ore 16)

4) Milan-Juventus (domenica 3 giugno ore 21)

 

5) vincente 1 – vincente 2 (martedi 5 giugno ore 21)

6) vincente 3-vincente 4 (mercoledi 6 giugno ore 21)

 

Vincente 5 – vincente 6 (sabato 9 giugno ore 21)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori