SERIE B/ Novellino: Pescara ok a Grosseto, occhio al Varese a Brescia. Al Padova manca… (esclusiva)

- int. Walter Novellino

WALTER ALFREDO NOVELLINO interviene in un’intervista esclusiva sulla 39esima giornata di Serie B. Che racchiude diverse sfide interessanti, a cominciare da Torino-Padova di Lunedì sera

novellino_livornoR400
Walter Novellino ai tempi del Torino (INFOPHOTO)

Sabato 5 Maggio alle ore 15.00 scatta la 39esima giornata del campionato di Serie B. Le partite del pomeriggio propongono diversi scontri interessanti: il Pescara farà visita al Grosseto, mentre il Sassuolo riceverà il Crotone, vera e propria mina vagante del torneo cadetto. La giornata di Domenica prevede Sampdoria-Reggina alle ore 12.30, mentre Lunedì si giocheranno due posticipi: Gubbio-Juve Stabia e il match clou Torino-Padova, partita di rara delicatezza per entrambe le squadre. Per introdurci a questa importantissima giornata di Serie B, la 39esima, ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Walter Alfredo Novellino. Il mister campano ha vinto il campionato di Serie B per diverse volte, e ha analizzato la giornata di questo week-end. Ecco le sue impressioni:

Partiamo dal big match di Lunedì, Torino-Padova: squadre in affanno, che partita sarà?

La partita è delicata per entrambe le squadre, ma sopratutto importantissima per il Padova, che deve riprendere la zona playoff. Vedo il Torino favorito, anche se in casa sta facendo fatica.

Come arriva il Toro al rush finale?

Il Toro visto a Livorno non ha fatto una gran partita, però devo dire che è dall’inizio che sta tirando la carretta, ci sta un attimo di pausa. 

E il Padova?

Il Padova onestamente è la delusione. Ha investito più di tutti, sta facendo una fatica insospettabile.

Come si spiega il crollo dei veneti? 

Dal Canto è giovane, non dimentichiamolo; ha una bella rosa da poter gestire, ma è chiaro che non è ancora riuscito a dare al Padova una sua fisionomia, un’impronta ben precisa: credo che il problema sia questo, così come la mancanza di conoscenza di un campionato che li ha un pò sorpresi.

Sempre in tema playoff: c’è un Brescia-Varese da dentro o fuori. Chi vede favorita?

Il Varese, si è ripreso alla grande. E’ una squadra quadrata, che fa un gioco che mi piace.

Il Brescia resterà dunque fuori dai playoff?

Da quando è arrivato Calori ha trovato un equilibrio tattico importante, però in questo momento gli manca la continuità di risultati necessaria.

Il Pescara va a Grosseto: quali insidie presenta questa trasferta?

Nessuna, perchè il Pescara gioca splendidamente, ha corsa, ritmo, cose che fa valere soprattutto in trasferta. Una grande squadra allenata da un grande allenatore. 

Li vede già in Serie A?

Per me sì.

Altro match interessante è Sassuolo-Crotone: i calabresi hanno già battuto Padova, Sampdoria, Verona…

Il Crotone anzitutto ha entusiasmo. Poi da quando ha cambiato allenatore ha trovato più equilibrio, i giocatori stanno avendo tutti un rendimento superiore: è una squadra che può dar fastidio al Sassuolo.

Zitto zitto, anche il Sassuolo potrebbe passare in A direttamente…

Devo dire che la squadra di Pea merita la classifica che ha, perchè è quella che ha avuto il rendimento migliore, non ha mai avuto un cedimento netto.

In zona playoff è rientrata la “sua” Sampdoria…

La Samp ha pagato molto il tragitto del cambio di allenatore. Adesso però ha finalmente trovato continuità: sono convinto che se la giocherà col Sassuolo ai playoff.

Questo week-end i blucerchiati ricevono la Reggina: rischiano di perdere punti?

Mi aspettavo di più dalla Reggina, ero convinto potesse puntare alla promozione. Per la partita di Domenica la Samp la vedo bene, ha degli elementi in più.

Quali?

Anzitutto c’è Iachini, che conosce bene la categoria. Poi c’è Munari, che potrà far male coi suoi inserimenti da centrocampo, e hanno recuperato Pozzi. E poi hanno un Eder in più: è di un’altra categoria.

Il Verona riceve un Livorno in crisi: esito scontato?

Di scontato non c’è niente. Il Livorno ha pagato anche la morte di Morosini, ma questo non deve essere un alibi. Il Verona ha una classifica importante ed è favorito. Per il Livorno è una partita molto delicata, ma preferisco evitare di parlare della mia ex squadra.

Sulla salvezza, l’Empoli va ad Ascoli e il Vicenza riceve il Modena: chi rischia di più?

Il Vicenza. Però adesso è tornato Cagni, che è una certezza.

Tra le due chi ha più possibilità di salvarsi? 

L’Empoli ha una grande rosa. Certo hanno cambiato troppi allenatori, non hanno mai avuto un equilibrio interno. Ma si salverà sicuramente.

Grazie mister, un’ultima cosa: l’anno prossimo la rivedremo finalmente in panchina?

Speriamo dai. Il problema è che in questi due anni non sono stato fortunato, ma sto pagando una mia decisione.

Quale?

Quella di aver accettato di allenare qualsiasi squadra, perchè a me piace il campo. L’ho pagata e la sto pagando tuttora questa scelta: però diciamo che serve anche questo.

 

(Carlo Necchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori