CALCIOMERCATO/ Catania, Barrientos-Gomez in bilico, arriva Melazzi?

- La Redazione

Il punto sul mercato rossazzurro: i due fantasisti argentini sono in bilico. Il primo non vuole rinnovare, il secondo piace alle big. In arrivo l’uruguaiano Melazzi?

alejandro_gomez_catania_r400
Alejandro El Papu Gomez (Infophoto)

Il destino del calcio a Catania è indiscutibilmente legato alle vicende della Windjet, la compagnia aerea di proprietà di Antonio Pulvirenti, presidente anche del Catania. In questo momento ovviamente la priorità va ai lavoratori della Windjet e a tutti coloro i quali – a diverso titolo – sono coinvolti nella vicenda, e quindi il calciomercato del Catania vive una fase di stallo. Tutto comunque ruota intorno al destino di Barrientos e Gomez. Il primo, almeno ad oggi, non sembra voler rinnovare il contratto, che andrà in scadenza nel 2013, il secondo sembra allettato dalle proposte che gli stanno arrivando. I rossazzurri, però, non demordono, in entrambi i casi: la volontà è quella di trattenerli ancora alle pendici dell’Etna. A breve la società incontrerà l’entourage del ‘Pitu’ per discutere del prolungamento del suo contratto. C’è fiducia nell’ambiente catanese, anche se il Genoa insiste per assicurarsi il fantasista. Qualcosa di simile accade per il ‘Papu’ Gomez, da tempo nel mirino di Fiorentina ed Inter, prontissime a lanciare un nuovo assalto nei confronti dell’argentino, valutato 8 milioni di euro. I viola, tra l’altro, possono mettere sul piatto Adem Ljajic, un giocatore che potrebbe fare al caso del tecnico Maran. Il serbo è un sicuro talento, deve solo ritrovare tranquillità per poter esplodere. Già le prime cose fatte vedere in questo precampionato, peraltro, sono molto positive: la prospettiva, dunque, potrebbe essere allettante per i siciliani. Dovesse partire Gomez, a parte la soluzione interna, rappresentata da Lucas Castro, gli etnei andrebbero immediatamente a chiudere la trattativa con il Danubio per Leonardo Melazzi, attaccante esterno classe 1991. L’uruguaiano, ultimamente, è stato accostato anche a Torino, Chievo ed Atalanta, ma il Catania sembra partire in posizione di vantaggio. Il reparto offensivo, al di là degli eventuali nuovi arrivi, andrà sicuramente sfoltito. Sul piede di partenza sono Takayuki Morimoto e Mirko Antenucci. Il giapponese, come riferito nei giorni scorsi, è sempre più vicino al ritorno in patria, mentre rimane assai incerta la sorte dell’attaccante ex Torino. Per lui si sono fatti avanti lo Spezia e anche gli stessi granata, interessati a riaverlo in squadra. Non è da escludere comunque che alla fine Antenucci rimanga in Sicilia, specie se dovesse concretizzarsi la partenza del collega di reparto Morimoto. Intanto, si avvicina la prima sfida ufficiale del nuovo Catania targato Maran, sabato in Coppa Italia contro il Sassuolo. Sarà l’esordio ufficiale del nuovo allenatore sulla panchina catanese.

Per lui si prospetta un compito non facile. Non sarà una passeggiata, infatti, far dimenticare l’ottimo lavoro svolto dal suo predecessore Vincenzo Montella. Il Catania 2012-13 sembra partire a fari spenti, senza fissare altri obiettivi che non siano la permanenza nella massima serie, che ormai a Catania sta diventando una piacevole abitudine. Andando avanti, poi, si vedrà. Meglio partire col basso profilo, penserà certamente Maran: per sognare c’è sempre tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori