CALCIOMERCATO/ Sampdoria, addio Palombo: ore decisive

- La Redazione

Il punto sul mercato blucerchiato: si avvicina la rescissione per Angelo Palombo, in giornata l’incontro con il ds Sensibile. A prenderne il posto sarà Enzo Maresca…

angelo_palombo_sampdoria_r400
Foto Infophoto

Ore importanti per il calciomercato della Sampdoria. E’ sempre più vicino l’addio dello storico capitano Angelo Palombo. Il centrocampista classe 1981, nativo di Ferentino, dirà addio a quella maglia blucerchiata che veste dal 2002 (eccetto una brevissima parentesi in prestito all’Inter, 3 presenze nella seconda parte della scorsa stagione). In giornata,  dovrebbe andare in scena un nuovo incontro tra il giocatore e il direttore sportivo Pasquale Sensibile per trattare la rescissione contrattuale. Finora non si è ancora giunti all’accordo, forse perchè Palombo, in cambio, vorrebbe una sostanziosa buonuscita. E pensare che dopo la retrocessione in B della squadra, lo scorso anno, aveva giurato: “Chiuderò la carriera alla Sampdoria“. In un anno, però, possono succedere tante cose. Il centrocampista è via via diventato sempre meno importante per i blucerchiati, che a centrocampo hanno valorizzato il talento purissimo di Pedro Obiang. Il prestito all’Inter non ha migliorato le cose, anzi, ed ecco, dunque, che la parola fine, per l’avventura di Palombo alla Sampdoria, sembra sempre più vicina. Il suo posto verrà preso da Enzo Maresca, che ha già dato il suo benestare all’operazione di calciomercato, che verrà definita a breve scadenza. Il centrocampista si appresta così a ritornare in Italia dopo sette, lunghi anni, divisi tra Spagna (Malaga e Siviglia) e Grecia (Olympiakos). Il ritorno è stato fortemente caldeggiato dal tecnico Ciro Ferrara, con cui ha giocato assieme alla Juventus nelle stagioni 2001-02 e 2003-04. L’intenzione del mister è quella di costruire il nuovo centrocampo attorno a Maresca, elemento dotato di buona tecnica e chiara visione di gioco. In attacco, poi, molto dipenderà dalla vena di Maxi Lopez, che vorrà mettersi alle spalle l’amarezza per la mancata riconferma da parte del Milan. L’argentino dovrà dimostrare di essere il goleador più adatto per la causa della Sampdoria. In carriera ha raggiunto la doppia cifra soltanto in due occasioni, nel 2009 in Brasile con la maglia del Gremio di Porto Alegre e nel 2010 con il Catania (17 presenze, da gennaio a giugno, e ben 11 reti). Gli ultimi campionati non sono stati brillantissimi per lui, ma chissà che il modulo offensivo studiato da Ferrara non possa esaltarne le caratteristiche.

Serve un grande Lopez per una ‘Maxi’ Samp. Ferrara e Garrone lo sanno bene.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori