COPPA ITALIA/ Terzo turno, Siena-Vicenza 4-2: ecco gli accoppiamenti del quarto turno

- La Redazione

Battendo il Vicenza per 4-2, il Siena di Serse Cosmi ha concluso le partite del terzo turno eliminarorio di Coppa Italia, qualificandosi per il quarto che si terrà interamente il 28 novembre

dagostino_sienaR400
Infophoto

Il Siena di Serse Cosmi batte il Vicenza per 4-2 ed accede al tabellone del quarto turno della Coppa Italia, o Tim Cup se preferite. Le cui gare si giocheranno, nella formula della sfida secca, in data 28 novembre. Cosmi ha proposto i suoi nel 3-5-2 con Neto in difesa assieme a Paci e Contini e Bogdani in attacco al fianco di Calaiò. Nel primo tempo il Siena è apparso molto attento a non scoprire il fianco ad un avversario più tonico di quello che la categoria (LegaPro dopo la retrocessione agli spareggi dell’anno scorso) può suggerire. Il Vicenza di Roberto Breda, disposto in uno schieramento speculare, è passato in vantaggio al diciassettesimo minuto con un colpo di testa di Martinelli. Incassato lo svantaggio il Siena si è svegliato velocizzando la manovra di quel tanto che bastava per trovare la via del gol. Senza più Destro, non ci resta che Calaiò: conclusione al volo su cross di Vergassola, uno a uno e palla al centro. Più vivace il secondo tempo in cui Gaetano D’Agostino sale in cattedra: dopo aver affilato il mancino nella prima frazione (palo su punizione dal limite), punisce all’undicesimo con un tiro da fuori area. Neanche il tempo di esultare e il Vicenza è già tornato a galla grazie al giovane Mattia Minesso, che un minuto dopo trafigge Pegolo per il 2-2. Ma D’Agostino non ha finito e al ventitreesimo triangola bene con Calaiò e conclude in bellezza. Il Vicenza non molla ma il Siena fa valere la differenza di categoria: il giovane Valerio Verre, arrivato via Genoa nell’operazione Destro, chiude i conti di testa in pieno recupero (49′). Il Siena si qualifica così per il quarto turno di Coppa Italia dove sfiderà il Torino in una sfida molto equilibrata, dal pieno retrogusto salvezza. Sono sei le formazioni di serie B ancora in gioco dopo il terzo turno eliminatorio: la sorpresa maggiore è sicuramente la Juve Stabia, che ha eliminato la Sampdoria, anche se va ricordato che sino a poco tempo fa le due squadre battagliavano nello stesso torneo, e con risultati simili. Ora i campani affronteranno la Fiorentina. Meno sopraccigli alzati per il Verona, impostosi sul terreno del Genoa ai calci di rigore: l’organizzazione e la pericolosità dei butei di Mandorlini sono ormai note. Le altre compagini di serie cadetta rimaste in ballo sono il Livorno (che andrà a Bologna), il Cesena (Atalanta), il Cittadella (giocherà a Catania) e la Reggina (Chievo). Nella pagina seguente trovate il tabellone del quarto turno eliminatorio della Tim Cup 2012-2013.

Atalanta-Cesena

Bologna-Livorno

Cagliari-Pescara

Catania-Cittadella

Chievo-Reggina

Fiorentina-Juve Stabia

Palermo-Verona

Siena-Torino

 

(Carlo Necchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori