DIRETTA LIVE/ Modena-Verona (serie B 2012-2013): la partita in temporeale (1^giornata)

- La Redazione

La diretta di Modena-Verona, prima partita della stagione di serie B 2012-2013: in campo una delle squadre favorite alla promozione contro una possibile sorpresa. Il match in temporeale

mandorlini_veronaR400
Andrea Mandorlini, allenatore del Verona (Infophoto)

Modena-Verona è la prima partita del campionato di serie B 2012-2013, che si apre questa sera con l’anticipo della prima giornata. Si tratta di un appuntamento molto atteso che vedrà impegnate due squadre ambiziose. Entrambe hanno ottimi motivi per puntare alla vittoria. Il Modena vuole dire la sua in questa stagione: gli emiliani hanno rinnovato i propri obiettivi con l’ingaggio di un tecnico in rampa di lancio come Dario Marcolin, e vogliono esordire con una bella prestazione davanti al proprio pubblico. Di contro il Verona, indicato come la favorita principale per la vittoria finale del campionato di serie B 2012/2013, dopo gli sfortunati playoff dell’anno scorso. Gli scaligeri vogliono i primi tre punti questa sera, per mandare i primi messaggi al campionato ed iniziare col piede giusto una stagione importante. Un eventuale risultato di parità tra Modena e Verona potrebbe considerarsi più utile al Modena, che almeno inizialmente parte con obiettivi più bassi rispetto al gruppo di Mandorlini. Modena-Verona si giocherà allo stadio Alberto Braglia. L’arbitro del match sarà il signor Cervellera di Taranto, calcio d’inizio previsto per le ore 20:45.

Il Modena è reduce dal quattordicesimo posto nello scorso campionato (52 punti): il torneo 2011-2012 ha visto la singolare vicenda dell’allenatore Cristiano Bergodi, esonerato e poi richiamato su espressa richiesta dei giocatori, che lo preferivano al subentrato Cuttone. L’estate ha portato un nuovo tecnico, l’esordiente Dario Marcolin, e alcuni rinforzi di buon livello. In porta è arrivato Simone Colombi, mentre la difesa è stata aggiustata dagli innesti di Gozzi, Andelkovic e Gulan. Acquisti di rilievo anche in attacco, con gli arrivi di Biagio Pagano e Juan Surraco dal Torino, giocatori sicuramente di prima fascia per la categoria. Non solo: è stato confermato il prestito di Matteo Ardemagni dall’Atalanta. Se ritroverà la vena di Cittadella (22 gol nel 2009-2010) il bomber milanese può essere un arma in più molto pericolosa. In sede di formazione Marcolin pare orientato al 3-4-3, con l’attacco Ardemagni-Surraco completato da Giuseppe Greco, top scorer la scorsa stagione con 9 reti. Il Verona risponderà nel 4-3-3 che tanto bene fece lo scorso anno, sotto i profili di risultati e gioco. La rosa di Mandorlini è stata modificata in maniera massiccia: i 14 volti nuovi dovrebbero sopperire ad alcune partenze eccellenti come quella di Tachtsidis, portato a Roma da Zeman. E’ rimasto il vichingo Hallfredsson, idolo di casa, e sarà in buona compagnia lì in mezzo: confermato Jorginho, sono sbarcati i vari Bacinovic, Laner, Martinho, Calvano, Grossi e Carrozza. La difesa potrà contare sui terzini Crespo e Fatic e sul centrale Moras, giocatori che hanno già assaggiato la serie A, mentre in attacco sono arrivati l’estroso Rivas e il centravanti Cocco dall’Albnoleffe (12 gol per lui l’anno scorso). Ci sono tutte le premesse per una grande stagione: i tifosi sono in fermento (già passata quota 11000 abbonamenti) e Manadorlini può lavorare con una squassar molto competitiva. Vedremo se già da questa sera gli scaligeri confermeranno le buone impressioni precampionato. Prima della partita il presidente della Lega Serie B Abodi consegnerà alla caritas un assegno da 150 mila euro da destinare ad opere di ricostruzione dal recente terremoto che sconvolto l’Emilia. Ora è il momento di lasciare la parola al campo: Modena-Verona sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori