PROBABILI FORMAZIONI/ Malaga-Zenit San Pietroburgo: ultime novità (Champions League, prima giornata gruppo C)

- La Redazione

Ecco le ultime notizie e le probabili formazioni di Malaga-Zenit San Pietroburgo, partita del gruppo C della Champions League (quello del Milan): Spalletti è l’allenatore dei russi.

Spalletti
Luciano Spalletti (Infophoto)

La prima giornata del gruppo C di Champions League propone la partita Malaga-Zenit San Pietroburgo, che sarà seguita con attenzione anche dai tifosi del Milan, dal momento che queste due squadre fanno parte dello stesso gruppo dei rossoneri. Per Malaga sarà un appuntamento davvero storico, perché la squadra andalusa non ha mai partecipato alla Coppa dei Campioni/Champions League, e anche in Coppa Uefa vanta solo una presenza in tutta la storia. Dunque, per una squadra che è sempre stata di secondo piano in Spagna è un momento specialissimo, che darà motivazioni particolari, anche perché la recente crisi societaria non permette di pensare troppo al futuro: meglio godersi il presente. Dall’altra parte c’è lo Zenit, che ormai è stabilmente una potenza del calcio russo e una buona realtà del panorama europeo. Ora la squadra di San Pietroburgo vuole salire un altro gradino, e andare ancora meglio pure in Champions League: la campagna acquisti dell’ultimo calciomercato lo dimostra con chiarezza. Fischio d’inizio alle ore 20.45, arbitra l’inglese Clattenburg.

FORMAZIONE MALAGA – Il tecnico Pellegrini schiererà il Malaga con il modulo 4-2-3-1. In porta ci sarà Caballero, davanti al quale agirà una linea difensiva composta da Gamez, Welington, Demichelis e Monreal. A centrocampo agiranno due mediani, che sono Camacho e Iturra, alle spalle dei trequartisti che saranno Joaquin (gran talento mai del tutto espresso del calcio spagnolo), Isco ed Eliseu. Il riferimento centrale in attacco sarà l’argentino Saviola, altro ottimo giocatore che però forse non ha avuto una carriera all’altezza delle aspettative.

PANCHINA MALAGA – A fianco del mister Pellegrini in panchina ci saranno sette giocatori (niente panchina lunga nelle Coppe europee): meritano una citazione il difensore americano Onyewu, “meteora” al Milan, e l’attaccante paraguaiano Roque Santa Cruz, uno degli elementi di maggiore esperienza internazionale della squadra spagnola.

INDISPONIBILI MALAGA – Nessuno squalificato tra i giocatori della rosa del Malaga, ma due giocatori indisponibili, entrambi di una certa rilevanza per Pellegrini. Si tratta del centrocampista francese Toulalan e dell’attaccante brasiliano (ex Roma) Julio Baptista: giocatori con grande esperienza europea, che avrebbero fatto comodo in questo debutto.

FORMAZIONE ZENIT – Spalletti schiera la sua squadra con un offensivo 4-3-3. In porta Malafeev, davanti al quale agirà la difesa composta da Anyukov, Lombaerts, Bruno Alves (leader della retroguardia) e Lukovic. Centrocampo tutto russo, che è diventato anche l’ossatura della Nazionale di Fabio Capello (gli allenatori italiani dominano da queste parti): Shirokov-Denisov-Fayzulin. In attacco Bystrov, la punta centrale Kerzhakov e il botto dell’ultimo calciomercato, il brasiliano Hulk.

PANCHINA ZENIT – La panchina risente dei tanti indisponibili: gli elementi di maggiore spessore ai quali potrà affidarsi Spalletti a partita in corso sono senza dubbio Zyrianov e il numero 9 Bukharov.

INDISPONIBILI ZENIT – La lista è piuttosto lunga (e quasi tutta di stranieri): c’è il nostro Criscito, l’acquisto dell’ultima ora Witsel e poi Simak, il ceco Hubocan e l’attaccante portoghese Danny. Non esattamente fortunato, in questo momento, Spalletti (e la classifica non esaltante in campionato lo dimostra).

 

 

Caballero; Gamez, Welington, Demichelis, Monreal; Camacho, Iturra; Joaquin, Isco, Eliseu; Saviola. All. Pellegrini.

A disp.: Kameni, Onyewu, Duda, Buonanotte, Portillo, Santa Cruz, Seba.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Toulalan, Julio Baptista.

Malafeev; Anyukov, Lombaerts, Bruno Alves, Lukovic; Shirokov, Denisov, Fayzulin; Bystrov, Kerzhakov, Hulk. All. Spalletti.

A disp.: Zhevnov, Malyshev, Cheminava, Lumb, Zyrianov, Bukharov, Kanunnikov.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Danny, Criscito, Witsel, Simak, Hubocan.

 

Arbitro: Clattenburg (Ing).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori