PROBABILI FORMAZIONI/ Shakthar Donetsk-Nordsjaelland: ultime novità (Champions League gruppo E)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Shaktar Donetsk-Nordsjaelland, valida per la prima giornata di Champions League, nel gruppo della Juventus: Lucescu cala gli assi brasiliani, i danesi più coperti

lucescu_shakthar_donetskR400
Mircea Lucescu, allenatore Shakhtar (Infophoto)

Questa sera scendono in campo gli ucraini dello Shakthar Donetsk e i danesi del Nordsjaelland, avversarie della Juventus nel gruppo E di Champions League. Lo Shakthar di Mircea Lucescu parte sicuramente favorito ma sappiamo quante insidie possano nascondersi dietro ogni partita di Champions League. Shakthar Donetsk-Nordsjaelland si giocherà alla Donbas Arena, che ha ospitato anche i recenti campionati europei. L’arbitro del match sarà il polacco Gil, il calcio d’inizio è previsto per le ore 20.45. Vediamo quali sono le probabili formazioni di Shakthar Donetsk-Nordsjaelland.

Ci stiamo preparando per questa partita da dieci mesi, dall’ultima eliminazione patita contro il Porto“. Così Lucescu in riferimento all’impegno di stasera, da non prendere sottogamba: “Non ci sono squadre deboli in Champions League, basti pensare a quello che ha fatto l’APOEL l’anno scorso. Il Nordsjaelland ha molto in comune con noi, passa dalla fase difensiva a quella d’attacco allo stesso modo nostro. Forse noi abbiamo giocatori di maggiore qualità che ci permettono di giocare in modo più vario“. Lucescu sembra intenzionato a confermare il solito 4-2-3-1, a maggior ragione in una gara casalinga che si prospetta alla portata, almeno sulla carta. Davanti al portiere Pyatov agiranno i difensori Srna a destra, Rat a sinistra e Kucher-Chygrynsky in mezzo. A centrocampo duo di copertura composto da Fernandinho e Ilsinho, mentre sulle fasce giocheranno Douglas Costa (destra) e Willian. Il trequartista centrale dovrebbe essere il giovane armeno Henrix Mkhitaryan, classe 1989, mentre la punta centrale sarà Luiz Adriano. Lucescu punta sulla qualità offensiva del suo pacchetto samba per scardinare la difesa del Bate Borisov, presumibilmente molto accorta.

In panchina assieme all’ex allenatore di Brescia, Reggiana e Inter andranno il secondo portiere Kanibolotskiy, poi Rakitsky, Hubschmann, Stepanenko, Devic, Teixeira e l’ex Arsenal Eduardo da Silva.

Lo Shakthar non ha indisponibili di rilievo, tutta la squadra è a disposizione di Mircea Lucescu.

Kasper Hjulmand, allenatore del Nordsjaelland, è consapevole della difficoltà dell’impegno odierno: “Siamo decisamente sfavoriti, ma non vediamo l’ora di giocare con orgoglio e gioia. Lo Shakthar gioca un calcio molto offensivo, e soprattutto nel suo stadio proverà ad attaccare il più possibile. Avranno fatto le loro analisi e so che sanno avranno raccolto molte informazioni su di noi: il tempo di tenere le cose nascoste è passato“. I norvegesi per hanno già incontrato la strada della Juventus in una competizione internazionale. Si tratta dell’ultimo torneo di Viareggio, in cui i bianconeri legnarono la rappresentativa giovanile danese per 7-1. Quest’anno le due squadre si incontreranno di nuovo, ma prima il Nordsjaelland deve pensare al difficile esordio di stasera sul campo dello Shakthar Donetsk. Davanti al portiere Hansen giocheranno i terzini Parkhurst (destra) e Mtiliga, e i centrali Okore e Runje. L’assetto del centrocampo potrà variare in relazione alla fase di gioco. In ogni caso sugli esterni giocheranno Lorentzen a destra e John a sinistra; Adu e Stokholm saranno i centrali mentre il giovane Anders Christiansen oscillerà tra la trequarti e la linea di mezzo. Unica punta Mikkel Beckmann.

In panchina con l’allenatore Hjulmand andranno il secondo portiere Villadsen, Nordstrand, Laudrup, Ticinovic, Henriksen e Petry.

Anche i danesi si presentano a questa partita a ranghi completi: non ci sono infortunati nè indisponibili. L’unico giocatore in dubbio era il centrocampista Mikkel Beckmann, ma dovrebbe avere recuperato, come ha confermato anche il suo allenatore: “Siamo quasi certi che sia pronto per giocare, sabato sono stato obbligato a sostituirlo ma adesso dovrebbe farcela“.

Shakthar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher, Chygrynsky, Rat; Fernandinho, Ilsinho; Douglas Costa, Mkhitaryan, Willian; Luiz Adriano.

In panchina: Kanibolotskiy, Rakitski, Hubchmann, Stepanenko, Devic, Teixeira, Eudardo. All.Lucescu.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: nessuno

Nordsjaelland (4-5-1): J.Hnasen; Parkhurst, Okore, Runje, Mtiliga; Lorentizen, Adu, Christiansen, Stokholm, John; Beckmann.

A disposizione: Villadsen, Nordstrand, Laudrup, Ticinovic, Henriksen, Petry.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: nessuno

 

Arbitro: Gil (POL)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori