SERIE A/ Parma-Fiorentina (1-1): la cronaca e il tabellino con marcatori e ammoniti della partita (quarta giornata)

Ecco la cronaca e il tabellino di Parma-Fiorentina 1-1, anticipo che ha aperto il programma della quarta giornata del campionato di serie A allo stadio Tardini. Gol di Roncaglia e Valdes.

22.09.2012 - La Redazione
roncaglia_fiorentinaR400
Infophoto

Il primo anticipo della quarta giornata di serie A Parma-Fiorentina si è chiuso con un pareggio per 1-1 grazie ad uno splendido gol di Facundo Roncaglia al 20′ minuto del primo tempo per la Fiorentina e al pareggio su rigore di Valdes per il Parma al 48′ della ripresa, premio comunque meritato per gli emiliani. Partita piacevole allo stadio Tardini fino all’ultimo momento. Parma senza Zaccardo per un problema fisico dell’ultimo momento: al suo posto Benalouane. La mossa a sorpresa di Montella è invece Seferovic al fianco di Jovetic in attacco: Ljajic in panchina.

Partita subito piacevole in quanto a ritmo. Le squadre si affrontano a viso aperto e i ritmi sono alti. Per la Fiorentina più possesso palla, in ‘stile’ Barcellona, ma anche il Parma risponde. Nei primi minuti però le due formazioni esagerano un po’ con i lanci lunghi, per cui mancano le vere occasioni da rete. Per la Fiorentina da segnalare soprattutto un doppio calcio d’angolo e due punizioni battute ‘malino’ da Mati Fernandez; i padroni di casa si affidano invece soprattutto ad azioni rapide e improvvise, con Paletta pilastro della difesa che pensa anche a far ripartire l’azione. Però è proprio la Fiorentina a trovare il gol con una soluzione improvvisa: missile da oltre 30 metri di Facundo Roncaglia, un tiro di collo semplicemente perfetto – potente e precisissimo – che non lascia scampo a Mirante. Capolavoro e 0-1 Fiorentina quando si era giunti al ventesimo minuto di gioco. I viola si esaltano e fanno alcuni minuti da vero Barcellona, ma poi il Parma si mette a pressare alto e risponde, soprattutto con un palo di Lucarelli sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La Fiorentina replica in modo speculare: calcio piazzato, cross in mezzo e Roncaglia (ancora lui) colpisce il palo con un colpo di testa. Gli ultimi minuti sono piacevoli, con diversi capovolgimenti di fronte, ma senza vere e proprie occasioni da gol. D’altronde si sa che gli attacchi – nel senso di punte di peso – sono i punti deboli delle due squadre.

Nella ripresa parte subito forte la Fiorentina: progressione di Seferovic fermata fallosamente al limite dell’area. La punizione di Mati Fernandez esce di poco. Dopo pochi minuti, però, Roncaglia diventa protagonista in negativo: fallo del difensore argentino su Pabon, e calcio di rigore per il Parma. Valdes cerca di piazzarlo nell’angoliino basso alla sua destra, ma Viviano si stende e blocca. Da questo momento però il Parma inizia a crescere, e regala ai suoi tifosi un gran secondo tempo. Dall’altra parte c’è una Fiorentina che non può più regalare ‘champagne’, ma comunque lotta e non rinuncia a ribattere agli attacchi avversari. Insomma, la partita diventa bellissima. Ricordiamo lo sfortunatissimo Palladino, che entra e si infortuna dopo un solo minuto, e poi via verso il drammatico finale. Toni lancia Cassani che entra in area e viene steso da Rosi: rigore ed espulsioni inevitabili. Jovetic può chiudere la partita a pochi minuti dal 90′, ma completa la sua serata non buona facendosi respingere il tiro da Mirante. Il Parma torna a crederci, e su cross di Gobbi arriva la conclusione di Amauri che costringe al miracolo Viviano. Finita? Certo che no. Parma ancora in attacco e arriva il fallo di mano di Toni: terzo rigore della partita, e si presenta a calciarlo ancora Valdes. Una gran botta per scacciare i fantasmi e regalare al Parma il pareggio al 48′ minuto (1-1). Sipario. Beffa per la Fiorentina, ma è giusto così.

 

Parma-Fiorentina 1-1 (p.t. 0-1)

Mirante; Benalouane, Paletta, Lucarelli; Rosi, Parolo, Valdes, Galloppa, Gobbi; Pabon (dal 20′ s.t. Amauri), Belfodil (dal 21′ s.t. Palladino, dal 25′ s.t. Ninis). (Pavarini, Bajza, Maceachen, Zaccardo, Fideleff, Morrone, Musacci, Acquah, Marchionni). All. Donadoni

Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Tomovic; Cuadrado, Mati Fernandez (dal 16′ s.t. Romulo), Pizarro, Borja Valero, Cassani; Seferovic (dal 24′ s.t. Toni), Jovetic. (Neto, Lupatelli, Hegazy, Camporese, Savic, Migliaccio, Olivera, Llama, Pasqual, Ljajic). All. Montella

Valeri di Roma.

Roncaglia (F) al 20′ p.t., Valdes (P) rigore al 48′ s.t.

Pizarro (F), Galloppa e Valdes (P) per gioco scorretto, Benalouane (P) e Toni (F) per c.n.r., Rosi (P) per simulazione. 

Rosi (P) al 42′ s.t. per fallo da ultimo uomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori