DIRETTA/ Pescara-Palermo live (serie A 2012/2013): la partita in temporeale

- La Redazione

Oggi il programma della quinta giornata di serie A comincia alle 18.30 con Pescara-Palermo, partita delicata per entrambe le squadre: segui e commenta l’incontro in diretta.

gian_piero_gasperini_r400
Gian Piero Gasperini, allenatore del Palermo (Infophoto)

Il programma odierno della sesta giornata di serie A, che si disputa nel turno infrasettimanale, comincia alle ore 18.30 con la partita Pescara-Palermo. La partita che è in programma allo stadio “Adriatico – Cornacchia” è un appuntamento già molto delicato per entrambe le formazioni, che in classifica sono appaiate al penultimo posto con un solo punto raccolto finora, e sul campo (al netto cioè delle altrui penalizzazioni) sarebbero ultime in classifica. Se a Pescara le difficoltà per una neopromossa rivoluzionata durante l’estate potevano essere prevedibili, a Palermo abbiamo già vissuto l’esonero di Sannino, sostituito da Gasperini sulla panchina rosanero per volere del ‘solito’ patron Zamparini. Appare dunque molto evidente che la partita di oggi metta già in palio punti molto importanti. Il pareggio sarebbe solamente un ‘brodino’ sia per gli abruzzesi sia per i siciliani – anche se muovere la classifica, in ogni modo, sarebbe un aiuto importante a due panchine non proprio solidissime – e l’unico risultato che potrebbe far uscire una delle due squadre da questo momento difficile sarebbe la vittoria. La speranza di tutti gli spettatori è dunque che prevalga la voglia di vincere, e non la paura di perdere: in fondo siamo ancora a settembre (e alla quinta giornata), quindi la classifica non è ancora segnata in maniera definitiva.

Il Pescara finora ha ottenuto un pareggio e tre sconfitte, con una pesantissima differenza reti (tre gol segnati e dieci subiti). Se ci limitiamo alle partite giocate in casa, la situazione non migliora affatto: due partite a Pescara e due sconfitte, con due reti all’attivo e sei al passivo. Bisogna dire però che dopo le prime due drammatiche giornate, con lo 0-3 casalingo contro l’Inter e la sconfitta con lo stesso punteggio a Torino contro i granata, le cose stanno cominciando a migliorare. Alla terza giornata è arrivata una immeritata sconfitta contro la Sampdoria (2-3), e domenica il pareggio per 1-1 a Pescara nonostante un rigore contro con espulsione di Perin (oggi squalificato, in porta Pelizzoli: clicca qui per le probabili formazioni complete). Insomma, il difficilissimo lavoro di Stroppa – erede di Zeman con un organico rivoluzionato e probabilmente più debole – sta iniziando a dare qualche risultato. La società è consapevole che l’inizio sarebbe stato difficile, per cui finora lo ha sempre difeso con convinzione: la partita di oggi potrebbe essere l’occasione per iniziare a mettere dei punti pesanti nella propria classifica.

Fatte le debite proporzioni, l’avvio del Palermo è stato senza dubbio peggiore. Curiosamente, anche i rosanero hanno iniziato con due sconfitte per 3-0, contro Napoli in casa e Lazio all’Olimpico. La sorte di Sannino era di fatto ormai segnata: alla terza giornata lo scialbo pareggio casalingo per 1-1 contro il Cagliari è servito a muovere la classifica, ma non a salvare la panchina dell’allenatore. Al suo posto è arrivato Gasperini, il cui esordio però non è stato positivo: sconfitta per 1-0 a Bergamo contro l’Atalanta al termine di una partita molto brutta. Parla chiaro la differenza reti: otto gol subiti sono tanti, e uno solo segnato è ancora peggio. In trasferta finora i siciliani sono ancora a secco: la sfida con la difesa del Pescara (ancora peggiore finora) potrebbe essere l’occasione ideale per iniziare a vedere la mano di Gasperini nel gioco della squadra. Ma ora è arrivato il momento di mettere tutta la nostra attenzione a quanto succede in campo: la partita Pescara-Palermo sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori